Ezechiele

ENEL, rieccomi con l'aggiornamento

ENEL (MIL:ENEL)  
MIL:ENEL   ENEL
393 visualizzazioni
22
Più di un mese dall'ultimo articolo???? Ma come farò a sopravvivere senza scrivere tutti i santi giorni??? Per poi magari nel farlo dare una versione diversa dall'altra nell'arco di 24-48 ore. Misteri dell'AT tradizionale, ne convengo.

In questo articolo, che segue questo precedente
devo solo fare il solito aggiornamento sulla base dei limiti e livelli indicati il 25 Aprile, pertanto riprendo il grafico precedente, paro paro, aggiungendo solo il minimo nuovo fatto nel frattempo.

Parto dalle indicazioni finali del precedente

Operazioni long da 5,80 avranno quindi come stop tassativo gli stessi 5,80, perchè in caso di nuova violazione il prossimo step è rappresentato dai 5,65-45 e solo dai quei livelli potrà essere riprovata un operazione long, oppure non dovessero più tornare a quei 5,80, la conferma al long l'avremmo con la nuova rottura dei 6,30 in chiusura giornaliera.

Ebbene il 5,80 ha resistito sino al 14 Maggio quando il minimo è stato di 5,71 (vedere grafico). Errore aver indicato i 5,65-5,45 come fascia per un nuovo tentativo long, non ci sono mai arrivati e questo ha precluso la possibilità di una proficua operazione long. Poco male anche i 6,30 hanno resistito e sono stati violati solo il 21 Maggio, anche se nel frattempo, a seguito dell'ulteriore minimo, il livello di ingresso si era spostato ai 6,25 in chiusura, cosa accaduta il 20 Maggio. Ma anche mantenendo un ingresso a 6,30 a fine mese il massimo è stato di 6,97, con una chiusura a 6,90 e basta andare all'articolo precedente, schiacciare sulla freccia e vedere dove avevo posizionato (oltre che leggere l'analisi) il presunto target del rialzo per capire quanto a volte un analisi possa anticipare il movimento.

Da quanto ho iniziato questa maratona sul titolo, ho detto che Enel è spesso in correlazione con l'indice, pertanto anche in funzione di questo tendo poi a sviluppare un idea sul Mib.

Vista la chiusura settimanale tengo ancora buoni i 7,30 e quanto scritto ancora prima di metà Aprile (anche se nel frattempo il 6,60 si era abbassato al 6,30) e siamo al minimo del tg indicato:

Come ogni movimento correttivo che si rispetti ha bisogno di una fase di rimbalzo e nelle ultime settimane tale rimbalzo si è sempre fermato entro il 38,2%; per poter migliorare sarà necessario una chiusura giornaliera sopra i 6,60, in tal modo l'obiettivo successivo diventerebbero i 6,90 prima ed i 7,30 poi, livello che se raggiunto dovrebbe essere l'ostacolo al rialzo e consentire una ripresa della discesa (ma nel caso accadesse ci risentiremo per un ulteriore aggiornamento).


Chi vivrà vedrà....

Spero di non aver utilizzato termini che a quanto pare ora hanno il copyright, anche se esistono da anni, ma l'onnipotenza non ha limiti (non preoccupatevi di capire, capisco io :) )

NO LIKE, no apprezzamenti, sono analisi semplici e banali.