UniversiTrading

S&P500 - Confluenza di indicazioni tecniche: Harmonic + Elliott

Short
CME_MINI:ES1!   Futures E-mini S&P 500
Prima di effettuare qualunque ipotesi tecnica abbiamo voluto attendere che i prezzi generassero un pattern reversal per dichiarare il movimento rialzista potenzialmente chiuso, vediamo perché:
Quello che vediamo nell’immagine è un grafico giornaliero del future sull’indice americano S&P500.
Prima di tutto segnaliamo il pattern bearish engulfing che si è generato nelle sedute dell’8 e del 9 dicembre. Come sappiamo l’engulfing è una figura di inversione delle candele giapponesi, figure che possono aiutarci a stabilire il nostro timing di entrata. Per chi non avesse dimistichezza con questo tipo di analisi, ricordiamo che il bearish engulfing è rappresentato da una candela di estensione ribassista che ingloba totalmente il corpo della candela rialzista subito precedente. Vogliamo sottolineare che in questa figura l’importanza viene rivestita dal corpo delle candele e non dalle loro shadows.
Ora vediamo perché eravamo alla ricerca di un pattern di inversione:
partiamo con la classificazione dei movimenti secondo la Teoria delle Onde di Elliott . Considerato il lungo movimento rialzista partito da marzo 2020, ci faremo aiutare dall’oscillatore di Elliott per comprendere meglio dove posizionare la fine delle varie onde. Le dinamiche di questo oscillatore, insieme alla personalità delle onde ci aiutano, e non poco, ad effettuare la classificazione in caso di un numero di movimenti elevato. I suoi picchi rappresentano onde impulsive, mentre i ritracciamenti verso la linea dello zero rappresentano onde correttive. Particolari dinamiche poi si generano sull'oscillatore in onda 4, dinamiche che non tratteremo in questa sede.
Sembrerebbe che tutto il movimento impulsivo, partito dallo scorso marzo, possa essersi chiuso, in quanto riusciamo a classificare le 5 onde tipiche della struttura impulsiva.

Il prezzo ha iniziato a declinare ma solo la violazione dei supporti statici in area 3.540 confermerà la nostra ipotesi di inversione di breve.
Seguendo una delle linee guida della teoria, e nell’ipotesi di violazione del livello appena indicato, possiamo affermare che il target di una eventuale discesa in onda correttiva si attesterebbe in area 3.200 punti future, esattamente all’altezza dell’onda (4) del precedente impulso rialzista.
Se la discesa verrà confermata, man mano che si svilupperà, proveremo a classificare la sua struttura.
Sul grafico che segue abbiamo anche rilevato la formazione di una figura “Armonica”, una butterfly ribassista, dove il suo movimento CD è stato quasi perfetto raggiungendo, approssimativamente il 161,8% del movimento BC . Con la realizzazione dell’engulfing, confermato con la violazione del suo minimo abbiamo dichiarato la figura completa.


In linea di massima il target di questa figura raggiunge il 161,8% del suo movimento ascendente CD che si attesta in area 3.225, target che abbiamo ipotizzato anche per il movimento correttivo secondo la Teoria delle Onde di Elliott .
Questa confluenza di elementi tecnici ci fa pensare che le nostre ipotesi possano avere elevate probabilità di realizzarsi e che il future americano nel prossimo futuro possa attuare una correzione verso area 3.200.

Bruon Trading
Agata Gimmillaro