HerybertoBiondi
Short

EURUSD → si sta caricando come una molla!

FX:EURUSD   Euro / Dollaro
Buongiorno Traders,
EURUSD             è confinato tra una TL dinamica che gli fa da resistenza e un'area statica di supporto.
E' da fine maggio che si è creato un canale laterale compreso tra 1.1800 e 1.1500 circa. per chi ama tradare nelle fasi laterali, in questo ultimo mese si dovrebbe essere divertito molto: 300pips di oscillazione sono tanta roba!

Al contrario, chi ama seguire i trend ha sofferto vedendosi costretto a continui stop & reverse o profit & reverse.
Mentre i trader di breakout sono stati messi in panchina non essendosi verificata nessuna esplosione fuori la congestione.

Ora la figura che sta creando sembra dare interessanti spunti da analizzare.
1) la TL di resistenza dinamica comprime i prezzi assieme all'area supportiva a formare un triangolo.
2) il CCI , che è stato respinto più volte sotto la ZERO LINE, ci dice che il trend non ha forza rialzista
3) l'indicatore ATR mostra un calo della volatilità tipico dei periodi laterali ma come sempre è preludio di un incremento
4) il PIVOT POINT calcolato sul mensile sta tenendo sotto di se il prezzo.

Considerazioni.
Di certo un'esplosione ci sarà! Sembra proprio la tipica calma prima della tempesta. Da che parte si svilupperà la direzionalità è impossibile prevederla. Tuttavia i segnali che i miei strumenti mi restituiscono, mi consigliano di posizionarmi short.
Siccome potrebbe anche andare long e quindi venirmi in faccia, sarebbe opportuno imbastire anche un piano B a difesa ma che in questo caso non sarà lo stoploss.

Operatività (dorn't try this at home)
- Sono short da 1.1670
- Lo stop su questa operazione non è stato messo in ragione di un accurato position sizing.
- Come al solito la strategia di protezione prevede di posizionare lo stop a pari a 1xATR e successivamente trailing stop con SUPERTREND
- Piano B in caso mi venisse contro. La strategia di difesa (visto che non ho lo stoploss sull'operazione) è già pianificata attraverso lo stiudo del WORST SCENARIO e verrà attuata attraverso successivi posizionamenti atti a mediare il livello d'entrata assieme ad edging sullo stesso strumento o su strumenti correlati all'interno di parametri di sostenibilità.

NB: se ti vendono i brividi al solo sentire parlare di MEDIAZIONI sappi che non vuol dire fare "all in" o il kamikaze. Mediare è una strategia di money management con le altre, un pochettino complessa, che richiede molte conoscenze. Saper sfruttare le mediazioni o meglio ancora martingala/antimartingala è come pilotare un caccia e gareggiare con uno in bici!!! Di contro DEVI SAPERLO FARE: saper decollare e sopratutto atterrare è il minimo...

Seguirò l'evoluzione con aggiornamenti specifici.

Per trasparenza e correttezza verso chi mi segue ho deciso di aggiungere i dati di performance del mio conto reale:
dall'inizio dell'anno al 02/07/18, gli statement riportano 76,26% di operazione vinte con un rapporto profitto/perdita di 2.11:1 su 139 trade eseguiti e chiusi.
Purtroppo le regole di Tradingview non mi consentono di mettere link alla pagina dove pubblico questi dati perché esterna al social.

↑↑↑↑ Grazie a tutte le persone che mi seguono↑↑↑↑

► Metti un like per non perderti neanche un aggiornamento
→ Scrivimi nei commenti cosa ne pensi, così che ci si possa scambiare idee
☼ Seguimi così non ti perderai mai un mio aggiornamento.
↔ Condividi con i tuoi amici questa analisi


Buon Trading

PS: Qualsiasi previsione fornita non è un indicatore affidabile di risultati futuri.
I pensieri e le opinioni espresse sono esclusivamente quelle dell’autore. Le analisi sono solo a scopo informativo e non deve essere considerata una consulenza finanziaria. I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. La decisione di agire in base alle idee ed ai suggerimenti presentati è a sola discrezione del lettore.

Trade attivo: Una direzione l'ha presa ma non quella che speravo. La size garantisce un DD assolutamente sostenibile e la posizione rimane aperta.
Trade attivo: La botta di oggi mi ha fatto assorbire il DD di questi giorni e messo in guadagno. Tuttavia mi trovo esposto con il Gold che avevo aperto per edgiare la posizione che fino ad ora sembrava in sofferenza.
seguo.. ottimi spunti come sempre
Rispondi
Bell'analisi.
Puoi approfondire la gestione delle posizioni in generale? Non ci ho capito molto ed è un argomento di cui sto iniziando a capire l'importanza.
Rispondi
@Prastal, messa così, per risponderti dovrei scrivere per mesi... lo farei anche ma per ora manca lo sponsor.
Qualcosa di più specifico?
+1 Rispondi
Prastal HerybertoBiondi
@HerybertoBiondi, Mhh mi è difficile essere più specifico... per ottenere risposte buone dovrei formulare delle buone domande e non avendo una buona comprensione d'insieme mi è complicato farle.

Rileggendo ciò che hai scritto i principali dubbi che ho sono:
-Spostando lo stop a BE appena l'operazione raggiunge 1 ATR di profitto non rischi di tagliarti i profitti (per via di uno spike per esempio) e lasciar correre le perdite? Ovvero l'esatto contrario di ciò che bisognerebbe fare?
-Che convenienza ha una posizione di edge rispetto alla semplice chiusura della posizione per poi rientrare dopo?
-Se hai una posizione long su un mercato e ricevi il segnale short sullo stesso mercato, chiudi il long e apri lo short oppure apri lo short e lasci andare il long con il supertrend/seguendo il piano per quell'operazione?
Rispondi
@Prastal, l'argomento è complesso e articolato e richiede una risposta di concetto e una tecnica.

La frase "taglia le perdite e lascia correre i guadagni" è un estremo riassunto che vuole generalizzare una infinita varietà di metodologie. Assume quindi valore estremante soggettivo e legato alla personale propensione al rischio, all'accettazione di aver torto, alla capacità di cambiare idea, al concetto di coerenza nonché al peso soggettivo che può avere una qualsivoglia cifra in ballo. Per esempio: se chiudo con una perdita di 100€ su un conto da 1000 ho una situazione numericamente peggiore che perdere 1000 su 50.000 (sono numeri 10%>2%) ma a livello percettivo può cambiare tutto in ragione del significato e aspettative che attribuiamo a quelle cifre. Sono dell'avviso che si debba rispettare un doppio money management: quello dei numeri (la regola dice che per ogni operazione non si dovrebbe perdere oltre 1/2% del capitale) e il money management del CUORE che quello che restituisce il soggettivo valore a quei numeri. La coerenza di entrambi è la chiave per entrare ed uscire da ogni operazione con serenità. Siamo oltre l'analisi tecnica, oltre il money management: questo è quello che chiamo "strate of mind" ovvero il 50% delle abilità che un trader/imprenditore deve avere nella personale casettina degli attrezzi.
La domanda cardine è: questo atteggiamento è genetico o si può acquisire?

Le regole che mi sono via via creato di sicuro non sono perfette e le strategie neanche, se lo fossero state ora sarei a scriverti dalla mia isoletta con i piedi ammollo, ma non è così. Quindi se sono a break even e uno spike mi butta fuori per poi proseguire dalla parte giusta cosa faccio? NIENTE, amen! Che sia uno spike lo sai ex post. Pensa invece a come si crea uno spike! Lo spike è il riassorbimento di un candelone che prima di dirti che era tutto uno scherzo, ti stava venendo in faccia come un treno!!!
Se sono a BE ho zero danni e calmata la tempesta si torna a ragionare a freddo con un capitale psicologico intatto rispetto magari a colui che da quello stesso spike si è visto andare a prendere lo stoploss "stretto" (quanto mi piace quando sento dire stop stretto... mi fa morire...) per poi ripartire dal verso gusto...

In sostanza, la tecnica è conseguenza dello state of mind e non il contrario. Per cui nel percorso per far diventare questo un mestiere bisognerebbe capire prima chi si è, cosa si vuole diventare, come lo si vuole fare e con che mezzi e in quanto tempo.


PS: dell'edging ne parleremo più avanti...

+1 Rispondi
Prastal HerybertoBiondi
@HerybertoBiondi, Ah ok O.o
Credevo che avessi fatto uno studio statistico in base al quale ti eri accorto che la maggior parte delle volte che ti veniva preso lo stop in pari poi l'operazione ti andasse contro... questo tuo "amen" mi lascia perplesso.
Su che cosa fai quando quando hai un segnale contrapposto ad una posizione che hai sul mercato non hai risposto, credo tu agisca in stile edge giusto?
Per quanto riguarda l'edging va bene aspetto volentieri, sono proprio curioso di vedere la tua opinione, ci sono dei forum in cui viene proposta come tecnica "vincente" ma a me non convince molto.
Rispondi
@Prastal, "amen", perché quando tu prendi lo stop, cosa fai? Chiami il broker e gli dici di rinegoziare la posizione? Il trading, quello vero (non parlo di demo) è come la vita: è una sola partita e la devi giocare al meglio. Non c'è "repeat" come nei videogiochi...

Tornando al tecnico, l'operazione su AUDZND, che do postato e aggiornato qui, è il riassunto perfetto di tutto quello che mi chiedi.
In presenza di segnale contrapposto ho varie opzioni: 1) i sistemi di protezione/difesa chideranno la posizione, 2) posso aprire una posizione contraria che mi congela i profitti e sganciarla quando di presenta un'altra configurazione in coerenza con la prima (si guadagna su tutti gli swing), 3) valuto l'apertura di una posizione con adeguata esposizione su strumenti correlati numericamente o logicamente che presentino una configurazione grafica interessante.

Diffido da chiunque definisce una tecnica "vincente". A volte chiudere tutto e tirare un sospiro può essere la soluzione migliore...
+1 Rispondi
Prastal HerybertoBiondi
@HerybertoBiondi, Ok adesso mi è più chiaro questo punto... grazie.
Addirittura 3 possibili sistemi... me li appunto. Sul punto 2 per poter guadagnare su tutti gli swing si dovrebbe aprire una posizione doppia rispetto alla prima, altrimenti se fosse uguale alla precedente i profitti di quella posizione sarebbero le perdita della prima posizione giusto (stesso discorso per il punto 3)?

Sulla posizione AUDNZD non mi sembra che tu avessi detto di aver agito così, se non sbaglio avevi dimezzato la size invece di chiudere tutto quando ti ha colpito lo SL.
Rispondi
@Prastal, AUDNZD è stata veramente una bella operazione. Invece di chiudere tutto quando mi è venuta contro, ho diminuito l'esposizione e reimpostato i livelli. Poi ho seguito il piano del punto 1.
“Improvvisare, adattarsi, raggiungere lo scopo!” (Gunny Highway)
Rispondi
ValerioPez HerybertoBiondi
@HerybertoBiondi, Potrei dire una cosa che per assurdo può andare contro ogni principio di correttezza, le migliori performance le riesco ad ottenere sulla mia intuizione personale, cioè nel modo più semplice chiudo un'operazione in profitto manualmente quando il guadagno per il mio livello psicologico mi da soddisfazione, quando sposto a BE non prendo nulla e non perdo, invece quando voglio spingere oltre il mio livello psicologico inevitabilmente vado in zona stop loss e passo magari giorni prima di ritornare in profitto (soffrendo) , può essere molto semplicistico come ragionamento ma con me funziona
Rispondi
IT Italiano
EN English
EN English (UK)
EN English (IN)
DE Deutsch
FR Français
ES Español
PL Polski
SV Svenska
TR Türkçe
RU Русский
PT Português
ID Bahasa Indonesia
MS Bahasa Melayu
TH ภาษาไทย
VI Tiếng Việt
JA 日本語
KO 한국어
ZH 简体中文
ZH 繁體中文
AR العربية
Home Screener azioni Screener forex Screener cripto Calendario economico Come funziona Caratteristiche Grafico Regolamento Moderatori Soluzioni per broker & siti web Widget Libreria di Grafici azionari Suggerisci funzionalità Blog & Novità FAQ Aiuto & Wiki Twitter
Profilo Impostazioni profilo Account e fatturazione I miei ticket di supporto Contatta il supporto Idee pubblicate Follower Seguiti Messaggi Privati Chat Esci