manueltrotta87

Perchè si Aumentano o Diminuiscono i Tassi di Interesse?

FX:EURUSD   Euro / Dollaro
Mi sono appena giunte una serie di domande da uno dei nostri studenti in Accademia.

A seguito della Diretta di Carmine Massimiliano chiede:

"Ciao Carmine, ho visto ora la diretta.. Volevo chiederti.. Non ho capito bene il perché se aumenta il tasso di interesse alcuni paesi andranno in crisi?

Ho capito che aumenteranno i costi dei mutui ma, dall'altra, chi ha dei risparmi si trova un Euro forte quindi il suo denaro vale di più o sbaglio?

La seconda domanda è... Ultimamente parlavamo di un Euro che punta alla parità col Dollaro per il discorso dazi.. Ma aumentando il tasso è terminando il QE ci ritroviamo un Euro forte.. Con conseguente crisi di esportazioni? Come potrebbe essere gestito questo problema secondo te? Grazie mille..."


Per rispondere a queste domande devo necessariamente presentare il noto Modello Macroeconomico Elementare di ispirazione Keynesiana.

Con questo modello è possibile determinare il punto di equilibrio tra PIL e Tasso di Interesse.

La relazione tra Reddito e il Tasso (ossia di equilibrio tra investimenti desiderati, investimenti relativi e risparmio o Investment-Saving) è la curva IS.

La relazione tra reddito e tasso di interesse di equilibrio per il mercato della moneta (ossia di equilibrio tra domanda e offerta di moneta o Liquidity preference e Money) è la curva LM .

Sull’asse orizzontale si misura il PIL (Y), su quello verticale si misura il Tasso di Interesse (r), ossia la differenza tra il tasso di interesse nominale e il tasso di inflazione.

L’intersezione delle curve IS e LM identifica la coppia di valori del tasso di interesse reale (r*) e della produzione (Y*), che rappresentano l’equilibrio macroeconomico (E), ossia l’equilibrio simultaneo per il mercato.
La curva IS è inclicata negativamente sul piano e rappresenta la concentrazione dei punti di equilibrio tra r ed Y.

Il Modello IS-LM può essere utilizzato per analizzare gli effetti della politica fiscale e della politica monetaria sull’equilibrio macroeconomico, definito come la coppia di valori del tasso di interesse e del reddito di equilibrio contemporaneo per il mercato dei beni e per quello della moneta.

Se la curva IS si sposta verso destra fino a IS1(G1), l’aumento della spesa pubblica provoca contemporaneamente un incremento del reddito di equilibrio da Y*0 a Y*1 e del tasso di interesse di equilibrio da r*0 a r*1.

Il nuovo equilibrio macroeconomico, pertanto, sarà rappresentato dal punto E1.

L'applicazione dei Dazi da parte di Trump sta costringendo il Paese ad aumentare il PIL e questo determinerà un aumento del Tasso di Interesse monetario che sposterà il punto di equilibrio sempre più verso il punto  E1.

La politica monetaria mira a raggiungere degli obiettivi di politica economica (come ad esempio la crescita dell’economia o la stabilità del livello dei prezzi) agendo principalmente sulle 2 variabili monetarie:

La quantità di moneta (modificabile ad esempio compiendo operazioni di compravendita di titoli e quindi immissione/riduzione di denaro nel sistema)
Il livello ufficiale dei tassi di interesse (il saggio con cui la banca centrale concede prestiti alle altre banche).