fastforecast
Short

EURUSD: Strategia per Affrontare Draghi!

FX:EURUSD   Euro / Dollaro
Giovedì 13 Settembre Draghi si esprimerà sull’aumento o meno del Tasso di Interesse sull’Euro.

Con un’Inflazione che ha, per poco superato, il 2%, attestandosi al 2,14% a Luglio, potrebbe il Buon Draghi lasciare tutto invariato.

Analizzando gli ultimi 4 appuntamenti nel quale non è stato ritoccato il Tasso di Interesse, si scorge che l’Euro ha perso mediamente 163 pips nei confronti del Dollaro Americano e circa 145 pips nei confronti dello Yen.

Alla luce di questo scenario, con alte probabilità, l’Euro potrebbe perdere poco più dell’1% raggiungendo il livello 1,14 contro USD e 127,550 contro Yen.


ANALISI TECNICA

Time Frame Monthly. Dopo aver montato i Livelli di Ritracciamento di Fibonacci in maniera dinamica sull’ultima esplosione rialzista con minimo 1,08114 e massimo 1,25544, si nota che il prezzo di EURUSD ha raggiunto e superato al ribasso il 38,2% di riduzione delle precedenti posizioni Long (coincidente con il livello 1,17) e sta tentando di raggiungere dapprima il 50% e successivamente il 61,8% (livello già raggiunto dalla cugina Sterlina contro il Dollaro Americano con cui ha un Coefficiente di Correlazione alto e positivo).

Time Frame Weekly. Ampliando per cogliere dettagli minori si nota che, proprio in questi istanti, sta testando un livello di supporto che è stato protagonista già in precedenza al livello 1,1550.

Time Frame Daily. Ha tentato la rottura di entrambe le EMA senza, per ora confermarla.

Sembra che si stia disegnando un Testa e Spalle Ribassista che, se confermato, potrebbe portare il prezzo almeno in area 1,14.


PUT/CALL RATIO

Scadenza 14 Settembre. Sul Sito del CME Group è palese un rapporto di Put/Call Ratio in favore di Put che si attesta a 1,32 per la scadenza del 14 Settembre.

La concentrazione maggiore sia di Put che di Call è rispettivamente sui livelli 1,1550 ed 1,15 con la maggior parte delle Put OTM a conferma del fatto che il prezzo potrebbe essere attratto da livelli inferiori a quello attuale.

Scadenza 21 Settembre. Il rapporto di Put/Call Ratio migliora in favore delle Call ma resta comunque al di sopra della parità attestandosi a 1,25.

Forti concentrazioni di Put restano sul livello 1,1550.

Alti livelli di Call si spostano a livelli superiori in area 1,18.

A differenza della precedente settimana aumentano anche le Call OTM che potrebbero allontanare leggermente il prezzo di EURUSD dai minimi raggiunti nei giorni precedenti.

Scadenza 28 Settembre. Per la fine del mese la situazione cambia radicalmente con le Call che tornano in netto vantaggio segnando un rapporto di Put/Call Ratio pari a 0,68.

La maggior parte delle Call restano concentrate sul livello 1,1850.

Crescono anche le Call OTM a conferma del fatto che il prezzo di EURUSD potrebbe allontanarsi sensibilmente dai minimi precedentemente raggiunti.


ANALISI QUANTITATIVA

Ulcer Index. Sul Grafico che rappresenta questo indicatore deterministico si scorge che, statisticamente, l’EURUSD dopo essersi allontanato dai massimi nei giorni che vanno dal 20 Agosto al 10 Settembre, tende ad allontanarsi dai minimi almeno fino alla terza settimana di Settembre.

Rendimento Medio Atteso Giornaliero. Mediamente in questa settimana passa dal registrare un -0,68% ad un +0,33%.

Moda Mobile. L’ultimo livello di equilibrio registrato da questo indicatore resta in area 1,1643.

Inversa della Normale. Aggiornando al valore ultimo registrato Venerdì in chiusura si ha che, il prezzo di EURUSD , statisticamente dovrebbe restare all’interno di un rettangolo contraddistinto dal limite superiore in area 1,1571 e dal limite inferiore in area 1,1513.


CONCLUSIONE

In relazione all’appuntamento che vedrà protagonista la BCE , l’Euro potrebbe lateralizzare abbastanza in attesa della decisione sul Tasso di Interesse.

Quindi soltanto Giovedì si registrerà una Volatilità maggiore che è bene affrontare in Copertura Immediata inserendo a mercato un Portafoglio Bilanciato nel quale si compravende contestualmente Euro contro il Dollaro Americano e contro lo Yen, dato che si muoverà certamente in dinamica assoluta.

In attesa del 13 Settembre sarà opportuno sfruttare il Portafoglio Bilanciato nel quale comprare EURUSD e vendere EURJPY e successivamente sbilanciarlo vendendo ulteriormente Euro nel momento in cui il trend Short avrà preso il sopravvento.

Nel momento in cui il prezzo di EURUSD avrà rotto il livello 1,1550 sarà opportuno intervenire in vendita.
Home Screener azioni Screener forex Screener cripto Calendario economico Show Come funziona Caratteristiche Grafico Costi Regolamento Moderatori Soluzioni per broker & siti web Widget Librerie grafiche Libreria grafica leggera Centro di supporto Invita un amico Suggerisci funzionalità Blog & Novità Twitter
Profilo Impostazioni profilo Account e fatturazione Invita un amico I miei ticket di supporto Centro di supporto Idee pubblicate Follower Seguiti Messaggi Privati Chat Esci