Marco_Bernasconi

FACEBOOK e il suo programma alla lotta contro le "FAKE NEWS"

NASDAQ:FB   Facebook, Inc
Facebook si sforza di contrastare gli sforzi anti FAKE-NEWS prima delle elezioni negli Stati Uniti

A partire da giovedì 13 agosto 2020, gli utenti Facebook statunitensi che pubblicheranno un post sul voto potrebbero iniziare a vedere un addendum ai loro messaggi - etichette che indirizzano i lettori a informazioni autorevoli sulle prossime elezioni presidenziali. È l'ultimo passo del social network per combattere la disinformazione elettorale sulla sua piattaforma con l'approssimarsi delle elezioni del 3 novembre - una in cui molti elettori potrebbero inviare le schede per posta per la prima volta.

Facebook ha iniziato ad aggiungere link simili ai post sulle votazioni per corrispondenza e di persona da parte dei politici federali, tra cui il presidente Donald Trump, a luglio.

Queste etichette si collegheranno a un nuovo centro di informazione per gli elettori simile a quello su COVID-19 che, secondo Facebook , è stato visto da miliardi di utenti in tutto il mondo. Le etichette reciteranno: "Visitate il Centro informazioni sul voto per le risorse elettorali e gli aggiornamenti ufficiali".

Nonostante questi sforzi, Facebook continua ad affrontare le critiche diffuse su come gestisce la disinformazione sulle elezioni e altre tematiche. La società si è generalmente rifiutata di controllare gli annunci pubblicitari dei politici, per esempio, e una verifica biennale delle sue pratiche in materia di diritti civili l'ha colpevolizzata per aver lasciato le elezioni americane "esposte all'interferenza del Presidente e di altri che cercano di usare la disinformazione per seminare confusione e sopprimere il voto".

L'efficacia di tali etichette dipenderà da quanto bene il sistema di intelligenza artificiale di Facebook identificherà i post che ne hanno realmente bisogno, ha detto Ethan Zuckerman, direttore del Centro per i media civici del Massachusetts Institute of Technology. Se ogni post contenente la parola "voto" o "voto" ottiene un link informativo, ha detto, "la gente inizierà a ignorare questi link".

Facebook si aspetta che il centro di voto raggiunga almeno 160 milioni di persone negli Stati Uniti , ha detto Emily Dalton Smith, che funge da responsabile dell'impatto sociale dell'azienda. L'obiettivo primario è quello di registrare le persone per votare, ha detto, ma le informazioni che la gente vede si evolveranno durante la stagione elettorale.

"Questa è un'elezione unica e una stagione elettorale unica", ha detto. "Certamente non abbiamo mai affrontato un'elezione durante una pandemia globale".

Altre aziende tecnologiche, Twitter e Google , che possiede YouTube, hanno intrapreso sforzi simili intorno alle elezioni di novembre. Twitter ha detto che sta lavorando per espandere le sue politiche per affrontare "nuove e uniche sfide" legate alle elezioni di quest'anno, tra cui la disinformazione sul voto per corrispondenza.

Guardando al mese di novembre, Facebook ha dichiarato di "parlare attivamente con i funzionari elettorali sul potenziale della disinformazione sui risultati elettorali come minaccia emergente".

L'azienda non ha fornito dettagli sulle potenziali minacce, ma ha detto che un processo elettorale prolungato in cui i risultati non sono immediatamente chiari "ha il potenziale per essere sfruttato al fine di seminare sfiducia nell'esito delle elezioni".

"Un modo in cui abbiamo intenzione di combattere tutto questo è utilizzare il Voting Information Center e il digest delle elezioni negli Stati Uniti su Facebook News per assicurarci che le persone abbiano facile accesso alle ultime, autorevoli informazioni e notizie sulla e dopo la Notte delle Elezioni", ha scritto Naomi Gleit, vice presidente del product management e dell'impatto sociale, in un post del blog.

Commenti