CFI

Ftse Mib: il trend che stupirà tutti

TVC:FTMIB   Milano Italia Borsa Index
LONG & SHORT

Fabio Pioli

Trovo ogni volta incredibile come il mercato faccia sempre, ripetutamente, le stesse cose e come gli umori delle persone varino dal brutto al bello nell’ arco di pochi giorni.

Solo “ieri”, parlando con i tempi della borsa, erano tutti negativi, adesso sono tutti positivi e ottimisti, a rincorrere, sempre in ritardo, l’ ultima opportunità che scappa.

E’ sempre divertente osservarlo ed è divertente vedere come questo processo di età millenaria sembri alle persone sempre nuovo.

Ebbene sì: il mercato oscilla. Non poteva non oscillare e non potrà non oscillare in futuro.

Ciò che è importante è capire quale sarà la grossissima oscillazione futura perché un’ unica cosa è certa: essa ci sarà, non sarà come ci si aspetterà e coglierà di sorpresa tutti.

E partirà, verso il basso o verso l’ alto che sia , dalle resistenze.

E’ utile dunque capire dove sono queste resistenze per l’ indice italiano Ftse Mib 40 .

Beh, non bisogna andare tanto distante: basta guardare sotto i nostri piedi perché ci stiamo camminando sopra: sono in area 20.600 di future, le prime. Le seconde, invece, sono statiche e i trovano tra 21.200 e 21.400 punti (Figura 1).


Figura 1. Future FtseMib40 – grafico settimanale.


Dopodiché cosa succederà? Dopo partirà il grande trend, che stupirà tutti (Figura 2 e Figura 3)

Figura 2. Future FtseMib40 – grafico settimanale.


Figura 3. Future FtseMib40 – grafico settimanale.


La direzione, che è già decisa adesso, ce la dirà il segnale al momento opportuno.

E un’ altra cosa che mi ha sempre stupito è che il movimento finale sarà esattamente nella direzione opposta a quella di cui le persone saranno assolutamente convinte e certe.
E’ per questo che non nutriamo mai convinzioni ma seguiamo sempre la direzione già segnalata, solo una volta che è stata segnalata.









La presente è una comunicazione di marketing e non rappresenta una ricerca preparata conformemente ai requisiti giuridici volti a promuovere l’ indipendenza di una ricerca in materia di investimento e non è soggetta a nessun divieto che proibisca le negoziazioni da parte degli analisti e dei soggetti rilevanti prima della diffusione della ricerca in materia di investimenti

*Fabio Pioli, trader, analista finanziario e Fondatore di CFI