CFI

Ftse Mib: l’ anno che verrà.

TVC:FTMIB   FTSE MILANO ITALIA BORSA INDEX
Di Fabio Pioli, trader professionista, fondatore di CFI Consulenza Finanziaria Indipendente






Parafrasando un poco il grande Lucio Dalla: caro amico ti auguro un buon anno.

Ma che anno sarà? Il 2018 è stato pessimo per chi non conosce le probabilità dei movimenti perché è nato con la speranza che, a 23.000 punti di future e indice italiani si rompessero al rialzo i massimi decennali ed è finito con il normale (e tante volte su queste pagine preallarmato) storno, fino ad area 18.000.

Il 2019 parte al contrario con i prezzi sui supporti.

Ma dove andrà?

Anche qui preannunciamo che avverrà di certo una cosa ovvia: andrà sulle resistenze oppure le resistenze andranno verso i prezzi.

Questo accadrà perché, nessuno lo sa, ma i prezzi seguono sempre e inevitabilmente un andamento facile e razionale.

Chi complica le cose non è il mercato, ma il cervello.

Infatti qualcuno ha potuto pensare che i prezzi si sarebbero mossi verso le resistenze e ha comprato. Invece le resistenze si sono mosse verso i prezzi (e perché non sarebbe dovuto accadere?) e quindi avendo comprato si trova in perdita e non sa se guadagnerà.
Qualcun altro ha potuto pensare che si sarebbero rotti i supporti e quindi ha venduto. Invece i supporti non sono stati rotti e quindi avendo venduto si trova in perdita e non sa se guadagnerà.

Guadagnerà o perderà?

Dipende da ciò che, appunto, succederà sulle resistenze.

Primo: come prima cosa dunque bisogna capire dove sono le resistenze.

Adesso le resistenze si trovano in corrispondenza di quella linea gialla nel grafico di Figura 1 che decresce e passa, questa settimana tra 19.400 e 19.600 punti di future sull’ indice Ftse Mib 40.



Fig 1. Future Ftse Mib 40 – Grafico settimanale.



Secondo: bisogna aspettare. Questo rappresenta il compito più difficile per alcuni, che vedendo le oscillazioni, si fanno attrarre come una falena dalla luce e si buttano.
Buttandosi però trascurano qualcosa: trascurano che non sanno cosa stanno facendo. Quali probabilità hai che guadagnerai? Le conosci anche in minima parte?

Terzo: solo sulle resistenza (siano queste ai valori attuali o a valori più bassi dettati dal fatto che, come abbiamo detto, in questo caso decrescono con il passare del tempo), una volta arrivati, ci saranno i segni del nuovo mega- trend.

Un trend lungo e fortemente direzionale parte sempre dalle resistenze e non prima.

Avrai le basi per capire se sarà fortemente al rialzo o fortemente al ribasso?

Sì perché la configurazione per ora (come mai avviene) non lo pre – dice. Lo dirà al momento, come sempre è.

Per ora può essere successo che vi sia stato uno storno di valori, come in Figura 2, e quindi si andrà verso l’ alto.



Fig 2. Future Ftse Mib 40 – Grafico settimanale.




Oppure che il movimento ribassista sia destinato a diventare un vero e proprio movimento ribassista di lungo periodo nel 2019 (Figura 3)




Fig 3. Future Ftse Mib 40 – Grafico settimanale.




Quarto: non dovrai farti distrarre da notizie, opinioni o rumors.

Quasi nessuno individua la direzione giusta al momento giusto. Perché? Perché è distratto dal rumore di fondo. Ricordate a 24.000? Chi vi ha avvisato che dovevate vendere e non comprare?

E allora un augurio per il 2019!

Che vi procuriate anche voi un metodo che