CFI

Ftse Mib: i supporti

TVC:FTMIB   Milano Italia Borsa Index

Di Fabio Pioli, trader professionista, fondatore di CFI Consulenza Finanziaria Indipendente






Nell’ articolo della scorsa settimana (“Ftse Mib: tre possibili scenari”) si era detto come il Ftse Mib 40 fosse sulle resistenze di lungo periodo.

Sulle resistenze si può fare una cosa sola: si balla.

E infatti lo scorso Venerdì e, se ben si guarda, da 4 settimane (Figura 1), si è ballato in un valzer di avanti e indietro.


Fig 1. Future Ftse Mib 40 – Grafico settimanale.



Oggi invece vediamo dove si trovano i supporti, ossia i livelli importanti al fine di fermare le oscillazioni negative.

I primi supporti sono laddove ci si poggerebbe su una trend – line bucata al rialzo, ossia, in area 20.000 punti di future sull’ indice Ftse Mib.

I secondi supporti sono in area 19.400, supporto statico (Figura 2).


Fig 2. Future Ftse Mib 40 – Grafico settimanale.



Entrambi questi livelli sono per noi importanti perché rappresentano possibili punti di appoggio dai quali un trend rialzista rispondente agli scenari 2 e 3 dell’ articolo della scorsa settimana (si invita, se si vogliono maggiori informazioni, ad andare a leggere l’ articolo “Ftse Mib: tre possibili scenari”) potrebbe assumere più dell’ 80% di probabilità di partire.

In altre parole, non che risulti impossibile che prima di un appoggio su tali livelli il mercato possa andare al rialzo: potrebbe farlo, ma non con le probabilità che ricerchiamo e quindi non entreremmo.

Visto che , per ora, il mercato italiano ha svolto al rialzo solo due movimenti (per un totale di tre onde a-b e c), un movimento rialzista che si appoggiasse ai livelli indicati sarebbe rispondente allo schema di Elliott di Figura 3.


Fig 3. Future Ftse Mib 40 – Grafico settimanale.






Strumenti di analisi: analisi delle onde di Elliott , analisi dei supporti e delle resistenze.








Fabio Pioli comunica che la presente esposizione presenta informazioni che potrebbero potenzialmente suggerire implicitamente o esplicitamente una strategia di investimento riguardante uno o più strumenti finanziari e pareri sul valore o il prezzo attuale o futuro di tali strumenti ed è da intendersi come una comunicazione di marketing.
In quanto tale non rappresenta una ricerca preparata conformemente ai requisiti giuridici volti a promuovere l’ indipendenza di una ricerca in materia di investimenti e non è soggetta a nessun divieto che proibisca le negoziazioni da parte degli analisti e dei soggetti rilevanti prima della diffusione della ricerca in materia di investimenti