Marco_Bernasconi

Da dove arriveranno i soldi per spingere ancora più in alto...

TVC:IXIC   Indice Composite US
Da dove arriveranno i soldi per spingere ancora più in alto il mercato?

Il presidente della Fed ribadisce che l’economia necessita ancora di aiuto.

La ripresa economica degli Stati Uniti rimane secondo il presidente della Fed Jerome Powell “irregolare e lontana dal completamento” e ci vorrà “un po’ di tempo” prima che la Federal Reserve consideri di cambiare le politiche adottate per aiutare il paese a tornare alla piena occupazione.

Powell ha inoltre affermato nelle osservazioni ad un’audizione della commissione bancaria del Senato sullo stato dell’economia che i vari tagli ai tassi di interesse della banca centrale degli Stati Uniti e gli acquisti di miliardi di dollari in titoli di stato ogni mese “stanno fornendo un sostegno sostanziale per l’economia”, aggiungendo anche che “l’economia è molto lontana dai nostri obiettivi di occupazione e inflazione, ed è probabile che ci voglia un po’ di tempo per ottenere ulteriori progressi sostanziali”.

Ulteriori importanti affermazioni nel corso dell’audizione sono state “le vaccinazioni in corso offrono la speranza di un ritorno a condizioni più normali nel corso dell’anno”, e “il percorso dell’economia continua a dipendere significativamente dal corso del virus e dalle misure prese per controllare la sua diffusione”.

Mentre questo sta avvenendo nella politica economica cosa pensano i gestori dei fondi di investimento?


Ogni mese, Bank of America/Merrill Lynch organizza un sondaggio tra i manager dei fondi ed ogni volta emergono spunti interessanti.

Si tratta di un sondaggio di 225 gestori di fondi, che controllano collettivamente circa 645 miliardi di dollari, sulla loro visione delle condizioni attuali.

Sapere come vedono l’economia e il mercato è ovviamente utile.

La cosa più sorprendente di questo sondaggio è che l’opinione del 90% degli intervistati è che siamo di fronte ad una ripresa a V dell’economia e che questo sarà un anno buono per i mercati.

Una minoranza crede che siamo dentro una bolla azionaria.

Di solito il mercato fa l’opposto di quello che tutti si aspettano. Il vero investitore “contrarian” pensa che quando tutti sono della stessa opinione sul mercato è il momento di fare quello che non fanno tutti.

L’unica ragione per essere ribassisti è che… non c’è ragione per essere ribassisti.

Ma torniamo alla politica economica.

Crescono le probabilità che il Congresso approvi il piano di aiuti da 1.900 miliardi di dollari del presidente Joe Biden e crescono le preoccupazioni su un possibile innalzamento dell’inflazione e sul conseguente surriscaldamento dei mercati.

I cittadini statunitensi vengono vaccinati al ritmo di più di 1,5 milioni al giorno e i casi di coronavirus sono in calo.

Il presidente della Fed Powell è attento a come poter recuperare i quasi 10 milioni di posti di lavoro mancanti nell’economia rispetto a un anno fa.

Quindi il sondaggio dei gestori del mercato è per la maggioranza rialzista, la politica economica è super attenta a fare tutto il possibile per aiutare l’economia, ma il mercato per salire ulteriormente da questi livelli ha bisogno di molta ulteriore liquidità in quanto per definizione se il mercato è arrivato a questi livelli vuol dire che è stato molto comprato finora.


Da dove arriveranno i soldi per spingere ancora più in alto il mercato?

Ma chiaramente da dove sono venuti finora questa è la risposta degli operatori e cioè dalla somma della liquidità dei singoli investitori.

Migliaia di miliardi di dollari.

L’obbligazionario a 1,60% può interessare ai fondi di investimento ma sul piccolo investitore ha pochissimo appeal.

Gli americani hanno già ricevuto aiuti per 4000 miliardi e ne stanno per ricevere altri per 1900 miliardi.

Riusciranno a resistere alla tentazione di non investire questa montagna di denaro in borsa?

Finora il mercato ha insegnato che no non ne sono capaci.

Da ottobre fino ai massimi della settimana scorsa l’S&P 500 era cresciuto del 20%.

Ogni volta per sei volte che è sceso è stato sempre riacquistato ed ogni volta è stata un’occasione per rientrare a prezzi più bassi,
Allora voi pensate che io sostenga che il mercato non scenderà mai più?

No, non lo penso e non è così…

Penso invece che quando l’economia inizierà a mettersi al passo con il mercato, quando i numeri delle vaccinazioni cresceranno, quando la disoccupazione scenderà ulteriormente e tornerà una forte crescita. Allora quando si capirà che l’economia politica non inietterà più aiuti allora sarà il momento per il mercato di avere paura…

Ma ancora secondo me non è quel momento.


L'esecuzione di investimenti, posti in essere dovranno essere fatti sotto la supervisione di un professionista di vostra fiducia iscritto all'apposito Albo, saranno quindi a vostro completo rischio, non assumendo personalmente alcuna responsabilità al riguardo. L’operatività descritta è proposta in maniera teorica e allo scopo formativo nei mercati finanziari. L'intento di questa analisi è quindi esclusivamente divulgativo e non costituisce stimolo all'investimento e/o consulenza finanziaria.

Prova gratis il mio copy trading statistico! Testa personalmente il servizio e valuta la qualità dei segnali. https://www.marcobernasconitrading.com/it/prova-gratuita-2
Declinazione di responsabilità

Le informazioni ed i contenuti pubblicati non costituiscono in alcun modo una sollecitazione ad investire o ad operare nei mercati finanziari. Non sono inoltre fornite o supportate da TradingView. Maggiori dettagli nelle Condizioni d'uso.