Marco_Bernasconi

Punto settimanale sulle borse: 29 Agosto 2020

TVC:IXIC   Indice NASDAQ Composite
L' S&P 500 cresce e chiude la più lunga striscia settimanale di rialzi del 2020

Continuano a succedersi una serie di rialzi in borsa a Wall Street, e l'S&P 500 chiude venerdì la sua quinta settimana consecutiva di record.

L'indice di riferimento è salito del 23,46, ovvero dello 0,7%, a 3.508, 01 , stabilendo un altro record assoluto nonché diversi altri risultati. È stata la settima giornata di guadagni consecutivi per l'indice. Ha anche superato il tetto del 3,3% per la settimana per consolidare la sua più lunga striscia vincente settimanale da dicembre, prima che la pandemia di coronavirus travolgesse il mondo e facesse precipitare le economie in recessione.

Il Dow Jones Industrial Average è salito a 161,60, pari allo 0,6%, a 28.653,87 e si è portato a un piccolo guadagno per l'anno in corso. È solo lo 0,4%, ma è la prima volta che il Dow Jones Industrial Average è salito al 2020 da fine febbraio.

Il Nasdaq composite è salito a 70,30, o 0,6%, a 11.695,63 per stabilire un altro record. Ha superato più volte gli altri indici azionari statunitensi, grazie ai guadagni di mercato dei grandi titoli tecnologici, ed è salito del 30,3% per il 2020.

Secondo un rapporto pubblicato prima dell'inizio delle negoziazioni, a luglio la spesa dei consumatori statunitensi è cresciuta più di quanto gli economisti si aspettassero. Ciò è fondamentale perché la spesa al consumo è il principale motore dell'economia della nazione. I consumatori hanno aumentato la loro spesa dell'1,9% per il terzo mese consecutivo di guadagni, anche se si è trattato di un rallentamento rispetto alla crescita del 6,2% di giugno.

Anche il reddito è aumentato dello 0,4% per gli americani il mese scorso, dopo il calo di giugno. Questo dato si aggiunge ad altri indicatori che mostrano come l'economia sia migliorata dopo il peggiore dei blocchi commerciali verificatisi nella primavera, anche se rimane ben al di sotto di quanto fosse prima della pandemia. Di recente i dati sono stati anche relativamente contrastanti.

Ulta Beauty, una società che fa affidamento sulla spesa dei consumatori, è balzata del 5,8% in uno dei maggiori guadagni dell'S&P 500, dopo aver riportato un calo dei profitti nell'ultimo trimestre che non è stato negativo come gli analisti di Wall Street si aspettavano.
BOOT BARN HOLDINGS segnalata dal nostro "Trading system" ha raggiunto un +38,54% dal giorno del nostro ingresso

Anche i titoli tecnologici hanno contribuito a far salire il mercato. HP è cresciuta del 6,1% dopo aver riportato un profitto migliore per l'ultimo trimestre di quanto gli analisti si aspettassero. La pandemia comporta un aumento del numero di persone che lavorano e imparano - e stampano documenti - da casa, il che aiuta le vendite di tutti i tipi di prodotti per HP .
ADVANCED MICRO DEVICES segnalata dal nostro "Trading system" ha raggiunto un +46,38% dal giorno del nostro ingresso


Le azioni continuano a salire dopo che giovedì la Federal Reserve ha presentato un cambiamento di strategia che probabilmente significa che i tassi di interesse rimarranno bassi per lungo tempo, anche se l'inflazione sale al di sopra del livello obiettivo del 2% della banca centrale. È qualcosa che il presidente della Fed, Jerome Powell, ha definito una forma di "targeting dell'inflazione media" in un discorso ampiamente anticipato, e le sue ramificazioni sono ancora da determinare.

"I mercati stanno cercando di capire cosa la Fed intendesse effettivamente con il suo obiettivo di inflazione media", ha detto Jamie Cox, managing partner di Harris Financial Group.

I bassi tassi d'interesse e i massicci acquisti di obbligazioni da parte della Fed hanno contribuito a sostenere l'economia, e sono una delle ragioni principali per cui l'S&P 500 è riuscita a riprendersi dal crollo di quasi il 34% di quest'anno, anche se la pandemia è ancora in atto .

Con l'aiuto della Federal Reserve , gli investitori vogliono che anche il Congresso dia più sostegno all'economia. I benefici settimanali che ha approvato in precedenza per i lavoratori disoccupati si sono esauriti, e gli investitori dicono che l'economia ha un disperato bisogno di un'altra linfa vitale da Capitol Hill per far fronte alla sua attuale debolezza.

"Si possono già vedere alcune crepe che si stanno formando in quello che sarà la spesa dei consumatori nel caso in cui non ci sarà abbastanza sostegno in futuro", ha detto Cox.

La Presidente della Camera Nancy Pelosi e il capo dello staff della Casa Bianca hanno ripreso i colloqui su un grande pacchetto di aiuti giovedì, il primo tentativo di riprendere i colloqui dopo che le trattative sono andate in pezzi all'inizio di questo mese. Ma nessun accordo sembra imminente, con entrambe le parti che rimangono lontane.

Gli indici azionari all'estero sono stati misti, mentre la decisione epocale della Fed ha continuato a farsi strada attraverso i mercati valutari e altri mercati.

In Europa, il DAX della Germania ha perso lo 0,5% e il CAC 40 della Francia è sceso dello 0,3%. Il FTSE 100 di Londra è sceso dello 0,6%.

Il Nikkei 225 ha perso l'1,4% dopo che il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha dichiarato che si dimette a causa di problemi di salute. Abe si è dimesso da un breve mandato precedente come primo ministro nel 2007, anche per motivi di salute.

Nei mercati asiatici l'Hang Seng di Hong Kong è salito dello 0,6%, Kospi della Corea del Sud ha aggiunto lo 0,4% e i titoli a Shanghai sono saliti dell'1,6%.

Il rendimento del Treasury decennale ha restituito un po' del suo notevole incremento rispetto al giorno precedente, scendendo allo 0,73% dallo 0,74% di giovedì scorso. Il rendimento a 30 anni è salito all'1,51% dall'1,50%.

I rendimenti a lungo termine rimangono ben al di sopra dei rendimenti a breve termine, compreso il rendimento a due anni allo 0,14%. Un divario più ampio tra i due può indicare un aumento delle aspettative degli investitori per l'economia e l'inflazione in futuro.

Il greggio americano di riferimento è scivolato di 7 centesimi per stabilirsi a 42,97 dollari al barile. Il greggio Brent, lo standard internazionale, è sceso di 4 centesimi a 45,05 dollari al barile.


Commenti

Home Screener azioni Screener forex Screener cripto Calendario economico Come funziona Caratteristiche Grafico Costi Invita un amico Regolamento Centro di supporto Soluzioni per broker & siti web Widget Librerie grafiche Libreria grafica leggera Blog & Novità Twitter
Profilo Impostazioni profilo Account e fatturazione Amici invitati Coin I miei ticket di supporto Centro di supporto Idee pubblicate Follower Seguiti Messaggi Privati Chat Esci