cozzamara

Inizia il contagio Evergrande sui mercati globali

cozzamara Aggiornato   
CBOE:VXFXI   CBOE CHINA ETF VOLATILITY INDEX
Buongiorno a tutti,

il problema del rifinanziamento del debito da parte delle imprese costruttrici cinesi era iniziato ad emergere gia' a Maggio quando il CBOE China ETF Volatility Index (sopra) aveva iniziato a dare i primi segnali preoccupanti con repentine impennate provocate dall'intensificarsi dell'austerita' da parte del CCP nei confronti di questo settore esageratamente in espansione. La preoccupazione è rimasta circoscritta ai mercati cinesi per 4 mesi ma adesso che il rischio d'insolvenza sta esplodendo il contagio inizia a diffondersi rapidamente anche sui mercati globali con il VIX (sotto) che e' ritornato a dare segnali inequivocabili d'incertezza.


La situazione sta determinando un sentimento di risk-off sui mercati finanziari. Gli investitori si vedono costretti a ritirare i capitali dai mercati a rischio alla ricerca di safe havens anche se in questo momento l'unico bene rifugio disponibile sembra essere il dollaro americano in attesa del meeting della FED di mercoledi'. Il dollaro sembra infatti che stia beneficiando della svalutazione delle Yuan quale misura adottata per contrastare gli effetti della crisi finanziaria in Cina . Il Gold non si sta apprezzando come dovrebbe nonostante le dinamiche di risk-off mentre il Bitcoin sembra soffrire del fatto che alcune stablecoin possano essere esposte al default dei bonds Evergrande.

Spero di essere stato chiaro ma se avete altre idee vi prego di scriverle nei commenti qui sotto.

Queste sono solo idee di trading e non consigli per investire. Per quelle dovete rivolgervi a un professionista perche' io non lo sono. Sono un semplice appassionato.

Un abbraccio a tutti.

Be good!
Cozzamara
Commento:
Altre vittime indirette della crisi immobiliare e finanziaria cinese innescata da Evergrande potrebbero essere le commodities per via del rallentamento della crescita. I prezzi del petrolio e di altre materie prime potrebbero essere i più colpiti, con i prezzi del petrolio che potrebbero scendere di oltre il 30% e i prezzi del minerale di ferro, alluminio e rame ancora di più.
Commento:

Declinazione di responsabilità

Le informazioni ed i contenuti pubblicati non costituiscono in alcun modo una sollecitazione ad investire o ad operare nei mercati finanziari. Non sono inoltre fornite o supportate da TradingView. Maggiori dettagli nelle Condizioni d'uso.