The CryptonomistThe Cryptonomist

GameStop continua a licenziare, inclusi gli ingegneri crypto

Dopo una prima ondata di licenziamenti che ha riguardato gli inquadramenti salariali più bassi, ora GameStop passa a licenziare ingegneri e programmatori anche nel settore crypto.

Così la società continua l’opera di sfoltimento per ottimizzare il rapporto costi-produttività posto dall’azienda.

Tra i licenziamenti non solo colpisce il fatto che ci siano molti programmatori, ma è degno di nota che a venire licenziati siano anche gli ingegneri e i programmatori senior, perfino alcuni coinvolti negli sforzi volti al market crypto, visto che di recente GameStop aveva annunciato di star lavorando ad un wallet.

La gran parte delle defezioni interessa proprio la squadra di programmatori dietro il wallet di criptovalute della società secondo quanto riportato da Axios.

Il capo degli ingegneri del software di GameStop, Daniel Williams, su LinkedIn è intervenuto commentando:

“Oggi c’è un altro grande giro di licenziamenti”Today there is another big round of layoffs at GameStop currently underway” in GameStop attualmente in corso”.

Tra il personale interessato anche ingegneri di e-commerce e ha aggiunto che la società avrebbe annunciato la cosa nel tardo pomeriggio (come poi avvenuto).

La società di intrattenimento ha lanciato un marketplace riguardante gli NFT incentrato sull’ecosistema Ethereum nello specifico sulla sidechain Immutable X mentre questa estate, aveva annunciato il proprio Wallet sempre su Ethereum e del tutto simile nel funzionamento al blasonato MetaMask.

Ethan Gach, reporter senior di Kotaku è intervenuto confermando i rumor in serata raccontando che è stato proprio Matt Furlong, CEO di GameStop, a confermare i licenziamenti alla propria forza lavoro usando un’e-mail.

“Abbiamo continuato a fare chiarezza riguardo al giusto livello di personale aziendale necessario per raggiungere i nostri obiettivi di redditività e crescita”.

Il termine prossimo per poter dimostrare che la “cura” tramite licenziamenti stia funzionando sarà domani, mercoledì 7 dicembre quando è prevista la trimestrale di GameStop. Gamestop nel mondo crypto

Il taglio della squadra che aveva lavorato al marketplace crypto degli NFT affonda le radici proprio sul poco spazio ritagliato dallo strumento nel mercato che è tuttora dominato da altri protagonisti.

La società di analisi DappRadar un mese e mezzo fa aveva riportato che la piattaforma di GameStop riportava un fatturato di soli 29 milioni di dollari dal momento del suo lancio ovvero da luglio di quest’anno.

OpenSea, leader del mercato degli NFT ed il più grande mercato per il trading di Ethereum NFT vanta ben 6 milioni di dollari al giorno, ciò significa che il fatturato settimanale di OpenSea sovraperformando ampiamente il risultato totale del prodotto di GameStop.

DappRadar ha addirittura smesso di registrare i flussi dell’attività NFT di GameStop adducendo come motivazione l’irrilevanza sul mercato crypto.

Tutto quanto riportato sopra è alla base delle motivazioni dei recenti licenziamenti della società I cui effetti potranno essere toccati con mano già domani con l’uscita dei dati sul Q4.