ReutersReuters

Bce chiede regolamentazione urgente dopo scoppio bolle criptovalute

I crypto-asset sono destinati a durare e la loro regolamentazione è urgente e necessaria per proteggere gli investitori e la stabilità della finanza globale, ha detto Fabio Panetta, membro del Comitato esecutivo della Bce.

Gli investitori in criptovalute hanno subito una serie di battute d'arresto quest'anno, dal crollo della piattaforma Ftx, al quello della stablecoin TerraUsd, al declino del Bitcoin.

"Non si tratta solo di una bolla che sta scoppiando. È come la schiuma: più bolle stanno scoppiando una dopo l'altra", ha detto Panetta in un discorso a Londra. "La paura degli investitori di perdere l'occasione sembra essersi trasformata in una paura di non poter uscire".

Le criptovalute non garantite sono una forma di gioco d'azzardo finanziario senza alcuna funzione socialmente o economicamente utile, quindi il compito è quello di contrastare l'attività criminale, proteggere gli investitori e salvare un sistema finanziario che potrebbe diventare sempre più intrecciato con le criptovalute, ha detto Panetta.

Anche le stablecoin, che dovrebbero mantenere il loro valore grazie al legame con un pool di asset, sono stabili solo di nome, ha detto Panetta.

"Ma è improbabile che questi difetti da soli segnino la fine delle criptovalute", ha detto Panetta. "Il gioco d'azzardo è forse la seconda professione più antica del mondo".

I legami tra il mercato delle criptovalute e il sistema finanziario potrebbero rafforzarsi, soprattutto se grandi aziende tecnologiche entreranno nel settore, il che significa che è urgente una regolamentazione, ha detto Panetta.

Gli sforzi normativi dovrebbero essere diretti principalmente a prevenire l'uso di crypto-asset per aggirare la regolamentazione finanziaria e a proteggere il sistema tradizionale dai rischi legati alle criptovalute, ha concluso.

Iscriviti gratuitamente per scoprire la storia completa
News unlock banner