ReutersReuters

Brevissimi schiacciati sotto riferimento Bce dopo temporaneo rialzo

I tassi a brevissimo sono schiacciati sotto -0,50% che è il riferimento della Bce, dopo temporanei rialzi legati a movimenti tecnici di fine trimestre.

** Il cuscinetto di liquidità a disposizione delle banche della zona euro è intorno ai 4.380 miliardi di euro nella media della settimana, secondo i calcoli della tesoreria di una banca italiana.

** Attorno alle 11,50 su General Collateral (ITREPOGC=TT) il tasso overnight vale -0,545%, il tom/next e lo spot/next -0,565%.

** La liquidità in eccesso continua a essere così alta da isolare i brevissimi rispetto a ciò che succede sul mercato, con gli investitori che monitorano attentamente ogni mossa della Bce in materia tanto di rialzi dei tassi per contenere l'aumento dei prezzi quanto di scudo anti-spread.

** Nel forum Bce di Sintra, questa settimana, i numeri uno delle principali banche centrali si sono trovati d'accordo sul fatto che la lotta all'inflazione alta è la priorità, anche a scapito della crescita.

** Nella zona euro la necessità di agire rapidamente è confermata dalla situazione fotografata proprio oggi da Eurostat, con l'inflazione a giugno all'8,6% su anno, nuovo record, dal precedente 8,1%.

** Francoforte intanto cerca di evitare la frammentazione dei mercati. Secondo un'esclusiva Reuters, acquisterà titoli di Stato di Italia, Spagna, Portogallo e Grecia con parte dei proventi derivanti dalla scadenza dei titoli tedeschi, francesi e olandesi, nel tentativo di ridurre gli spread.

Continua a leggere
Accedi o registrati gratuitamente su TradingView per consultare in tempo reale le notizie più importanti nel mondo finanziario.