ReutersReuters

Capped

Uno sguardo alla giornata dei mercati europei e globali a cura di Tom Westbrook:

La Fed è in blackout e la Coppa del Mondo inizia a farsi seria.

Il calendario di questa settimana è relativamente leggero, lasciando agli operatori la possibilità di concentrarsi sul calcio, fatta eccezione per l'indagine Ism sui servizi negli Stati Uniti e per i dati sulle vendite al dettaglio in Europa in agenda oggi, nonché per le riunioni delle banche centrali in Canada e Australia nel corso della settimana.

L' delle misure anti-Covid in Cina ha mantenuto il dollaro in ritirata in Asia, mentre lo yuan USDCNY è balzato a 7 per dollaro per la prima volta in due mesi e mezzo. Il petrolio BRN1! è salito e l'Hang Seng HSI è balzato del 3,5%.

Il posizionamento suggerisce che le scommesse contro il dollaro rimangono piuttosto deboli, e si sono persino alleggerite un po' la scorsa settimana. (0#NETUSDFX=)

Frustrazione e confusione permangono in Cina. Pechino ha eliminato la richiesta di test per i trasporti pubblici, ma l'ingresso in molti edifici richiede ancora risultati negativi.

Le proteste persistono qua e là, anche se i mercati si mantengono ottimisti. Morgan Stanley oggi si è unita al fronte delle società d'investimento mostratesi rialziste.

In campo, gli ultimi contendenti asiatici, Giappone e Corea del Sud, affrontano rispettivamente Croazia e Brasile.

Sviluppi chiave che potrebbero influenzare i mercati in giornata:

Pmi globali finali di novembre, vendite al dettaglio dell'Eurozona, ordini di beni durevoli negli Stati Uniti, Pmi non manifatturiero Ism negli Stati Uniti.

Iscriviti gratuitamente per scoprire la storia completa
News unlock banner