Come sono calcolati i valori del report del Tester strategia? E cosa significano?

Sommario performance

Questa sezione mostra tutte le metriche di valutazione della performance della strategia, compreso il profitto netto, loro, il massimo drawdown e tanto altro. Eccolo qui sotto:

Le metriche calcolate per tutte le operazioni sono mostrate nella colonna Tutto. Per il dettaglio sui trade long e short sono disponibili le apposite colonne. Ora scopriamo il significato dietro le varie voci.

Profitto netto
Il profitto (o la perdita) raggiunto dal sistema di trading nell'intervallo di periodo del test, nella valuta selezionata. Il valore rappresenta la somma di tutti i profitti presenti nella sezione Lista operazioni.

Utile lordo

Il profitto totale ottenuto da tutte le operazioni vincenti generate dalla strategia

Perdita lordaIl totale ottenuto da tutte le operazioni perdenti generate dalla strategia. Analizzare e ridurre le perdite è una parte fondamentale nella creazione di una strategia. Ecco perché questa nozione è molto importante, dato che il profitto netto si aumenta non solo all'aumentare dell'utile lordo ma anche al diminuire della perdita lorda. 

Drawdown massimo

Mostra il drawdown massimo (perdita peggiore) in relazione al profitto cumulato in tutto l'intervallo di tempo su cui il test è stato fatto. Il procedimento per il calcolo del valore di Drawdown massimo che vedete nella sezione Panoramica è il seguente:

  1. Calcoliamo il saldo corrente dopo ogni operazione chiusa, in corrispondenza dell'ultima barra.
  2. Aggiorniamo il Saldo massimo (o Max equity), sommando al capitale iniziale tutti i profitti e le perdite ottenuti dalle operazioni precedenti e selezionando il valore massimo raggiunto.
  3. Calcoliamo il Drawdown di ogni singola operazione sottraendo al Saldo massimo ottenuto al punto 2 il Saldo corrente ottenuto al punto 1.
  4. Analizziamo i drawdown relativi ad ogni operazione (come calcolati al punto 3) e prendiamo il valore maggiore.

In parole povere, il Drawdown massimo sta ad indicare il punto peggiore di rendimento di una strategia, considerato come perdita di equity. La formula può essere semplificata come "Valore massimo del saldo - Valore minimo del saldo ottenuto dopo il massimo", ed il grafico dell'andamento del capitale ne delinea le caratteristiche.

Passiamo ad un esempio pratico: l'Equity iniziale corrisponde sempre al capitale iniziale, che nel nostro caso è 100.000. La prima operazione della strategia prevede un long di 369 contratti a 40,65, che significa un acquisto di circa 14.999,85 dollari in azioni. Il secondo segnale è un'inversione di posizione: prima si chiude la posizione long vendendo 369 contratti al prezzo di 20,15, per una perdita netta di 7.564,5 (che diventa quindi il drawdown massimo), poi si apre uno short vendendo 619 azioni al prezzo di 20,15 (di fatto, andare short significa prendere in prestito un certo numero di azioni per poterle vendere subito con la promessa di ricomprarle in futuro ad un prezzo che, secondo chi fa short, dovrebbe essere inferiore).

La terza operazione è un segnale long: in primo luogo vanno ricomprate le 619 azioni per poter coprire lo short e poi si acquista una quantità compatibile con la nuova operazione della strategia. In questo caso, il prezzo è salito e lo short è stato chiuso in perdita al prezzo di 35,97, per una perdita netta di 9.792,58. Sommata alla perdita precedente si ottiene 17.357,08, ovvero il nuovo valore di Drawdown massimo. L'operazione successiva va in profitto, ma dato che a noi interessa il Drawdown massimo, non ci importa sapere precisamente quante azioni sono state acquistate e a che prezzo, poiché rimarrà comunque fisso a 17.357,08.

Considera che la percentuale ed il valore assoluto di questo fattore sono metriche differenti, che vengono tracciate in modo slegato. Per esempio, se il capitale iniziale è di 100 euro e questo diminuisce fino a 50 dopo una serie di operazioni perdenti, il drawdown sarà di 50 euro in termini assoluti e del 50% in termini relativi. Dopo una serie di operazioni il patrimonio raggiunge i 300 euro per poi scendere a 200. In questo caso, il valore assoluto sarà 100, mentre quello percentuale sarà 33%. Il drawdown massimo in termini assoluti sarà dunque 100, ma quello in termini percentuali sarà invece 50% .

N.B.: i drawdown all'interno della Lista delle operazioni sono calcolati diversamente: nella lista, sono ricalcolati ad ogni barra (così che ogni drawdown rappresenti la perdita massima potenziale durante l'operazione). Nella panoramica, il Drawdown massimo è ricalcolato al termine di ogni operazione, e non dopo le singole barre.

Rendimento Buy & Hold
Il ritorno accumulato se tutti i fondi (capitale iniziale) vengono utilizzati per acquistare il titolo nel momento del primo trade e detenerlo sino al termine del periodo analizzato.

Indice Sharpe
William Sharpe, premio Nobel, ha introdotto questo indice nel 1966 sotto il nome di "reward-to-variability". Viene utilizzato molto dai portfolio manager e dai trader individuali per mostrare la quantità di rischio preso per ottenere un determinato profitto. La formula è la seguente: (MR - RFR) / SD, dove MR è il ritorno medio (mensile se parliamo di più di 3 mesi di tempo, giornaliero se si parla di più di 3 giorni), RFR è il risk-free-rate (impostato di default a 2% annuo) ed SD è la deviazione standard calcolata sui ritorni. In termini generali, il valore ottenuto rappresenta il ritorno ottenuto per un'unità di rischio, a patto che si accetti la definizione di rischio associata alla variabilità. Maggiore l'indice Sharpe, meno volatili saranno i movimenti del nostro capitale - un fattore decisivo per molti investitori. 

Indice di Sortino
L'indice di Sortino è una variante dell'indice Sharpe. A differenza di quest'ultimo, il calcolo viene effettuato usando la deviazione standard del rischio negativo, e non del rischio globale (sia positivo che negativo). Per questo motivo, viene considerato una buona alternativa all'indice Sharpe in quanto si concentra esclusivamente sul rischio di perdita.

Fattore di profitto

La quantità di denaro che una strategia di trading genera per ogni unità di denaro perso (nella valuta selezionata). Si ottiene dividendo utile lordo con perdita lorda.

Numero max di contratti tenuti

Il numero massimo di contratti detenuti nel momento di picco massimo.

PL non realizzato

Il profitto o la perdita per la posizione aperta correntemente. Il valore è N/A quando non ci sono posizioni aperte.

Commissione pagata

La somma delle commissioni pagate (nella valuta selezionata). Non è incluso lo slippage.

Totale operazioni chiuse

Il numero totale di operazioni chiuse (sia al rialzo che al ribasso) nel computo totale della strategia. Il numero totale di operazioni è importante per una serie di ragioni: dovrebbe essere ampio abbastanza per avere una base statistica soddisfacente e serve a verificare che la frequenza di operazioni sia quella attesa.

Totale operazioni aperte

Numero di operazioni aperte correntemente.

Numero di operazioni vinte

Numero totale di trade vincenti generati dalla strategia.

Numero di operazioni perse

Numero totale di trade perdenti generati dalla strategia.

Percentuale di profitto

La percentuale di trade vincenti generati dalla strategia. Calcolata dividendo il numero di operazioni profittevoli con il numero di operazioni chiuse in perdita dalla strategia. Di per sé, non rappresenta una metrica affidabile. Una strategia potrebbe avere tante operazioni vincenti ma con un piccolo importo, causando un valore alto ma effettivamente non profittevole. Al contrario, potrebbero esserci pochi trade vincenti con grandi importi, penalizzati da un valore percentuale basso. Alcune strategie di successo hanno una percentuale inferiore al 50% ma rimangono comunque valide grazie ad un controllo delle perdite.

Operazione media

La somma di denaro guadagnato o perso dall'operazione media generata da una strategia. Si calcola dividendo il Profitto netto con il numero totale di operazioni chiuse. Si tratta di un valore importante perché deve essere abbastanza grande da coprire il costo delle commissioni e dello slippage di una strategia.

Vincita media
Il profitto lordo diviso per il numero di operazioni vincenti di una strategia.

Perdita media

La perdita lorda divisa per il numero di operazioni perdenti generate dalla strategia.

Rapporto medio vittoria/perdita

Il rapporto tra la vincita media e la perdita media nella valuta selezionata. Di per sé non è un fattore significativo perché non prende in considerazione il numero di trade vincenti rispetto a quelli perdenti. Una strategia potrebbe avere un margine molto basso e giocare sulla quantità delle operazioni. In generale, questo fattore va preso in considerazione assieme alla percentuale di profitto ed il profitto netto.

Miglior vincita

L'operazione più profittevole nel periodo di test.

Peggior perdita

L'operazione con maggiore perdita nel periodo analizzato.

Num. medio di barre in operazioni

Il numero medio di barre intercorse per la chiusura di un'operazione.

Num. medio di barre in trade vincenti

Il numero medio di barre intercorse per la chiusura di un'operazione in profitto.

Num. medio di barre in trade perdenti
Il numero medio di barre intercorse per la chiusura di un'operazione in perdita.

Margin call
Il numero complessivo di margin call accumulate dalla strategia.

Panoramica

Questa sezione fornisce un riassunto delle statistiche più importanti per la strategia:

Sulla parte alta ci sono i valori come li abbiamo conosciuti sul Sommario precedente. Le seguenti voci sono poste in basso, nella parte centrale:

Drawdown

Questo grafico illustra il drawdown causato dalle operazioni chiuse con lo scorrere del tempo (nell'asse x ci sono il numero di operazioni).

Capitale

Questo grafico mostra il valore del capitale (nella valuta selezionata) nel tempo. La curva mostra dunque le performance sulla base del risultato di ogni operazione. Questa panoramica aiuta a capire in generale l'andamento della strategia.

B&H 

Questo grafico mostra il ritorno ottenuto sull'investimento se tutto il capitale venisse investito al momento della prima operazione e fosse mantenuto in portafoglio per tutta la durata del test. Puoi mostrare/nascondere ogni elemento del grafico cliccando sul relativo pulsante in basso al centro.

Lista operazioni

Questa sezione mostra le informazioni dettagliate su ogni operazione:

Un'operazione è formata da due trade: uno per entrare ed uno per uscire. Questi vengono posizionati in ordine cronologico d'esecuzione. In cima c'è quindi il primo trade effettuato.

Operazione # 

Mostra il numero sequenziale degli ordini eseguiti.

Tipo

La direzione della posizione (long per acquisto, e short per vendita)

Segnale

L'identificativo dell'ordine utilizzato per aprire e chiudere l'operazione.  È un valore assegnato all'ID dell'argomento su una delle seguenti funzioni (relative a Pine): strategy.entry, strategy.order, strategy.exit, strategy.close and strategy.close_all.

Data/Ora 

L'orario o il giorno indicato nel fusorario impostato nel grafico.

Prezzo
Prezzo d'esecuzione.

Contratti
Numero di unità acquistate o vendute.

Profitto

Il profitto (o la perdita) in termini assoluti e percentuale riferito alla singola operazione.

Profitto cum.

I profitti o le perdite accumulate dalla strategia alla chiusura dell'operazione ed il guadagno/perdita percentuale della strategia nel tempo.

Massimale

Il massimo profitto possibile dell'operazione a seconda della strategia (abbinato al massimo guadagno percentuale).

Drawdown 

La massima perdita possibile dell'operazione a seconda della strategia utilizzata (abbinata alla massima perdita percentuale).

Diamo un'occhiata a come questi valori di Profitto, Profitto cum, Massimale e Drawdown siano calcolati:


In questo esempio, abbiamo comprato 1 azione di AAPL all'apertura del 15 giugno e l'abbiamo venduta all'apertura del 22 giugno, con un capitale iniziale di 1000$.

Profitto

Abbiamo comprato l'azione a $333,25 e l'abbiamo venduta a $351,34, per un profitto uguale a $18,09=351,34-333,25 o 5,43%=(18,09/(333,25*1))*100%.

Profitto cum.
Il profitto cumulativo è calcolato sommando di volta in volta il profitto di un'operazione al cumulativo delle operazioni precedenti. In questo caso abbiamo solo un'operazione quindi questo valore equivarrà a quello del Profitto, ovvero $18,09. Per calcolare il valore percentuale si prende il capitale iniziale e si esegue la seguente formula: Profitto/Capitale iniziale + Profitto cum. delle operazioni precedenti)*100% = Profitto cum %. Nella fattispecie, questo valore equivale a 1,81%=(18,09/1000 + 0)*100.

Massimale

Il prezzo massimo raggiunto durante l'operazione è stato $356,56 (il 19 giugno), quindi il massimo profitto possibile in questa operazione sarebbe stato $356,56 - $333,25 = $23,31 o, in termini percentuali, (23,31/(333,25*1))*100% = 6,99%.

Drawdown

Il valore minimo toccato dal prezzo dell'azione dopo l'acquisto è stato quello di $332,58 (il 15 giugno), quindi la massima perdita possibile in questa operazione sarebbe potuta essere di $333,25 - $332,58=$0,67 o, in termini percentuali, (0,67/(333,25*1))*100% = 0,20%.