ReutersReuters

Prezzi in rialzo su dati Usa, verso guadagno settimanale 3%

I prezzi del petrolio sono in rialzo di un circa 1 dollaro, grazie ai nuovi dati statunitensi che hanno ridimensionato i timori di una recessione, sebbene l'imminente discorso del presidente della Federal Reserve statunitense abbia limitato ulteriori guadagni.

** Intorno alle 10,45 i futures sul Brent BRN1! guadagnano 86 centesimi, o 0,87%, a 100,20 dollari al barile, mentre i futures sul greggio statunitense Wti CL1! salgono di 83 centesimi, o 0,9%, a 93,36 dollari.

** Entrambi i contratti hanno segnato un rialzo di 1 dollaro nei primi scambi, dopo il crollo di circa 2 dollari di ieri.

** I dati migliori del previsto sull'economia statunitense hanno contribuito a dissipare i timori di una recessione in atto, portando i contratti petroliferi di riferimento a guadagnare circa il 3% per la settimana.

** Un ulteriore sostegno ai prezzi è arrivato dalla prospettiva che l'Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio (Opec) riduca la produzione per compensare la reimmissione dei barili iraniani sui mercati petroliferi nel caso in cui Teheran raggiunga un accordo nucleare con l'Occidente.

Iscriviti gratuitamente per scoprire la storia completa
News unlock banner