ReutersReuters

Vaar Energi, progetto Balder X subisce ritardi, costi aggiuntivi per 1,2 mld dlr

Il progetto di sviluppo Balder X di Vaar Energi, società norvegese controllata da Eni ENI, dovrà far fronte a costi aggiuntivi per 1,2 miliardi di dollari e la produzione di petrolio sarà ritardata fino al terzo trimestre del 2024 rispeto alla precedente indicazione di fine 2023.

I cambiamenti riflettono l'aumento del carico di lavoro, le continue ripercussioni delle difficoltà nella catena di approvvigionamento globale, l'impatto del Covid-19 e le modifiche al calendario del progetto, ha detto la società in un comunicato.

Ma l'obiettivo generale della società di produrre "più di 350.000" barili di petrolio equivalente (boe) al giorno entro la fine del 2025 rimane inalterato, ha aggiunto.

Vaar detiene una quota del 90% in Balder X, mentre Mime Petroleum possiede il restante 10%.

Iscriviti gratuitamente per scoprire la storia completa
News unlock banner