TrendFollowingTradersCommunity

La Bank of England tiene fermi i tassi ma si prepara a tagli

Long
SAXO:GBPUSD   Sterlina / Dollaro
La Bank of England ha recentemente annunciato la sua decisione di mantenere i tassi di interesse al 5,25%, nonostante la divergenza di opinioni all'interno del suo consiglio direttivo: sette membri hanno votato per la stabilità, mentre due hanno espresso il desiderio di un abbassamento di 25 punti base.

Secondo le proiezioni degli analisti, c'è la possibilità di una riduzione dei tassi fino al 4% entro il 2024. Tale previsione è supportata da un contesto economico che sembra favorire una politica monetaria meno restrittiva. In particolare, gli analisti di Ubp sottolineano che la BoE ha le carte in regola per incentivare una ripresa dei mercati finanziari britannici.

Il sentiment di mercato nel Regno Unito ha subito delle battute d'arresto a seguito della Brexit e dell'aumento del costo della vita. Tuttavia, da Ubp vedono delle opportunità di crescita: "Le valutazioni azionarie attualmente vantaggiose e una economia che mostra segni di miglioramento sono fattori che dovrebbero attrarre gli investitori verso il mercato azionario britannico," affermano gli esperti.

Grazie a un'inflazione che si sta stabilizzando, la BoE ha ora una maggiore libertà di manovra. Le previsioni indicano che l'inflazione potrebbe assestarsi intorno al 2-2,5% nei prossimi trimestri, il che potrebbe permettere alla banca di ridurre il tasso principale al 4% nel corso dell'anno, con ulteriori tagli previsti nel 2025 che potrebbero portare il tasso tra il 3,50% e il 3,25%.

Il Regno Unito, che si trova attualmente in una fase di recessione tecnica, mostra segnali di possibile ripresa. "Prevediamo che l'economia britannica inizi a mostrare segni di ripresa nei prossimi mesi, con un incremento della crescita economica alimentato da un aumento del potere d'acquisto e della domanda interna," sostengono da Ubp. La robustezza del mercato del lavoro e il rilancio del settore immobiliare contribuiscono ulteriormente a questo scenario ottimista.

In questo contesto, gli indici azionari britannici, attualmente sottostimati, potrebbero presto essere oggetto di una rivalutazione positiva, stimolando il rientro degli investitori nel mercato azionario del Regno Unito, soprattutto in aziende con un forte orientamento nazionale.

Scarica l'eBook in PDF "Trend Following" per studiare la basi del Business e per Scoprire la Community, Clicca Quì: trendfollowingtraders.com/blog/
Declinazione di responsabilità

Le informazioni ed i contenuti pubblicati non costituiscono in alcun modo una sollecitazione ad investire o ad operare nei mercati finanziari. Non sono inoltre fornite o supportate da TradingView. Maggiori dettagli nelle Condizioni d'uso.