Limited_Trademark

Come scegliere la gestione operativa che più fa per te?

Formazione
OANDA:EURGBP   Euro / Sterlina
Ciao Trader oggi voglio parlarti di come poter scegliere una gestione operativa rispetto ad un' altra e lo farò attraverso i 3 principi cardine:

1. CHE TIPO DI TRADER SEI?
Ti potrà sembrare una domanda banale, ma tutto parte da qua, queste sono le tue fondamenta.
Capisci che se sei un position Trader puro non puoi prendere target come se fossi uno scalper, ma dovrai far si che il mercato possa esprimersi a favore o contro la tua posizione.. Allo stesso tempo puoi essere un position trader che ottimizza le entrate sui bassi time-frame ed ecco che già potresti gestire le posizioni in modo totalmente differente.
Il consiglio che ti posso dare è di scrivere in poche righe che tipo di Trader sei come se dovessi spiegarlo ad un' altra persona.

2. EMOTIVITÀ
Con questa parola so che molti sanno esattamente di cosa sto per andare a parlare.
Come sempre nel Trading l' Emotività ed il Mindset sono un parametro fondamentale, ma molte volte si è accecati dalla fretta di voler guadagnare tanto e subito, questo farà si che si va avanti con i paraocchi senza rispettare noi stessi e di conseguenza i nostri punti deboli a livello emotivo.
Facciamo un esempio:
Mettiamo caso che un Trader x apra una posizione ed il prezzo vada a suo favore e mentre tutto questo accade in lui c' è la paura che il prezzo prenda e li giri contro, ovviamente quello che farà sarà mette a b.e. troppo presto, chiudere anticipatamente e via dicendo.. Dopo di che man mano che il tempo passa il prezzo va nella direzione della sua operazione, ma lui è fuori ed ecco che magari rientrerà a mercato con una size maggiore e senza rispettare le sue regole. Ecco che quel Trader ha riconosciuto un suo lato emotivo su cui dovrà lavorare e può farlo anche aiutandosi con la gestione delle posizioni prendendo ad esempio più parziali in modo da assicurarsi parte del profitto e diminuire il suo condizionamento emotivo.

3. STATISTICA E REPLICABILITÀ
Lato altrettanto importante, infatti non basta dire ho studiato questo metodo e quindi utilizzo questo.. Prima di fare ciò bisogna backtestare nel passato ciò che poi andremo ad applicare in live in modo tale da avere anche una statistica visibile con dati specifici che ci faranno avere più fiducia in noi stessi, in quello che facciamo ed ovviamente faremo anche molta esperienza che non guasta mai.
Ovviamente mettiamo caso che il Trader X utilizzi un R/R fisso di 1:30 la domanda che deve porsi è lo so replicare nel lungo periodo questo risultato? Perchè se la risposta è no, allora dovrà cambiare la sua gestione in modo tale da renderla replicabile.
E tu potrai dire, si ma con un 1:30 Target fisso ora che bruciamo l' intero profitto ci vogliono 30 posizioni in perdita quindi basterebbe un target solo al mese e sicuramente chiuderemo in profitto anche se avremo 10 perdite nelle successive operazioni dopo il target. Presupponendo che si possa ragionare mese per mese nel nostro ambito (non si può, è solo per l' esempio), la domanda che devi farti è se hai la capacità di tollerare 8-9-10-11 perdite di fila a livello emotivo. Questo anche per farti capire che non importa quanto guadagni dalla singola operazione, non importa se fai un 100% o un 1000% l' anno, l' importante è che sai replicare i risultati con costanza.

In conclusione ricordati che la gestione operativa deve aiutare la tua parte emotiva ed essere replicabile e SOLO alla fine dovrai pensare all' ottimizzazione della sue performance.
Se vuoi trovi la lezione specifica su questo argomento nel canale Youtube.

Buon Trading!

Declinazione di responsabilità

Le informazioni ed i contenuti pubblicati non costituiscono in alcun modo una sollecitazione ad investire o ad operare nei mercati finanziari. Non sono inoltre fornite o supportate da TradingView. Maggiori dettagli nelle Condizioni d'uso.