Peter_Braganti

Wisdomtree - Tactical Daily Update - 03.01.2022

INDEX:CAC40   Indice CAC 40
Il 2021 delle Borse e’ stato ottimo: 2022 piu’ incerto per inflazione e tassi.
La variante Omicron si diffonde velocemente ma fa meno paura.
L’economia americana continua a crescere rapidamente.
Prezzi del petrolio in recupero alla vigilia del meeting dell’Opec+.


L’ultima seduta borsistca europea del 2021, giovedi’ 30 dicembre, ha riservato poche sorprese, ma ha suggellato un 2021 di brillanti performance. (vedere grafico pag . 2).

Il FtseMib italiano ha salutato il 2021 con una variazione giornaliera del +0,01%, ma l’anno va in pensione con +23%, mentre il Dax tedesco ha segnato +0,34% e +15,7% nell’anno ed il Cac40 francese +0,16% e +29,1% annuale.

L’anno 2021 e’ stato positivo, ma meno brillante, per il Ftse100 di Londra, con +14,5%, e per l’Ibex spagnolo, +7,9%. Wall Street, al pari di Parigi, ha lavorato a “mezza giornata” anche venerdi’ 31, con chiusure in leggero calo: Dow Jones -0,16%, Nasdaq -0,61% e S&P 500 -0,26%.

Il 2021 delle Borse Usa restera’ comunque nella memoria, visto che, ad esempio, lo S&P500 e’ salito del +27% e ha segnato il terzo anno consecutivo di guadagni a doppia cifra: non accadeva del 1999 e si e’ realizzato in presenza della peggior pandemia dell’era contemporanea.

Tra le altre maggiori Borse mondiali quella giapponese, col Nikkei a -0,4% nel giorno di San Silvestro, celebra il 2021 con +4,9% che le permette di rivedere i massimi dal 1989.

Nella seconda meta’ di dicembre, pur con qualche alto e basso e scambi piu’ ridotti, gli indici azionari globali hanno confermato un’impostazione positiva, figlia della convinzione che la ripresa economica proseguira’ anche nel 2022 e che le Societa’ quotate continueranno a mostrare una crescita solida e profittevole.

Evidentemente, la pandemia fa meno paura, nonostante i quasi 300 milioni di casi di variante Omicron, di cui 100 milioni in Europa (fonte Johns Hopkins University), poiche’ i vaccini ne attenuano i sintomi e riducono le ospedalizzazioni.

Le decisioni finalizzate a contenere il contagio, prese da tutti i Governi, sembrano in ogni caso piu’ blande di quelle imposte nelle fasi piu’ acute della primavera e dell’autunno 2020 e avranno un impatto complessivamente limitato sulla spese per consumi ed investimenti. Vedremo se effettivamente il virus diventera’ endemico ed il Mondo si abituera’ a conviverci come con l’influenza.

A costo di ripeterci, l’economia americana spinge forte e crea nuovi occupati. Giovedi’ 30 dicembre l’hanno confermato i dati sulle richieste settimanali di sussidio di disoccupazione (jobless claims), scese a 198 mila unità, -8 mila rispetto alla settimana precedente e numero più basso dal 1969!

Anche verso la Cina gli investitori globali si sforzano di mostrare ottimismo, specie dopo un mese di dicembre in cui il Governo ha cambiato la narrativa nel confronti del mondo finanziario ed imprenditoriale, spostando il focus da una muscolare attivita’ regolatoria sui big della tecnologia verso misure di sostegno diretto alle imprese ed alla crescita e ricchezza “condivisa”, anche attraverso nuovi incentivi fiscali sui redditi degli individui.

L’atteggiamento piu’ supprtivo da parte di Pechino ha favorito, a fine anno, il brillantissimo debutto di SenseTime sulla Borsa di Hong-Kong. La principale societa’ cinese dell'intelligenza artificiale, oggetto di un aspro contrasto tra Stati Uniti e Cina , scambia stamani, 3 gennaio, a 7,75 Dollari di Hong-Kong, circa il doppio del prezzo di collocamento.

Certamente sentiremo parlare delle difficolta’ del comparto immobiliare cinese anche nel 2022: Kaisa, operatore di primo piano nell’edilizia residenziale, avrebbe mancato il pagamento degli interessi di un’obbligazione, ed avrebbe meno di 4 settimane di “grazia” per evitare il “default”.

Similmente, Evergrande continua un diffcile negoziato su termini e onerosita’ del suo colossale debito da 300 miliardi di Dollari con creditori, banche e Governo: nell’ultima seduta 2021 ha perso -10% alla borsa di Hong-Kong.

Materie prime: il prezzo del petrolio torna a rialzare la testa: secondo Reuters, l'Opec+ (cartello dei maggiori esposrtatori) confermera’ gli aumenti produttivo programmati (+400.000 mensili) anche nella riunione di domani, 4 gennaio: il greggio americano di riferimento Wti avanza del +0,6% a 77,7 Dollari/ barile (ore 13.00 CET).

Sul fronte valutario, l’Euro si rafforza sul Dollaro a 1,135, e verso lo Yen giapponese in area 130,7. Bitcoin conferma la recente debolezza attorno 47 mila Dollari. Tranquillo, quasi sonnecchiante, il comparto obbligazionario: evidentemente i rendimenti reali pesantemente negativi sono la “nuova normalita’”.

Ripartenza brillante nella prima seduta 2022, anche se l’area Asia-Pacifico e’ a “mezzo servizio” (Giappone, Cina e Australia chiuse) ed in Europa manca la Borsa di Londra per “bank holiday”. Hong Kong -0,5%, ma Europa in rialzo medio del +0,8%: futures su Wall Street positivi di circa +0,5% (ore 13.00 CET).

L’oro riparte da quota1.825 Dollari/oncia, dopo un 2021 apatico: forse nel 2022 fara’ valere meglio le sue qualita’ di “hedge naturale” verso l’inflazione che, purtroppo, contunua a galoppare!!

Informazioni importanti
Comunicazioni emesse all’interno dello Spazio economico europeo (“SEE”): Il presente documento è stato emesso e approvato da WisdomTree Ireland Limited, società autorizzata e regolamentata dalla Central Bank of Ireland.
Comunicazioni emesse in giurisdizioni non appartenenti al SEE: Il presente documento è stato emesso e approvato da WisdomTree UK Limited, società autorizzata e regolamentata dalla Financial Conduct Authority del Regno Unito.
Per fare riferimento a WisdomTree Ireland Limited e a WisdomTree UK Limited si utilizza per entrambe la denominazione “WisdomTree” (come applicabile). La nostra politica sui conflitti d’interesse e il nostro inventario sono disponibili su richiesta.
Solo per clienti professionali. Le informazioni contenute nel presente documento sono fornite a titolo meramente informativo e non costituiscono né un’offerta di vendita né una sollecitazione di un’offerta di acquisto di titoli o azioni. Il presente documento non deve essere utilizzato come base per una qualsiasi decisione d’investimento. Gli investimenti possono aumentare o diminuire di valore e si può perdere una parte o la totalità dell’importo investito. Le performance passate non sono necessariamente indicative di performance future. Qualsiasi decisione d’investimento deve essere basata sulle informazioni contenute nel Prospetto informativo di riferimento e deve essere presa dopo aver richiesto il parere di un consulente d’investimento, fiscale e legale indipendente.
Il presente documento non è, e in nessun caso deve essere interpretato come, una pubblicità o qualsiasi altro strumento di promozione di un’offerta pubblica di azioni o titoli negli Stati Uniti o in qualsiasi provincia o territorio degli Stati Uniti. Né il presente documento né alcuna copia dello stesso devono essere acquisiti, trasmessi o distribuiti (direttamente o indirettamente) negli Stati Uniti.
Il presente documento può contenere commenti indipendenti sul mercato redatti da WisdomTree sulla base delle informazioni disponibili al pubblico. Benché WisdomTree si adoperi per garantire l’esattezza del contenuto del presente documento, WisdomTree non garantisce né assicura la sua esattezza o correttezza. Qualsiasi terzo fornitore di dati di cui ci si avvalga per reperire le informazioni contenute nel presente documento non rilascia alcuna garanzia o dichiarazione di sorta in relazione ai suddetti dati . Laddove WisdomTree abbia espresso dei pareri relativamente al prodotto o all’attività di mercato, si ricorda che tali pareri possono cambiare. Né WisdomTree, né alcuna consociata, né alcuno dei rispettivi funzionari, amministratori, partner o dipendenti, accetta alcuna responsabilità per qualsiasi perdita, diretta o indiretta, derivante dall’utilizzo del presente documento o del suo contenuto.
Il presente documento può contenere dichiarazioni previsionali, comprese dichiarazioni riguardanti le attuali aspettative o convinzioni in relazione alla performance di determinate classi di attività e/o settori. Le dichiarazioni previsionali sono soggette a determinati rischi, incertezze e ipotesi. Non vi è alcuna garanzia che tali dichiarazioni siano esatte, e i risultati effettivi possano discostarsi significativamente da quelli previsti in dette dichiarazioni. WisdomTree raccomanda vivamente di non fare indebito affidamento sulle summenzionate dichiarazioni previsionali.
I rendimenti storici ricompresi nel presente documento potrebbero essere basati sul back test, ossia la procedura di valutazione di una strategia d’investimento, che viene applicata ai dati storici per simulare quali sarebbero stati i rendimenti di tale strategia. Tuttavia, i rendimenti basati sul back test sono puramente ipotetici e vengono forniti nel presente documento a soli fini informativi. I dati basati sul back test non rappresentano rendimenti effettivi e non devono intendersi come un’indicazione di rendimenti effettivi o futuri.


Per ulteriori informazioni:

https://bit.ly/wisdomtree-daily-update
Declinazione di responsabilità

Le informazioni ed i contenuti pubblicati non costituiscono in alcun modo una sollecitazione ad investire o ad operare nei mercati finanziari. Non sono inoltre fornite o supportate da TradingView. Maggiori dettagli nelle Condizioni d'uso.