Marco_Bernasconi

IL MERCATO COME NOI PRENDE UNA "SOCIAL DISTANCE" DALLA REALTA' ?

TVC:FTMIB   Milano Italia Borsa Index
I FONDI FEDERALI AMERICANI sotto lo zero?

Questa mattina ci svegliamo con i futures in USA ancora in territorio positivo ed i futures Europei che seguono fedelmente quelli americani senza aver capito ancora il perche’.
Perche’ in Europa di notizie positive ce ne sono proprio poche, se non quelle filtrate dal paese a stelle e strisce.
E quali sono queste good news?
La prima ha a che fare con la riapertura dei colloqui tra USA e CINA . Questa notte il Vice Premier Liu He avrebbe tenuto una conversazione telefonica con il ministro per il commercio internazionale Americano Robert Lighthizer ed il Segretario di Stato Steven Mnuchin. La conversazione ha assunto toni collaborativi. Le parti si sono impegnate ad implementare quanto stabilito nella fase uno del trade deal e a darsi reciproco sostegno in termini economici e sanitari. Tale riavvicinamento, riduce un po’ il rischio che le parti potessero allontanarsi in seguito alle accuse mosse da Trump sull’origine del Virus in Cina .
Di fatto, viene eliminato un elemento di rischio sistemico che pesava sul mercato.
La seconda good news e’ di tipo tecnico. I futures sui Fed Funds in USA sono andati in territorio negativo ieri.


La scadenza di gennaio 2021, per la prima volta ha varcato la soglia di 100, incorporando quindi, uno scenario di tassi negativi.
Una tale ipotesi inizia ad essere sempre piu’ condivisa dagli operatori del mercato monetario che confidano in un “whatever it takes” a stelle e strisce di cui Jerome Powell ha gia’ dato modo di dimostrare di essere capace con l’adozione di politiche monetarie gia’ molto aggressive.
Ma se da un lato gli acquisti di bond e MBS non riescono ad entrare nei modelli algoritmici, il calo dei tassi di riferimento sotto lo zero viene immediatamente registrato dai modelli algoritmici di gestione dei modelli di asset allocation. Improvvisamente, un asset class che fino a ieri dava rendimenti positivi, non li da piu’…. E come tale perde di peso sui portafogli modello. Tale perdita di peso va a favore delle altre asset class, tra cui le azioni.
Ed ecco spiegato il secondo elemento che spinge al rialzo i listini questa mattina.
Il paradigma del “tanto peggio, tanto meglio”, trova in questo movimento la sua massima espressione. I mercati azionari toccano nuovi massimi relativi, ancora una volta, perche’ il mercato dei bond sta dando un segnale di estrema cautela.

A dare un segnale di estrema cautela anche il Fondo Monetario Internazionale che nella giornata di ieri ha evidenziato un netto peggioramento dell’outlook macro rispetto a tre settimane fa. Gli scenari delineati ad aprile presupponevano l’estinzione del virus nella seconda parte dell’anno. Tale ipotesi sta diventando sempre meno probabile alla luce dei casi registrati in Europa, in UK e negli Stati Uniti . Probabile, quindi, che lo scenario base che prevede una contrazione del PIL mondiale del 3% nel 2020 sia ormai da scartare e l’ipotesi piu’ probabile sia quella che prevede (almeno) una caduta dell’8% del PIL mondiale.

Fanno eco alle parole del FMI anche le dichiarazioni della Norges Bank e della Bank of England. La prima ha tagliato per la prima volta i tassi di interesse fino a zero nella giornata di ieri per fronteggiare quella che viene da essa stessa definita “la peggiore contrazione della crescita macro del dopo guerra”. La BoE, invece, ha fatto intendere che aumentera’ gli stimoli monetari gia’ nella prossima riunione di giugno anch’essa per fronteggiare “la peggiore contrazione in Europa mai registrata”.

Attesi per oggi pomeriggio i dati sui Non Farm Payroll in USA e sulla disoccupazione Americana. I dati della Reuter prevedono 22.000.000 di disoccupati, di cui 21.050.000 nel settore privato.
Sono numeri da brivido. Ma il mercato (beato lui), guarda oltre e anche lui sta prendendo sempre piu’ una “social distance” dalla realta’.
Commento: L’analisi ed i commenti che pubblico durante la giornata non costituiscono indicazioni di operatività daily. Si tratta di rumors provenienti dai miei contatti nelle trading room italiane e internazionali. E’ il pensiero degli operatori professionali, ed a volte può essere completamente diverso dall’operatività indicata nelle mie idee che sono invece frutto dell’analisi tecnica del mio metodo per quello specifico giorno. Questa analisi di preapertura e i commenti vanno invece intesi e interpretati come “sentiment” dell’operatore professionista in una ottica temporale più ampia.

Commenti

Apprezzo il tuo lavoro e le tue analisi dettagliate..Ritengo piuttosto che una certa irrazionalità sia intrinseca nel mkt stesso .. sia quando bullish sia quando bearish
Rispondi
Sempre ottime analisi le tue..... -8% global è verosimile, la nostra performance dovrebbe invece essere del -15% yoy secondo le stime degli analisti piu famosi, facendo i cosidetti "conti della serva", visto che il 2019 FTSE Mib si è chiuso con una media semplice 200p sui 21800, nel 2020 si dovrebbe osillare intorno ai 18500 di media...

saluti
Rispondi