Marco_Bernasconi

Curva dei contagi e curva dei dati macro…Qualcosa non torna.

INDEX:FTSEMIB   FTSE MIB INDEX
Stiamo assistendo ad una situazione contraddittoria.
Da una parte i dati macroeconomici stanno effettivamente mostrando un recupero.
Entrambi gli indicatori quello del sentimento aziendale e quella della fiducia dei consumatori stanno recuperando in maniera importante.
Dall’altro lato i dati sull’aumento dei contagi negli Stati Uniti stanno aumentando.
È ovvio che questa tendenza non potrà continuare.
O la curva dei contagi o la curva dei dati macroeconomici primo poi dovranno tornare a scendere.
Se si guardano le statistiche del passato rispetto al comportamento del rally azionario successivo alla caduta post Covid 19 si rischia di confondersi le idee.
Ci sono stati pochissimi casi in cui l’indice sia salito così repentinamente in così poco tempo.
Da statistiche il mio possesso in tutta la storia dell’indice SP 501 recupero del 33% in 100 giorni si è verificato solo cinque volte.
Alcune volte lontanissimo nel tempo prima della guerra, altre due volte molto più recentemente 1982 e 2009.
Ma in nessuno di quei casi avevamo avuto una politica monetaria così interventista, assistenziale, e accomodante come adesso.
Quindi come per il caso della pandemia ed il crollo delle borse consequenziale, eravamo di fronte ad un’esperienza nuova per tutti, anche questa volta siamo di fronte ad un’esperienza nuova.
Quindi non me la sento di paragonare sulla base del passato gli sviluppi prossimi futuri del mercato.
Come sarà il comportamento della politica economica americana e mondiale d’ora in avanti ancora così interventista o comincerà ad essere più attendista?
Ragionando logicamente mi sentirei di dire che sarà interventista fino a che la curva dei contagi crescerà.
Poi gradatamente diventerà attendista mano a mano che con il ritorno alla normalità i dati macro saranno più confortanti.

E le borse che faranno nel frattempo?
Secondo me vedremo un comportamento analogo a questo finché i dati dei contagi saranno negativi,
con un “rush” finale di acquisti sul ritorno alla normalità e poi avremo lo storno da quei livelli.
Da lì in seguito la ripresa normale dei mercati.
Tutti questi eventi ovviamente avranno bisogno di tempo per verificarsi.
Nel frattempo, non ci resta che seguire passo passo i mercati.
È l’unica strategia che paga nel lungo periodo se si vuole operare.
È un mercato esasperante quindi se decidete di entrare fate una selezione accuratissima delle azioni e degli asset sulla base sei dati sugli utili delle singole aziende.
E usate sempre sempre sempre lo stop loss.
è tutto per questa mattina vi auguro buon trading da Marco Bernasconi

N.B.: Le analisi e le operazioni da me pubblicate sono personali e non costituiscono una sollecitazione all'investimento o al risparmio pubblico o alla diffusione di qualunque strumento o servizio di intermediazione, né consigli personalizzati ai sensi del TUF , si tratta in realtà di mie opinioni e operazioni personali.