GordonGeko1
Long

Leonardo stretta all'angolo cerca di reagire

MIL:LDO   LEONARDO
Leonardo a otto giorni dalla pubblicazione della trimestrale e colpita recentemente da vendite pesanti rimbalza di quasi tre punti percentuali a attestandosi a quota 9.65.

A partire dal 4 ottobre scorso il titolo dal massimo relativo di 10.98 tocca in un solo mese i minimi di 9.05 lasciando sul terreno una perdita di quasi il 18 per cento.

Nonostante dunque la buona ripresa del volume di ordinativi Leonardo viene travolta dall'onda ribassista che coinvolge le maggiori piazze azionarie, riducendo il valore di oltre un 25 5 rispetto alle valutazioni fatte dalla maggioranza degli analisti che indicano un target price medio compresa tra 12 e 14 euro .

Per quanto riguarda l’analisi grafica l'andamento assunto dalle quotazioni riflette l’acuirsi dell pressione ribassista vigente che di fatto ha annullato l’eccellente recupero messo in atto dal titolo, a ridosso del minimo di 8.25 registrato a inizio luglio scorso.

Attualmente l’analisi delle configurazioni candlestick rivela la formazione di un counter attack bullish dalle dimensioni purtroppo insufficienti a colmare la distanza che separa i prezzi della resistenza di 10.15, livello fondamentale per invertire la debolezza di fondo del titolo.

Anche l’indicatore di trend Cci conferma l’impostazione discendente assunta dalle quotazioni, riportando una cifra negativa e una inclinazione dalla linea ancora bloccata nel canale adiacente formatosi i primi giorni di ottobre con la perdita di 10.25 eur.

La prospettiva è quella di una conferma del supporto appena formato di 9 .05 euro se l'andamento degli indici dovesse peggiore con il rischio di ulteriori cadute a ridosso dei minimi relativi di medio termine a 8.20 euro .

Strategie operative

Per le posizioni long: attendere il consolidamento dei supporti prima di rischiare nuove posizioni rialziste oppure sfruttare eventuali cali sottoquota 9 euro accumulando da questo livello il titolo in portafoglio .

Per le posizioni short: in vista della pubblicazione della trimestrale attesa tra una settimana è possibile cogliere l'opportunità offerta dal potenziale incremento di volatilità dei prezzi acquistando opzioni sia put che call, strike 9.50 euro e scadenza dicembre 2018, con rendimenti potenziali amplificati dalla leva a fronte di un basso costo dei premi pagati.

IT Italiano
EN English
EN English (UK)
EN English (IN)
DE Deutsch
FR Français
ES Español
PL Polski
SV Svenska
TR Türkçe
RU Русский
PT Português
ID Bahasa Indonesia
MS Bahasa Melayu
TH ภาษาไทย
VI Tiếng Việt
JA 日本語
KO 한국어
ZH 简体中文
ZH 繁體中文
AR العربية
HE עברית
Home Screener azioni Screener forex Screener cripto Calendario economico Come funziona Caratteristiche Grafico Regolamento Moderatori Soluzioni per broker & siti web Widget Libreria di Grafici azionari Suggerisci funzionalità Blog & Novità FAQ Aiuto & Wiki Twitter
Profilo Impostazioni profilo Account e fatturazione Invia feedback Idee pubblicate Follower Seguiti Messaggi Privati Chat Esci