GordonGeko1
Long

Moncler stupisce ancora analisti e investitori

MIL:MONC   MONCLER
“Una storia di successo…” è questo il miglior commento possibile, rilasciato dagli analisti di Hsbc per sintetizzare gli ultimi dati di bilancio di Moncler che, grazie anche al recupero messo in atto dal Ftse Mib, guadagna oltre 6 punti percentuali.

Con i ricavi previsti a fine 2018 oltre 1.4 mld di euro e utili netti di oltre il 20% a quota 300 milioni, la società attiva nel fashion/luxury stupisce ancora il mercato, confermando tassi di crescita e marginalità impressionanti.

Per avere un termine di paragone nel 2008 i ricavi totali non raggiungevano i 300 milioni, oggi invece quella cifra rappresenta “solo” il reddito annuale e tale successo viene rispecchiato di conseguenza dagli altri indici di bilancio.

Infatti con liquidità in eccesso e la pressoché totale assenza di debiti, grazie ad una posizione finanziaria netta di 304 milioni, il management può guardare con fiducia al futuro confermando gli obiettivi di crescita anche per il 2019.

Dal punto di vista dell'analisi grafica il trend rialzista, culminato con il massimo storico a quota 42.50 lo scorso 15 giugno, ha spinto i prezzi ad graduale deterioramento una volta ceduto il supporto 37 euro .

La spinta ribassista successiva innescata da fattori totalmente estranei ai fondamentali aziendali ha spinto i corsi a segnare il minimo di medio termine a 28.30, ben al di sotto del target medio indicato dagli analisti ovvero compreso tra 32 e 37 euro .

Come testimonia l’incremento dei volumi in corrispondenza dei minimo a ridosso dei 30 euro , il ritorno di interesse sul titolo ha fatto scattare gli acquisti recenti una volta avuto conferma della stabilizzazione degli indici azionari più importanti.

Le prospettive per le prossime sedute dipendono tutte dalla tenuta del sentiment generale ancora fortemente esposta a shock da contrazione della domanda proveniente dai mercati Usa e Asiatici.

Strategie operative

Per le posizioni long: accumulare il titolo in portafoglio suddividendo la liquidità in più momenti d’acquisto, sfruttando eventuali ricadute di prezzo e lungo i supporti di 28 e 24 euro , target di medio termine a ridosso di 37 euro .

Per le posizioni short: approfittare dell'aumento di volatilità attuale acquistando la stessa quantità di opzioni Put e Call, strike 33 euro , scadenza dicembre 2018, beneficiando di rendimenti amplificati dalla leva e un costo massimo ridotto all'ammontare dei premi.
Home Screener azioni Screener forex Screener cripto Calendario economico Show Come funziona Caratteristiche Grafico Costi Regolamento Moderatori Soluzioni per broker & siti web Widget Librerie grafiche Libreria grafica leggera Centro di supporto Invita un amico Suggerisci funzionalità Blog & Novità Twitter
Profilo Impostazioni profilo Account e fatturazione Invita un amico I miei ticket di supporto Centro di supporto Idee pubblicate Follower Seguiti Messaggi Privati Chat Esci