Peter_Braganti

WisdomTree - Tactical Daily Update - 02.01.2023

MCX:NATURALGAS1!   NATURAL GAS FUTURES
Archiviato un 2022 pesante per azioni e bond, il 2023 parte perturbato.
Pesano inflazione elevata, strette monetarie e Cina alle prese col Covid.
Tuttavia l’anno nuovo potrebbe via via migliorare, dopo una partenza incerta.
L’emergenza energetica europea parrebbe superata: metano a 70 Euro /mwh.

L’ultima seduta borsistica europea del 2022 e’ stata caratterizzata dalla cautela e dalla sostanziale mancanza di trame operative e volumi. Il calo dei listini europei di venerdi’ 30 ha dunque contribuito ad archiviare un 2022 pesantemente negativo, tanto che per trovare qualcosa di peggiore occorre tornare al 2008.

L’Indice Stoxx600 Europe ha perso -1,3%, Londra -0,8%, Francoforte -1,1%, Parigi -1,5%, Madrid -1,1%, Milano -1,4% (con un calo 2022 superiore a -13%). A Wall Street l’ultima seduta dell’anno e’ stata apatica e senza spunti: Dow Jones -0,22%, S&P% -0,25% e Nasdaq -0,11%. Anche per le Borse Usa e’ il peggior anno dal 2008 ad oggi, con Nasdaq e S&P che hanno perso rispettivamente -33 e -20%.

Il calo superiore al -20% dell'indice Msci All-World, secondo un’analisi di Bloomberg, ha significato una perdita di oltre 18 mila miliardi di Dollari di capitalizzazione borsistica, a cui va aggiunta una perdita simile nell’universo obbligazionario globale.

Il comparto tecnologico ne ha fatto le spese piu’ d’ogni altro, bombardato dalla tendenza alla risalita dei tassi di interesse di mercato ed ufficiali; alle persistenti preoccupazioni per una recrudescenza autunnale del Covid si e’ associata la svolta “da falco”, (restrittiva) delle Banche centrali che hanno agito energicamente in contrasto all’inflazione con ripetuti aumenti dei tassi di riferimento.

La lotta all'inflazione resta un tema fondamentale in questo avvio di nuovo anno: rispetto ad un anno fa la prospettiva e’ di ridimensionamento della corsa al rialzo dei prezzi, ma cio’ ha implicato un costo del denaro e rendimenti obbligazionari almeno doppi rispetto ad un anno fa. L’economia produttiva parte azzoppata dal deteriorato potere d’acquiste delle famiglie e dalla scarsa voglia di investire delle imprese.

Il 2023 dell’economia e dei mercati parte dunque con parecchio vento contrario, alimentato dal rischio di recessione in Usa ed ancor piu’ in Europa, e dalle tensioni geopolitiche infiammate sulla guerra in Ucraina e nella minaccia di Pechino di “normalizzare” l’indipendenza di Taiwan.

La drastica strategia 'zero-Covid' cinese crea notevole incertezza sulla prospettiva economia del Paese e globale, mentre le principali Banche centrali prospettano un’attitudine restrittiva (alias nuovi aumenti dei tassi) per buona parte del nuovo anno, con l’obiettivo di raffreddare l’inflazione troppo alta.

Di incoraggiante c’e’ invece un ridimensionamento dei prezzi delle materie prime energetiche: il prezzo del greggio di riferimento Usa WTI e’ attorno agli 80 Dollari/barile, ben lontano dai 130 toccati a marzo 2022, mentre prosegue la brutale discesa di quello del metano: sul TTF , mercato di riferimento Europeo, scende oggi, 2 gennaio, a 70 Euro /megawattora, -6%, dopo il -14,5% di venerdì scorso.

L’anno nuovo parte con qualche dato macro incoraggiante in Europa. La Germania, a fine 2022, registra i livelli di occupazione più alti dall'unificazione tedesca, con 45,6 milioni di persone occupate, +1,3% (+590 mila unita’) rispetto a fine 2021, superando il precedente record che risaliva al 2019.

L'S&P Global Manufacturing PMI (Purchasing Managers Index) dell’Eurozona ha toccato 47,8 a dicembre, sopra al 47,1 di novembre, testimoniando il primo sollievo delle minori pressioni inflazionistiche sui prezzi all’ingrosso ed in generale una tendenza alla normalizzazione nelle catene di approvvigionamento.

Il PMI manifatturiero italiano è leggermente salito a dicembre a 48,5 da 48,4 di novembre, in linea con le stime, pur permanendo per il 6’ mese consecutivo in area di contrazione dell'attività industriale.

Sul versante asiatico, lo stesso indicatore sulla “salute” delle imprese manifatturiere è peggiorato: l'indice PMI del comparto e’ sceso a dicembre a 47 punti, dai 48 di novembre.

Nel corso della settimana saranno da seguire con attenzione i dati europei sull'inflazione a consumo ( CPI ) e quelli cruciali sul mercato del lavoro In Usa di dicembre, entrambi previsti per venerdi’ 6 gennaio.

Oggi, 2 gennaio, sara’ una giornata finanziaria a regime ridotto, poiche’ sono chiuse sia le Borse asiatiche che Wall Street, la cui operativita’ ripartira’ domani: nel frattempo le borse europee registrano un avvio positivo nel primo giorno di scambi del nuovo anno, con recuperi medi del +1,1% (ore 12.30 CET), mentre data la chiusura del mercato dei futures USA mancano indicazioni su Wall Street.

Sul mercato valutario l'Euro apre il nuovo anno in lieve flessione sul Dollaro, scambiato attorno a 1,068, -0,2%, mentre si rafforza leggermente sullo Yen giapponese attorno a quota 141.

Sul mercato dei metalli preziosi, protagonisti di un buon recupero nell’ultimo trimestre 2022, segnaliamo il prezzo dell'oro in lieve rialzo a 1.822 Dollari/oncia, +0,3%, mentre arretra marginalmente quello dell’argento, -0,3% a 24,18 $/oncia. (ore 13.00 CET)

Avvio di anno 2023 tranquillo per il comparto obbligazionario: lo spread di rendiemento tra il BTP decennale italiano e l’omologo Bund tedesco e’ pari a 214 punti base, col rendimento del BTP “parametro” +4,64% (ore 13.00 CET).

Informazioni importanti
Comunicazioni emesse all’interno dello Spazio economico europeo (“SEE”): Il presente documento è stato emesso e approvato da WisdomTree Ireland Limited, società autorizzata e regolamentata dalla Central Bank of Ireland.
Comunicazioni emesse in giurisdizioni non appartenenti al SEE: Il presente documento è stato emesso e approvato da WisdomTree UK Limited, società autorizzata e regolamentata dalla Financial Conduct Authority del Regno Unito.
Per fare riferimento a WisdomTree Ireland Limited e a WisdomTree UK Limited si utilizza per entrambe la denominazione “WisdomTree” (come applicabile). La nostra politica sui conflitti d’interesse e il nostro inventario sono disponibili su richiesta.
Solo per clienti professionali. Le informazioni contenute nel presente documento sono fornite a titolo meramente informativo e non costituiscono né un’offerta di vendita né una sollecitazione di un’offerta di acquisto di titoli o azioni. Il presente documento non deve essere utilizzato come base per una qualsiasi decisione d’investimento. Gli investimenti possono aumentare o diminuire di valore e si può perdere una parte o la totalità dell’importo investito. Le performance passate non sono necessariamente indicative di performance future. Qualsiasi decisione d’investimento deve essere basata sulle informazioni contenute nel Prospetto informativo di riferimento e deve essere presa dopo aver richiesto il parere di un consulente d’investimento, fiscale e legale indipendente.
Il presente documento non è, e in nessun caso deve essere interpretato come, una pubblicità o qualsiasi altro strumento di promozione di un’offerta pubblica di azioni o titoli negli Stati Uniti o in qualsiasi provincia o territorio degli Stati Uniti. Né il presente documento né alcuna copia dello stesso devono essere acquisiti, trasmessi o distribuiti (direttamente o indirettamente) negli Stati Uniti.
Il presente documento può contenere commenti indipendenti sul mercato redatti da WisdomTree sulla base delle informazioni disponibili al pubblico. Benché WisdomTree si adoperi per garantire l’esattezza del contenuto del presente documento, WisdomTree non garantisce né assicura la sua esattezza o correttezza. Qualsiasi terzo fornitore di dati di cui ci si avvalga per reperire le informazioni contenute nel presente documento non rilascia alcuna garanzia o dichiarazione di sorta in relazione ai suddetti dati . Laddove WisdomTree abbia espresso dei pareri relativamente al prodotto o all’attività di mercato, si ricorda che tali pareri possono cambiare. Né WisdomTree, né alcuna consociata, né alcuno dei rispettivi funzionari, amministratori, partner o dipendenti, accetta alcuna responsabilità per qualsiasi perdita, diretta o indiretta, derivante dall’utilizzo del presente documento o del suo contenuto.
Il presente documento può contenere dichiarazioni previsionali, comprese dichiarazioni riguardanti le attuali aspettative o convinzioni in relazione alla performance di determinate classi di attività e/o settori. Le dichiarazioni previsionali sono soggette a determinati rischi, incertezze e ipotesi. Non vi è alcuna garanzia che tali dichiarazioni siano esatte, e i risultati effettivi possano discostarsi significativamente da quelli previsti in dette dichiarazioni. WisdomTree raccomanda vivamente di non fare indebito affidamento sulle summenzionate dichiarazioni previsionali.
I rendimenti storici ricompresi nel presente documento potrebbero essere basati sul back test, ossia la procedura di valutazione di una strategia d’investimento, che viene applicata ai dati storici per simulare quali sarebbero stati i rendimenti di tale strategia. Tuttavia, i rendimenti basati sul back test sono puramente ipotetici e vengono forniti nel presente documento a soli fini informativi. I dati basati sul back test non rappresentano rendimenti effettivi e non devono intendersi come un’indicazione di rendimenti effettivi o futuri.


Per ulteriori informazioni:

https://bit.ly/wisdomtree-daily-update
Declinazione di responsabilità

Le informazioni ed i contenuti pubblicati non costituiscono in alcun modo una sollecitazione ad investire o ad operare nei mercati finanziari. Non sono inoltre fornite o supportate da TradingView. Maggiori dettagli nelle Condizioni d'uso.