Marco_Bernasconi

SOLO IL VACCINO CI FARA' VOLTARE PAGINA

SPCFD:S5COND   S&P 500 Consumer Discretionary
I distanziamenti sociali, gli aiuti delle banche centrali e dei governi, i sussidi ai lavoratori...
Tutto serve ma nessuna di queste cose ci permetterà di dire la parola fine a questo terribile capitolo della vita mondiale.

Le nuove assunzioni negli Stati Uniti rallentano in un contesto di danni economici che si prolungheranno fino all'arrivo del vaccino.

Le nuove assunzioni negli Stati Uniti sono rallentate a luglio, a causa dell'aggravarsi dell'epidemia di coronavirus, e il rapporto sul lavoro del governo ha offerto chiari segnali che il danno economico causato dalla pandemia potrebbe durare molto più a lungo di quanto molti osservatori avessero inizialmente previsto.

Gli Stati Uniti hanno aggiunto 1,8 milioni di posti di lavoro a luglio, un passo indietro rispetto ai due mesi precedenti. In qualsiasi altro momento, le assunzioni a questo livello sarebbero state viste come un incremento di posti di lavoro. Ma dopo che i datori di lavoro hanno tagliato ben 22 milioni di posti di lavoro a marzo e aprile, sono necessari aumenti molto più consistenti per risanare il mercato del lavoro. Le assunzioni degli ultimi tre mesi hanno recuperato il 42% dei posti di lavoro persi a causa della recessione indotta dalla pandemia, secondo il rapporto del Dipartimento del Lavoro.

Anche se il tasso di disoccupazione è sceso il mese scorso dall'11,1% al 10,2%, questo livello supera ancora il tasso più alto durante la Grande Recessione 2008-2009.

Circa la metà dei nuovi posti di lavoro sono stati creati nelle industrie più colpite dal virus: ristoranti, negozi al dettaglio, bar, hotel e luoghi di intrattenimento come i casinò. Questi posti di lavoro sono stati relativamente veloci a ritornare dopo le chiusure più consistenti avvenute nei mesi di maggio e giugno.

Ma gli economisti temono che la prossima tappa della crescita occupazionale sarà più difficile da raggiungere, soprattutto perché il virus smorza la fiducia, lasciando gran parte del paese solo parzialmente riaperto, la stragrande maggioranza dei turisti in attesa e milioni di dipendenti che lavorano da casa. Il numero di persone disoccupate per più di 15 settimane è salito a luglio a più di 6 milioni, segno che molti dei disoccupati dovranno trovare lavoro presso nuove aziende o anche in nuove occupazioni, un processo potenzialmente lungo.

Constance Hunter, capo economista della società di contabilità KPMG, ha osservato che molti posti di lavoro negli alberghi, negli stadi sportivi e nell'industria dei viaggi probabilmente non torneranno fino a quando non sarà sviluppato un vaccino.

"Quando ti sentirai di nuovo a tuo agio a stare in una stanza con aria condizionata con 400 persone", ha chiesto. "Ci sono intere parti dell'economia che rimarranno disoccupate fino a quando non avremo un controllo molto più stretto di questo virus".

Il rapporto sui posti di lavoro è emerso che le nuove infezioni si aggirano intorno alle 55.000 unità al giorno. Mentre nella seconda metà di luglio la cifra è scesa da un picco di oltre 70.000 casi nella seconda metà di luglio, i casi sono in aumento in circa la metà degli Stati, e i decessi sono in aumento in molti di essi.


Commenti

Home Screener azioni Screener forex Screener cripto Calendario economico Come funziona Caratteristiche Grafico Costi Invita un amico Regolamento Centro di supporto Soluzioni per broker & siti web Widget Librerie grafiche Libreria grafica leggera Blog & Novità Twitter
Profilo Impostazioni profilo Account e fatturazione Amici invitati Coin I miei ticket di supporto Centro di supporto Idee pubblicate Follower Seguiti Messaggi Privati Chat Esci