Marco_Bernasconi

Wall Street male venerdì, l’Asia positiva stanotte. L’Europa...

SP:SPX   Indice S&P 500
Wall Street male venerdì, l’Asia positiva stanotte. L’Europa parte di slancio oggi.

A Wall Street si dice:

“I mercati Toro nascono nel pessimismo, crescono nello scetticismo, maturano nell’ottimismo e muoiono di euforia. Il periodo di massimo pessimismo è il momento migliore per comprare, e il periodo di massimo ottimismo è il momento migliore per vendere. Se vuoi avere un rendimento migliore rispetto alla folla, è necessario fare le cose diversamente dalla folla.”

John Templeton

Nell’ultima sessione a Wall Street, l’SP 500 è sceso del -0,54%. Nel momento in cui scrivo questa analisi i futures statunitensi sono positivi: Nasdaq +0,53%, per l’S&P 500 +0,52% e per il Dow Jones +0,45% circa.


Perché il mercato ha chiuso in negativo nell’ultima sessione a Wall Street?

• Gli indici azionari statunitensi venerdì hanno chiuso con perdite intorno al mezzo punto percentuale. Amazon ha avuto una pesante giornata con un crollo del -7% di Amazon che preoccupa in previsione futura sul mantenimento dei prezzi raggiunti.

• Gli indici azionari venerdì hanno recuperato dai minimi segnati grazie ai dati macro economici usciti in USA migliori del previsto.

• Il rendimento del Treasury decennale è sceso di -3,5 bp arrivandoall’1,234%.

• Il mercato negativo delle azioni di venerdì ha aumentato la domanda di obbligazionario.

• Le preoccupazioni per l’inflazione sono diminuite e questo ha contribuito a sostenere i Treasuries, la notizia è stata che l’indice dei costi dell’occupazione del Q2 degli Stati Uniti e il deflatore PCE di base degli Stati Uniti sono aumentati meno del previsto.

• Newell Brands ha chiuso più di -9% venerdì, peggior titolo nel S&P 500 , la società ha previsto un EPS normalizzato del Q3 di 36 centesimi-50 centesimi, sotto il consenso di 54 centesimi.

• Amazon ha chiuso in calo di oltre il -7%, peggior titolo nel Nasdaq 100, la società ha presentato vendite nette Q2 di 113,10 miliardi di dollari, dato sotto il consenso di 115,06 miliardi di dollari, e previsto vendite nette Q3 di 106,0 miliardi di dollari-112,0 miliardi di dollari, dato più deboli del consenso di 118,7 miliardi di dollari.

• Gli altri titoli dell’e-commerce sono scesi influenzati dal dato negativo di Amazon.

eBay , Etsy , e Wayfair hanno chiuso con un calo superiore al -7%.

Skyworks Solutions ha chiuso in calo di oltre il -6%, l’azienda, uno dei principali fornitori di Apple , ha presentato un free cash flow del Q3 di 157.9 milioni di dollari, sotto il consenso di 320.8 milioni di dollari.

Cosa invece ha aiutato il mercato nell’ultima sessione?

· In generale la reporting season finora però è stata positiva per i mercati azionari. Nel suo complesso sta andando molto bene e le revisioni al rialzo delle stime di utile per il trimestre in corso sono di aiuto in quanto rendono il mercato più conveniente su questi prezzi e più forte dal punto di vista fondamentale.

· I dati economici statunitensi di venerdì sono stati migliori del previsto e hanno aiutato il mercato azionario.

· La spesa personale di giugno negli Stati Uniti è salita del +1,0% m/m, dato migliore delle aspettative di +0,7% m/m.

· Il reddito personale di giugno è aumentato inaspettatamente del +0,1% m/m, dato migliore delle aspettative del -0,3% m/m.

· Il MNI Chicago PMI di luglio è salito inaspettatamente di +7,3 a 73,4, dato migliore delle aspettative di un calo a 64,2 e il più veloce ritmo di espansione in 36-1/2 anni.

· Il sentiment dei consumatori di luglio dell’Università del Michigan è stato inaspettatamente rivisto al rialzo di +0,4 a 81,2, dato migliore delle aspettative di nessun cambiamento a 80,8.

· Le preoccupazioni per l’inflazione si sono ridimensionate dopo i dati usciti venerdì.

· L’indice dei costi dell’occupazione del Q2 degli Stati Uniti è aumentato di +0,7% q/q, dato più debole delle aspettative di +0,9% q/q.

· Il deflatore PCE core degli Stati Uniti nel giugno è salito del +3,5% a/a, dato più debole delle aspettative del +3,7% a/a, ma comunque il ritmo di aumento più veloce in quasi 30 anni.

· Dexcom ha chiuso in rialzo di oltre il +13%, miglior titolo nello S&P 500 , la società ha presentato un fatturato del Q2 di 595,1 milioni di dollari, migliore del consenso di 551,6 milioni di dollari, e ha aumentato la guidance sul fatturato dell’intero anno di 2,38 miliardi-2, 40 miliardi di dollari da una visione precedente di 2,26 miliardi-2,36 miliardi di dollari.

La mia opinione ed il mio punto sul mercato oggi.

Le azioni in Asia hanno iniziato la settimana molto positivamente, nonostante i dati macro cinesi che presentato un rallentamento dell’attività manifatturiera e che molte aree geografiche in Asia continuano ad essere sotto pressione per la variante delta.

Il rialzo azionario in Cina fa seguito ai dati rilasciati sabato dall’Ufficio Nazionale di Statistica che mostrano che l’indice ufficiale dei responsabili degli acquisti del paese è sceso a 50,4 in luglio da 50,9 in giugno.

Ricordo sempre che il dato superiore a 50 indica un’espansione economica su una scala di 100 punti.

Questa notte, il sondaggio mensile sulla produzione rilasciato dalla famosa rivista di business, Caixin, ha indicato il dato di luglio a 50,3. Questo dato rappresenta un calo rispetto al 51,3 di giugno.

Si tratta del dato più basso dal febbraio 2020, inizio dello scoppio della pandemia.

Gli analisti si aspettavano una minore attenuazione dell’attività manifatturiera.

La Cina sta anche affrontando un’epidemia della variante delta del coronavirus, che ha già dilagato in molte altre nazioni asiatiche.

Nonostante le prospettive a lungo termine dei titoli cinesi, penso che la severità delle recenti azioni di regolamentazione del governo cinese probabilmente manterrà gli investitori stranieri alla finestra per ora fino a quando le cose non miglioreranno.

I livelli dei 3 maggiori indici americani dopo l’ultima sessione di borsa sono:

· Il Nasdaq 100 ha perso 88,47 punti, o -0,59%, a 14.959,90. Il record storico è stato registrato il 26 Luglio.
· Il Dow Jones è sceso di 149,06 punti a 34.935,48 per un -0,42%. Il record storico è stato registrato il 26 Luglio.
· L’S&P 500 è sceso di 23,87 punti a 4.395,27 per un -0,54%. Il record storico è stato registrato il 26 Luglio.

L’indice Russell 2000 rappresentativo delle small-cap ha perso il -0,75%, adesso vale 2.223,25.

Il rendimento del Treasury a 10 anni, che influenza direttamente i tassi di interesse sui mutui e altri prestiti al consumo, ha chiuso a 1,232% dall’1,242% del giorno precedente.

Il valore dell’oro dal minimo di marzo di 1680$ dollari l’oncia ha guadagnato 128$ ed adesso si attesta sui $1808 dollari.

Il prezzo del greggio americano è sceso di 98 centesimi chiudendo a 72,97 dollari al barile.

L’indice di volatilità VIX S&P 500 è salito chiudendo a 18,24 scendendo ulteriormente dal massimo degli ultimi 2 mesi di 25,09. Ora si trova abbastanza distante dal minimo di 14,10 registrato il 29 giugno.

L'esecuzione di investimenti, posti in essere dovranno essere fatti sotto la supervisione di un professionista di vostra fiducia iscritto all'apposito Albo, saranno quindi a vostro completo rischio, non assumendo personalmente alcuna responsabilità al riguardo. L’operatività descritta è proposta in maniera teorica e allo scopo formativo nei mercati finanziari. L'intento di questa analisi è quindi esclusivamente divulgativo e non costituisce stimolo all'investimento e/o consulenza finanziaria.