Marco_Bernasconi

Molto significativo il NON rimbalzo odierno...dei mercati

SP:SPX   Indice S&P 500
I titoli scendono ancora a Wall Street il giorno dopo il crollo dei tecnologici.

A Wall Street le azioni sono di nuovo in calo oggi venerdì in attesa di un lungo ponte in quanto le borse riapriranno martedì in USA, e si sommano alle perdite subite ieri dal mercato giorno del più grande sell-off da giugno.

Alle 18 ora in cui sto scrivendo questa analisi l'S&P 500 scende dell'2.08% dopo essere salito inizialmente dello 0.7% poco dopo l'apertura delle contrattazioni. Un altro crollo dei titoli tecnologici, che hanno guidato la discesa anche il giorno prima, parzialmente stanno compensando i guadagni nelle società finanziarie e industriali.
Pesano sul mercato anche i cali dei titoli di Communication technology e le aziende delle vendite al dettaglio. se si concluderà così sarebbe a prima perdita settimanale dell'indice di riferimento, dopo cinque settimane di guadagni.

Le azioni sono crollate dopo che il Dipartimento del Lavoro ha detto che le assunzioni negli Stati Uniti sono scese a 1,4 milioni il mese scorso, il minor numero di posti di lavoro dall'inizio della pandemia, anche se il tasso di disoccupazione della nazione è migliorato all'8,4% dal 10,2%. L'economia statunitense ha recuperato circa la metà dei 22 milioni di posti di lavoro persi a causa della pandemia.

Il Dow Jones Industrial Average scende del 1,87%.

I rendimenti del Treasury crescono, indicando che gli investitori cominciano ad essere pessimisti sull'economia. Il rendimento del Tesoro a 10 anni è salito allo 0,67%, contro lo 0,62% di giovedì scorso.

I mercati in Europa hanno chiuso in larga misura in ribasso.

Il sell-off di giovedì a Wall Street è venuto dopo un'euforica salita nelle ultime settimane guidata dai grandi titoli tecnologici. Sia l'S&P 500 che il Nasdaq avevano raggiunto livelli record proprio il giorno prima.

Nelle ultime settimane gli investitori hanno scommesso che le aziende tecnologiche avrebbero continuato a realizzare profitti enormi, dato che la gente dovrà passare sempre più tempo online con i propri dispositivi a causa della pandemia, rendendo i nuovi beniamini del mercato aziende come Zoom Video Communications dato che molti americani lavorano a distanza e gli studenti studiano online.

Alcuni dei tecnologici che avevano superperformato hanno avuto grosse perdite venerdì. Apple è scivolata del 3,3%, Amazon è scesa del 2,8% e Zoom è scesa del 5,3%. Ma nonostante questi 2 giorni, Apple è ancora in crescita del 59% quest'anno, mentre Amazon è cresciuta del 77%. Zoom' è ancora in crescita del 430% per l'anno.

Nonostante lo stop di questa settimana, l'S&P 500 è in crescita del 6,4% nel 2020 dopo cinque mesi di rimonta dai minimi di primavera. L'inversione di tendenza del mercato è stata trainata dai bassi tassi d'interesse, dalla massiccia spesa per l'acquisto di obbligazioni da parte della Federal Reserve e di altre banche centrali, e dall'incoraggiante andamento dell'economia con l'inizio della riapertura delle imprese.

Molti investitori scommettono anche che un vaccino contro il coronavirus arriverà nel corso di quest'anno e spianerà la strada ad una ripresa dell'economia e dei profitti aziendali. Rimane anche la speranza che il Congresso e la Casa Bianca escogitino un altro pacchetto di aiuti economici.

La speranza è sempre l'ultima a morire...

I mercati americani saranno chiusi lunedì per il Labor Day.



Prova gratis il mio copy trading statistico! Testa personalmente il servizio e valuta la qualità dei segnali. https://www.marcobernasconitrading.com/it/prova-gratuita-2
Declinazione di responsabilità

Le informazioni ed i contenuti pubblicati non costituiscono in alcun modo una sollecitazione ad investire o ad operare nei mercati finanziari. Non sono inoltre fornite o supportate da TradingView. Maggiori dettagli nelle Condizioni d'uso.