Peter_Braganti

WisdomTree - Tactical Daily Update - 28.01.2022

SP:SPX   Indice S&P 500
L’effetto della FED “hawkish” sta producendo nuovi cali sull’azionario.
Petrolio alle stelle, complice difficolta’ tecniche di export e crisi Russia-Usa.
La complicata elezione del Presidente italiano pesa su BTP e spread.
Il Governo cinese vuole supportare economia e listini azionari, WoW!


Sono state solo le Borse europee a festeggiare ieri, 27 gennaio, il dato sorprendentemente positivo sulla crescita dell’economia Usa. Il GDP (Prodotto interno lordo) e’ cresciuto del +6,9% nel 4’ trimestre, superando le attese, e alzando il dato finale sull’intero 2021 a +5,7%, il miglior risultato dal 1984.

Il dato sul GDP del 4'trim. 2021 sembra essere stato solo marginalmente impattato dagli effetti negativi della nuova ondata di contagi da variante Omicron, con ricadute minime su alcune categorie di spese personali, quali viaggi aerei e hotelleria. Al contrario, l’accelerazione della crescita economica è per lo piu’ dovuta ad un accumulo delle scorte, che le imprese hanno deciso a fronte della vivace domanda.

I listini europei hanno consuntivato discreti rialzi: Milano (FtseMib) e Londra (Ftse100) spiccano con +1,0% e +1,2% rispettivamente, il Cac40 parigino si e’ fermato a +0,6%, il Dax tedesco a +0,4%.

Chiusura tutte negative, invece, a Wall Street, col Nasdaq a -1,4% appesantito da rinnovate vendite sui titoli tecnologi, Dow Jones invariato, ed S&P 500 a -0,5%.

L’azione Apple , a mercati chiusi, ha avuto un'impennata di prezzo fino a +5% in after market, dopo la pubblicazione di numeri record del 4’ trimestre, tra cui spiccano i 123,9 miliardi di Dollari di fatturato, il 5% sopra le stime, grazie al boom di vendite dell’I-Phone13. Anche i profitti lordi e netti hanno superato le attese.

La Federal Reserve (Banca Centrale Usa) si avvia ad alzare i tassi ufficiali gia’ a marzo, probabilmente di +0,25% e a terminare, sempre alla fine di marzo, gli acquisti di obbligazioni che andava avanti da quasi 2 anni (Quantitative easing).

La vera novita’ del Fomc di mercoledi’ 26 e’ stato l’annuncio del prossimo avvio del processo di riduzione degli attivi di bilancio, che dovrebbe avvenire principalmente attraverso il mancato re-investimenti dei titoli in scadenza, e dunque gradualmente.

L’effetto piu’ evidente sui rendimenti dei Treasuries Usa e’ stato quello sulla scadenza a due anni, salito anche oltre +1,2% ai massimi da inizio pandemia. Il Treasury Note a dieci anni rende +1,82%, in lieve assestamento da +1,85% di ieri (ore 13.00 CET).

La curva dei rendimenti dei “govies” Usa si è appiattita, con una forte compressione del divario tra il rendimento del 2 e del 10 anni, che si e’ ridotto a 63bps, segnalando che le aspettative di crescita a medio-lungo termine sono state indebolite dalla nuova “stance” della FED.

L’altro effetto prodotto dalle decisioni della FED e’ il rafforzemanto del Dollaro che verso Euro ha raggiunto quota 1,113, livello minimo da giugno 2020.

Senza tregua la corsa del petrolio: domanda robusta da un lato, disponibilita’ di greggio impattata da incidenti e guasti di infrastrutture, questione Ucraina, contribuiscono alla prosecuzione di una fase di rialzo che ha portato il WTI (West Texas Intermediate) a toccare 88 Dollari/barile (ore 14.00 CET).

L’alta tensione Russia-Stati Uniti-NATO (North Atlantic Defese Alliance) ha indotto la ECB ad avvertire le banche europee piu’ esposte alla Russia di predisporsi all’implementazione di sanzioni internazionali contro Mosca qualora l’integrita’ territoriale Ucraina fosse violata.

Nella mattinata di oggi si nota un po’ di tensione sui titoli governativi italiani: lo spread di rendimento tra Btp italiani e Bund tedeschi ha toccato massimo di giornata a quota 142 punti base, frutto soprattutto di una risalita del rendimento sul BTP 10 anni a +1,40% (ore 14.00 CET).

Pensiamo che stia cominciando a pesare la difficolta’ ad eleggere il nuovo Presidente della Repubblica, dopo la quarta votazione andata a vuoto.

Stamattina abbiamo osservato l’adamanto mediamente rialzista delle borse dell’Asia-Pacifico, sul finale di una settimana comunque negativa. Notevole il balzo del Nikkei giapponese, +2,1% (-2,8% nella settimana), e dell’ASX australiano, 2,2% (-5% weekly).

Bene anche il Kospi coreano +1,4% (-6,4%), debole lo Straits Times di Singapore +0,2% (-0,9%) ed il CSI300 di Shanghai&Shenzen +0,1% (-3,3%). Settimana negativa dall’inizio alla fine per l’Hang Seng di HongKong, -0,8% stamani e quasi -6% cumulato in 5 sedute, schiacciato dal sell-off sulla “tecnologia”.

Il Governo cinese punta non solo a rilanciare l’economia, ma anche le Borse domestiche: i 3 maggiori quotidiani economici finanziari della Cina , dichiaratamente filo-governativi, in maniera curiosamente sincrona sostengono che i recenti cali borsistici rappresentino un’opportunità d’acquisto, poiche’ non scontano le iniziative del Governo per stabilizzare e sostenere l’economia reale ed i mercati finanziari.

Le Borse Europee, in parallelo alla chiusura negativa di Wall Street hanno aperto male e proseguito peggio: perdono in media il -1,6% alle 14.00 CET.
I future su Wall Street, che accennavano ad un recupero nella mattinata, indicano ora riaperture in discesa media del -1%. (ore 14.00 CET), preludendo alla nona seduta in calo sulle ultime dieci per lo S&P500 .

Informazioni importanti
Comunicazioni emesse all’interno dello Spazio economico europeo (“SEE”): Il presente documento è stato emesso e approvato da WisdomTree Ireland Limited, società autorizzata e regolamentata dalla Central Bank of Ireland.
Comunicazioni emesse in giurisdizioni non appartenenti al SEE: Il presente documento è stato emesso e approvato da WisdomTree UK Limited, società autorizzata e regolamentata dalla Financial Conduct Authority del Regno Unito.
Per fare riferimento a WisdomTree Ireland Limited e a WisdomTree UK Limited si utilizza per entrambe la denominazione “WisdomTree” (come applicabile). La nostra politica sui conflitti d’interesse e il nostro inventario sono disponibili su richiesta.
Solo per clienti professionali. Le informazioni contenute nel presente documento sono fornite a titolo meramente informativo e non costituiscono né un’offerta di vendita né una sollecitazione di un’offerta di acquisto di titoli o azioni. Il presente documento non deve essere utilizzato come base per una qualsiasi decisione d’investimento. Gli investimenti possono aumentare o diminuire di valore e si può perdere una parte o la totalità dell’importo investito. Le performance passate non sono necessariamente indicative di performance future. Qualsiasi decisione d’investimento deve essere basata sulle informazioni contenute nel Prospetto informativo di riferimento e deve essere presa dopo aver richiesto il parere di un consulente d’investimento, fiscale e legale indipendente.
Il presente documento non è, e in nessun caso deve essere interpretato come, una pubblicità o qualsiasi altro strumento di promozione di un’offerta pubblica di azioni o titoli negli Stati Uniti o in qualsiasi provincia o territorio degli Stati Uniti . Né il presente documento né alcuna copia dello stesso devono essere acquisiti, trasmessi o distribuiti (direttamente o indirettamente) negli Stati Uniti .
Il presente documento può contenere commenti indipendenti sul mercato redatti da WisdomTree sulla base delle informazioni disponibili al pubblico. Benché WisdomTree si adoperi per garantire l’esattezza del contenuto del presente documento, WisdomTree non garantisce né assicura la sua esattezza o correttezza. Qualsiasi terzo fornitore di dati di cui ci si avvalga per reperire le informazioni contenute nel presente documento non rilascia alcuna garanzia o dichiarazione di sorta in relazione ai suddetti dati. Laddove WisdomTree abbia espresso dei pareri relativamente al prodotto o all’attività di mercato, si ricorda che tali pareri possono cambiare. Né WisdomTree, né alcuna consociata, né alcuno dei rispettivi funzionari, amministratori, partner o dipendenti, accetta alcuna responsabilità per qualsiasi perdita, diretta o indiretta, derivante dall’utilizzo del presente documento o del suo contenuto.
Il presente documento può contenere dichiarazioni previsionali, comprese dichiarazioni riguardanti le attuali aspettative o convinzioni in relazione alla performance di determinate classi di attività e/o settori. Le dichiarazioni previsionali sono soggette a determinati rischi, incertezze e ipotesi. Non vi è alcuna garanzia che tali dichiarazioni siano esatte, e i risultati effettivi possano discostarsi significativamente da quelli previsti in dette dichiarazioni. WisdomTree raccomanda vivamente di non fare indebito affidamento sulle summenzionate dichiarazioni previsionali.
I rendimenti storici ricompresi nel presente documento potrebbero essere basati sul back test, ossia la procedura di valutazione di una strategia d’investimento, che viene applicata ai dati storici per simulare quali sarebbero stati i rendimenti di tale strategia. Tuttavia, i rendimenti basati sul back test sono puramente ipotetici e vengono forniti nel presente documento a soli fini informativi. I dati basati sul back test non rappresentano rendimenti effettivi e non devono intendersi come un’indicazione di rendimenti effettivi o futuri.




Per ulteriori informazioni:

https://bit.ly/wisdomtree-daily-update
Declinazione di responsabilità

Le informazioni ed i contenuti pubblicati non costituiscono in alcun modo una sollecitazione ad investire o ad operare nei mercati finanziari. Non sono inoltre fornite o supportate da TradingView. Maggiori dettagli nelle Condizioni d'uso.