Marco_Bernasconi

S&P INTRAPPOLATO TRA LA MEDIA A 50 E QUELLA A 200 GIORNI....

SP:SPX   Indice S&P 500
DA QUALE PARTE ROMPERÀ?
I TRADERS del mercato azionario si preparano per "COMBATTERE" poiché l'S & P 500 rimane al di sotto della sua media mobile di 200 giorni

Una mossa sopra o sotto una media mobile di 200 giorni - una proxy per i cambiamenti nella tendenza a lungo termine di una risorsa - è sempre attentamente seguita dai trader, ma il lungo corteggiamento dell'S & P 500 con quel livello chiave, mentre rimbalza dal suo MERCATO ORSO, sta diventando una sorta di fissazione a Wall Street.

Ma anche se i titoli tornano al di sopra dei 200 giorni, la storia indica che una lunga corsa al rialzo è tutt'altro che garantita.

"È improbabile che un breakout arrivi facilmente e ci aspettiamo UNA GRANDE ZUFFA intorno ai 200 giorni." - Kevin Dempter, analista di Renaissance Macro Research
L'attenzione per i 200 giorni potrebbe essere rafforzata dal fatto che la media si è attestata a venerdì a 2.999,67, appena un baffo sotto un grande numero di round.

"Il fatto che l'S & P 500 stia arrivando a un rally del 35% e che questo 200-DMA si allinei con un bel numero pari a 3.000 sembra che quest'area sia particolarmente importante", ha dichiarato Kevin Dempter, analista di Renaissance Macro Research, in una nota di venerdì . "È improbabile che un breakout arrivi facilmente e ci aspettiamo uno scontro tra cani intorno ai 200 giorni".

L'S & P 500 SPX , + 0,23%, ha chiuso a un livello record il 19 febbraio, quindi ha iniziato un crollo vertiginoso mentre le preoccupazioni per l'epidemia di coronavirus hanno iniziato a crescere. Il selloff è continuato fino al 23 marzo, con il benchmark a grande capitalizzazione che si è attestato a circa il 34% al di sotto del suo massimo storico. Da allora, è rimbalzato bruscamente, chiudendo venerdì il 12,7% sotto il suo massimo. Ma la media mobile a 200 giorni è sembrata più simile a un limite dopo che l'indice si è avvicinato per la prima volta circa tre settimane fa.

"Intrappolato tra intervalli di tempo"
Allo stesso tempo, è rimasto al di sopra della media mobile di 50 giorni, una metrica utilizzata dai trader per valutare la tendenza a breve termine di un asset. In altre parole, le azioni sono "intrappolate tra i periodi", ha scritto Jason Goepfert, capo di SentimenTrader e fondatore della società di ricerca di investimento indipendente Sundial Capital Research, in una nota del venerdì (vedi grafico sotto). Per la chiusura di venerdì, l'indice era rimasto tra le medie di 50 e 200 giorni per 21 sessioni consecutive.

Dal 1928, ci sono state 29 strisce che si sono estese ad almeno 20 giorni - e 21 di loro si sono concluse con l'S & P 500 che è sceso al di sotto della media di 50 giorni, mentre solo otto si sono concluse con una spinta sopra i 200 giorni, ha osservato, creando una probabilità di circa il 72% l'indice si romperà.

Ma anche se l'indice dovesse sfidare le probabilità e rompere al rialzo, potrebbe non offrire agli investitori molto conforto. Goepfert notato. Quando ciò è accaduto in passato, il rendimento mediano un anno dopo è stato meno il 9,2%, con le azioni che hanno prodotto un rendimento positivo solo il 38% delle volte, ha scoperto.

"AGITAZIONE" cronica
In effetti, i salti sopra la media mobile a 200 giorni dal 2009 "hanno sempre incontrato un po 'di AGITAZIONE", ha scritto Mark Arbeter, presidente di Arbeter Investments, in una nota di giovedì.

Ha ricordato:

Quando l'S & P ha cancellato per la prima volta i 200 giorni nel giugno 2009 mentre uscivamo da quel grande mercato ribassista e dalle crisi finanziarie, l'indice si è bloccato e poi si è ritirato di circa il 7%, cavalcando il calo di 200 giorni per circa un mese. L'indice ha ripreso i 200 giorni nel giugno 2010, dopo un rapido declino, si è fermato e poi è sceso a nuovi minimi correttivi.

I 200 giorni sono stati superati nell'agosto 2010 e sono stati nuovamente rinnovati. Dopo l'importante correzione del 2011, la "500" è risalita al di sopra dei 200 giorni per 2 giorni e poi è scesa del 9,8%. Abbiamo visto simili azioni sui prezzi nel 2015 e nel 2016 in quanto il recente rally sui 200 giorni nell'ottobre 2015 è fallito miseramente .

“Si potrebbe pensare che dopo una grande correzione o un mercato ribassista, e poi un nuovo recupero di questa media chiave, i tori si scateneranno, gli orsi capitoleranno e il mercato azionario andrebbe nello spazio. ATTENZIONE!" ha scritto.

Alcuni osservatori del grafico, tuttavia, rimangono incoraggiati dalla recente azione del mercato e vedono margini di guadagni solidi, almeno a breve termine, se l'S & P 500 cancella la resistenza in media.

L'indice si chiude sopra un doppio massimo a breve termine a 2.955 all'inizio di questa settimana concentrando l'attenzione sulla media di 200 giorni, ha affermato George Davis, capo analista tecnico di RBC Capital Markets, in una nota

RBC Capital Markets
Mentre un certo interesse di vendita è probabilmente intorno a quel livello, il mercato non è ipercomprato, il che significa che lo slancio "rischio-on" potrebbe spingere l'indice a ulteriori guadagni. Un test di successo della media metterebbe a fuoco l'area di 3.050, ha detto, in una nota, seguita da 3.110, che segnerebbe un ritracciamento del 76,4% del selloff di febbraio-marzo.
Commento: • OPERA SOLO quando le probabilità sono a tuo favore.
• LIMITA le perdite.
• MASSIMIZZA i profitti.
• RIGORE nel rispettare le REGOLE che ti sei dato.
• TREND IS YOUR FRIEND