DomenicoIvanPontillo

Forza relativa comparativa – Meglio tenere i remi in barca?

XLY/SPY  
XLY/SPY  

I grafici sopra rappresentano il rapporto tra l’andamento dei vari ETF settoriali rispetto all’S&P500. Per ogni grafico, utilizzo una media a 200 periodi per opportune valutazioni.

La forza relativa, qualora crescente, significa che il settore preso in considerazione, tende a performare nel periodo in studio, il mercato di riferimento. Attenzione, il fatto che sia crescente, non vuol dire che l’ETF stia guadagnando, ma potrebbe anche indicare una situazione nella quale tende a “scendere meno” del mercato.

Andando a selezionare le varie industrie, possiamo vedere come, in linea di massima, siano quasi tutte allineate su una fase di debolezza, però è sicuramente possibile fare alcune valutazioni:

- Beni di consumo ciclici: hanno di recente vissuto una fase di miglior performance rispetto al mercato, anche se l’impostazione della forza relativa è praticamente ribassista con media orientata
decrescente;

- Settore comunicazioni: continua il periodo di clamorosa debolezza di questo settore, dove troviamo alcune aziende con ribassi superiori al 50% (si veda META);

- Settore dei finanziari: Sembrerebbero riuscire a tenere meglio rispetto ad altre impostazioni settoriali, con un tentativo ad agosto, di “girare in positivo” la forza relativa. Questo settore potrebbe
essere favorito dal rialzo dei tassi;

- Tecnologici: anch’essi sostanzialmente ricalcano l’andamento del mercato, ma con impostazione negativa.



Gli unici settori che hanno un’impostazione di forza relativa interessante sono:

- Healthcare: Seppur complessivamente in perdita, meglio del mercato di riferimento con impostazione di forza relativa particolarmente interessante. La forza del settore si è palesata proprio in
corrispondenza dello scoppio del conflitto;

- Beni di consumo stabili: Impostati positivamente da inizio 2022 a testimonianza della rotazione difensiva;

- Utilities: come sopra, altro settore preferito in fasi di mercato difficili;

- Energetici: ancora impostati in forza relativa positiva, tuttavia possiamo notare come da giugno 2022 il settore abbia perso momentaneamente smalto.


Come utilizzo queste informazioni?

Durante fasi di mercato positive tendo a selezionare aziende appartenenti a settori performanti per provare a “battere il mercato”. In questa fase, viste le varie impostazioni e visto il perdurare della presenza dell’orso, preferisco restare con i “remi in barca” in attesa di tempi migliori.

Domenico Ivan Pontillo