Stefano_Rivoira

DEUTSCHE BANK H4, POSSIBILE RIALZO OLTRE I 14.00

Long
XETR:DBK   DEUTSCHE BANK AG NA O.N
Ciao a tutti, ecco un'analisi su Deutsche Bank.

Iniziando ad analizzare il mercato da un timeframe superiore come il settimanale ci troviamo di fronte a questo scenario:


Notiamo che il prezzo è molto basso nel grafico ed, ad inizio 2020, ha tracciato un nuovo minimo assoluto ( ATL ). Inoltre vediamo anche la possibile zona di vendita nera ricavata dal ritracciamento del movimento effettuato dal ATH fino al ATL .
In base a questo possiamo determinare per regola Blash (Buy Low And Sell High) che il lato rialzista è molto più interessante rispetto a quello ribassista che, in questo momento, non sembra essere conveniente.

Scendendo poi in timeframe a quattro ore possiamo notare questo setup:


Vediamo che abbiamo due sequenze principali generatesi dal minimo assoluto ( ATL ), rispettivamente la marrone e poi la rossa. Perciò andiamo a scomporre il setup per vedere che cosa è successo in maniera cronologica di modo da facilitare la comprensione del grafico.


Dopo il basso effettuato a metà marzo 2020 intorno ai 4.45, il prezzo ha iniziato a salire andando a fornirci la prima zona rialzista che è stata rispettata abbastanza bene con il conseguente impulso rialzista terminato con l'alto del 30 aprile (cerchiato in verde). Tale alto ci ha permesso di attivare la sequenza marrone, d'individuare la sua zona target (9.20 - 10.10 circa) e di determinare la prossima possibile zona d'acquisto nel caso in cui il prezzo avesse avuto il bisogno di ritracciare per un accumulo. Il prezzo ha avuto in effetti l'esigenza di ritracciare ma, questa volta, è andato leggermente sotto l'area d'acquisto secondaria con il basso effettuato il 14 maggio. Questo basso ha raggiunto i livelli per una possibile distruzione della sequenza ma non li ha sorpassati quindi il prezzo non è stato in grado di rompere la struttura. A questo punto, però, il basso ci ha dato l'opportunità di individuare un'altra area che ha poi dato vita alla sequenza rossa.


Come vediamo il prezzo ha sfiorato il primo livello della zona rialzista rossa andando poi a reagire di nuovo verso l'alto. L'impulso rialzista è poi terminato sfiorando di pochissimo la zona target marrone (9.201). Questo nuovo alto effettuato poco sotto la zona target marrone ci ha permesso, come in precedenza, di: attivare la sequenza rossa, individuare la possibile zona target rossa (10.50 - 11.60) e di determinare le prossime due possibili zone d'acquisto: quella marrone ricavata dal ritracciamento totale della sequenza appena conclusa e quella rossa ricavata dal ritracciamento dal punto B rosso fino al nuovo alto creato.


L'individuazione delle due possibile zone d'acquisto ci ha dato il vantaggio di creare una doppia sovrapposizione rialzista ovvero una zona nella quale le due aree si sovrappongono andando a creare l'area con la maggiore probabilità di reazione da parte dei compratori. Infatti vediamo che poi il prezzo è sceso andando verso queste aree per poi reagire proprio all'interno della sovrapposizione fra le due zone e andare al rialzo creando un nuovo alto in data 4 dicembre.


Questo nuovo alto (cerchiato in fucsia) ci ha permesso di: attivare la seconda e più grande sequenza marrone, individuare il suo possibile target (14.45 - 16.30) e determinare le prossime due zone rialziste ovvero: la marrone individuata dal ritracciamento fra punto B marrone e nuovo alto e la rossa individuata dal punto B rosso al nuovo alto.
Seguentemente il prezzo ha raggiunto queste aree per poi reagire di nuovo al rialzo e formare un nuovo alto poco più alto del precedente e questo ha fatto spostare le zone leggermente più in alto.

Al momento vediamo che ci troviamo nuovamente vicino queste aree ed il mercato potrebbe reagire di nuovo al rialzo.

Se il mercato reagisse al rialzo da queste aree, personalmente, mi aspetto che il prezzo raggiunga la zona target rossa concludendo la sequenza per poi sfondarla andando oltre visto che è il secondo ritracciamento che avviene dall'inizio della sequenza e che è molto vicino alla zona target. Se ciò accadesse potrebbe comportare che la prossima zona rossa ricavata, di conseguenza, dal ritracciamento totale della sequenza possa essere situata leggeremente più in alto e quindi più vicino alla possibile zona BC marrone. Questo significherebbe che, nonostante il possibile accumulo che avverrà dopo il completamento della struttura rossa, la sequenza marrone possibilmente non verrà distrutta. Infine sarebbe poi possibile in qualche settimana / mese vedere questo mercato oltre i 14.00 ovvero all'interno dell'attuale target marrone.

Un'altra ipotesi potrebbe essere collegata al recente nuovo alto. Il fatto che il prezzo sia sceso già nelle zone per poi reagire al rialzo e creare un nuovo alto solo di pochi punti potrebbe essere indice di mancata forza rialzista e questo potrebbe essere un problema perché significherebbe che il prezzo necessita di un ritracciamento adibito all'accumulo compratori più profondo rispetto alle attuali aree.

Non ci resta che stare a vedere che cosa vuole fare il prezzo.

Nota: questa analisi ha esclusivamente uno scopo formativo e non costituisce una raccomandazione d'investimento.

Declinazione di responsabilità

Le informazioni ed i contenuti pubblicati non costituiscono in alcun modo una sollecitazione ad investire o ad operare nei mercati finanziari. Non sono inoltre fornite o supportate da TradingView. Maggiori dettagli nelle Condizioni d'uso.