Peter_Braganti

WisdomTree - Tactical Daily Update - 02.05.2022

FX:EURUSD   Euro / Dollaro
Amazon delude e deprime tutto il comparto tecnologico: Nasdaq -4,4%.
GDP (PIL) Eurozona non e’ cresciuto nel 1’ trimestre: pesa il marzo “di guerra”.
Anche l’economia cinese rallenta e Pechino corre ai ripari.
Il Dollaro troppo forte preoccupa le imprese esportatrici Usa.

Venerdi’ 29 aprile e’ stata una seduta di rialzi per le Borse europe, noncuranti di alcuni dati macroeconomici che hanno sancito il rallentamento dell’economia dell’Euro zona, alle prese con l’inflazione alle stelle e col prolungarsi del conflitto in Ucraina. Madrid (Ibex) e’ stata la migliore, +0,9% seguita da Milano (FtseMib) +0,8%, Francoforte (Dax40) +0,8%, Londra (Ftse100) +0,5% e Parigi (Cac40) +0,4%.

I dati macro europei di venerdi’ 29 hanno rivelato i contraccolpi della guerra in Ucraina e delle sanzioni incrociate tra Russia e “mondo occidentale. Il GDP (prodotto interno lordo) francese non e’ cresciuto nel primo trimestre 2022, mancando le stime di +0,3% degli analisti, a causa del forte calo dei consumi privati.

La Germania ha fatto un po’ meglio, con un’espansione economica nel trimestre del +0,2%, leggermente migliore del +0,1% atteso, sancendo il ritorno alla crescita dopo il -0,3% del 4’ trimestre 2021. In Italia, l’Istituto nazionale di statistica (ISTAT) ha comunicato una contrazione del -0,2% trimestrale, un po’ meglio del -0,5% stimato dal Governo nell’ultimo Documento Economico Finanziario (DEF).

Lo scenario di rallentamento economico europeo rende piu’ difficoltoso prevedere le prossime mosse dell’ECB (Banca Centrale Europea), anche se l’ipotesi piu’ accreditata, anche dal Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco in un’intervista a CNBC, e’ un graduale rialzo dei tassi di riferimento nella seconda metà dell'anno.

Nel frattempo la Banca Centrale Usa, a meta’ settimana (mercoledi’ 4 maggio), dovrebbe alzare i tassi di interesse di +0,5%, il piu’ ampio rialzo singolo dal 2000: oggi, 2 maggio, e’ prevista la pubblicazione dell'ISM (Institute Supply Management) manifatturiero, il focus degli analisti sara’ sulla componente “prezzi pagati”.

Qualche scricchiolio si sente anche sul fronte della “corporate USA”: la relazione trimestrale di Amazon ha rivelato utli in forte calo e attese caute sul resto dell’anno, ed anche Apple , pur sfoggiando utili sopra le attese, ha espresso cautela sul resto dell’anno a causa di persistenti strozzature negli approvigionamenti.

Chiusura pesante per Wall Street venerdi’ 29, a cui non e’ estraneo il -14% di Amazon: Dow Jones -2,8%, Nasdaq -4,2% e S&P500 -3,6%: quest’ultimo indice, col calo di venerdi’, ha chiuso il mese di aprile a -8,8%, la peggior performance mensile da marzo 2020, quando “esplosero” pandemia e relativo lock-down.

Anche in Cina le cose non vanno benissimo, come dimostra l’intervento di sostegno da parte della Banca Centrale, che ha immesso liquidita’ addizionale per 10 miliardi di Yuan (1,5 miliardi di Dollari circa), emettendo “pronti contro termine” a 7 giorni remunerati a +2,1% di tasso di interesse.

Il prezzo del petrolio ha un andamento ondivago, ma per ora non accenna a scendere significaticamente, forse nel timore che il possibile totale “stop” agli acquisti europei di greggio russo possano creare fenomeni di carenza e incetta. Tuttavia, il WTI (Greggio di riferimento Usa) stamane, 2 maggio, scende del -3,1% a 101,5 Dollari/barile, su scenari di rallentamento della domanda (ore 12.30 CET).

L’Unione Europea sarebbe vicina al varo di un 6’ round di sanzioni alla Russia che potrebbero portare progressivamente allo stop degli acquisti di petrolio russo, ma anche al divieto per le imprese europee di effettuare consulenze di natura finanziaria, ad esportare una vasta gamma di prodotti chimici, oltre a prevedere un’estensione della lista degli “oligarchi” soggetti a misure sanzionatorie.
Il mercato obligazionario e’ nervoso, nell’attesa delle decisioni delle Banche Centrali sui tassi: il rendimento del BTP decennale italiano stamane, 2 maggio, e’ vicono ai livelli di venerdi’ scorso, a +2,78%, quello dell’omologo Bund tedesco a +0,92%, ed il loro spread e’ salito a 186 bps , il livello piu’ elevato da febbraio 2019. Nella settimana della riunione della FED il Treasury Note decennale rende +2,93%.

Sul mercato valutario permane evidente la forza del Dollaro Usa, che conferma i livelli piu’ elevati da cinque anni nel fixing vero Euro , attorno a 1,052.

Si indebolisce invece lo Yuan cinese, dopo la pubblicazione dell’indice PMI (Purchasing Managers Index) manifatturiero, che segnala il forte calo delle aspettative delle aziende, a 47,4 punti in aprile da 49,5 di marzo. Ancora peggio il calo dell’indice PMI dei servizi, crollato a 41,9 in aprile da 48,4 di marzo, quando il consensus puntava a 47.

Questa settimana parte con la chiusura per festitivita’ di alcune importanti piazze finanziarie, come Hong Kong, Shanghai, Shenzen e Taipei. Il Nikkei giapponese ha perso -0,1%, il Kospi50 coreano -0,4%, l’ASX200 australiano -1,2% ed il Sensex indiano -0,2%.

In Europa, Londra e’ chiusa per “bank holiday” ma, a fine mattinata, tutti i principali listini registrano perdite pesaneti, attorno a -1,5%. (ore 12.30 CET).

I future dell’indice S&P500 anticipano rialzi medi del +0,5%, mentre il prezzo dell’Oro e’ in forte calo, attorno a 1.878 Dollari/oncia, -1,3%.


Informazioni importanti
Comunicazioni emesse all’interno dello Spazio economico europeo (“SEE”): Il presente documento è stato emesso e approvato da WisdomTree Ireland Limited, società autorizzata e regolamentata dalla Central Bank of Ireland.
Comunicazioni emesse in giurisdizioni non appartenenti al SEE: Il presente documento è stato emesso e approvato da WisdomTree UK Limited, società autorizzata e regolamentata dalla Financial Conduct Authority del Regno Unito.
Per fare riferimento a WisdomTree Ireland Limited e a WisdomTree UK Limited si utilizza per entrambe la denominazione “WisdomTree” (come applicabile). La nostra politica sui conflitti d’interesse e il nostro inventario sono disponibili su richiesta.
Solo per clienti professionali. Le informazioni contenute nel presente documento sono fornite a titolo meramente informativo e non costituiscono né un’offerta di vendita né una sollecitazione di un’offerta di acquisto di titoli o azioni. Il presente documento non deve essere utilizzato come base per una qualsiasi decisione d’investimento. Gli investimenti possono aumentare o diminuire di valore e si può perdere una parte o la totalità dell’importo investito. Le performance passate non sono necessariamente indicative di performance future. Qualsiasi decisione d’investimento deve essere basata sulle informazioni contenute nel Prospetto informativo di riferimento e deve essere presa dopo aver richiesto il parere di un consulente d’investimento, fiscale e legale indipendente.
Il presente documento non è, e in nessun caso deve essere interpretato come, una pubblicità o qualsiasi altro strumento di promozione di un’offerta pubblica di azioni o titoli negli Stati Uniti o in qualsiasi provincia o territorio degli Stati Uniti . Né il presente documento né alcuna copia dello stesso devono essere acquisiti, trasmessi o distribuiti (direttamente o indirettamente) negli Stati Uniti .
Il presente documento può contenere commenti indipendenti sul mercato redatti da WisdomTree sulla base delle informazioni disponibili al pubblico. Benché WisdomTree si adoperi per garantire l’esattezza del contenuto del presente documento, WisdomTree non garantisce né assicura la sua esattezza o correttezza. Qualsiasi terzo fornitore di dati di cui ci si avvalga per reperire le informazioni contenute nel presente documento non rilascia alcuna garanzia o dichiarazione di sorta in relazione ai suddetti dati. Laddove WisdomTree abbia espresso dei pareri relativamente al prodotto o all’attività di mercato, si ricorda che tali pareri possono cambiare. Né WisdomTree, né alcuna consociata, né alcuno dei rispettivi funzionari, amministratori, partner o dipendenti, accetta alcuna responsabilità per qualsiasi perdita, diretta o indiretta, derivante dall’utilizzo del presente documento o del suo contenuto.
Il presente documento può contenere dichiarazioni previsionali, comprese dichiarazioni riguardanti le attuali aspettative o convinzioni in relazione alla performance di determinate classi di attività e/o settori. Le dichiarazioni previsionali sono soggette a determinati rischi, incertezze e ipotesi. Non vi è alcuna garanzia che tali dichiarazioni siano esatte, e i risultati effettivi possano discostarsi significativamente da quelli previsti in dette dichiarazioni. WisdomTree raccomanda vivamente di non fare indebito affidamento sulle summenzionate dichiarazioni previsionali.
I rendimenti storici ricompresi nel presente documento potrebbero essere basati sul back test, ossia la procedura di valutazione di una strategia d’investimento, che viene applicata ai dati storici per simulare quali sarebbero stati i rendimenti di tale strategia. Tuttavia, i rendimenti basati sul back test sono puramente ipotetici e vengono forniti nel presente documento a soli fini informativi. I dati basati sul back test non rappresentano rendimenti effettivi e non devono intendersi come un’indicazione di rendimenti effettivi o futuri.



Per ulteriori informazioni:

https://bit.ly/wisdomtree-daily-update
Declinazione di responsabilità

Le informazioni ed i contenuti pubblicati non costituiscono in alcun modo una sollecitazione ad investire o ad operare nei mercati finanziari. Non sono inoltre fornite o supportate da TradingView. Maggiori dettagli nelle Condizioni d'uso.