GordonGeko1
Long

Fineco scende ancora, ma ora i prezzi si fanno interessanti

MIL:FBK   FINECOBANK
Ribasso e volumi importanti per Fineco che continua a perdere terreno, evidentemente colpita dalle prese di profitto dopo il top assoluto registra oltre quota 12 euro , solo in parte dovuta alla distribuzione del dividendo a fine aprile: l'ex azionista di maggioranza, Unicredit, accorda l'indipendenza dal resto del Gruppo vendendo il 17 percento ad investitori istituzionali.

Notevole la media dei volumi scambiati triplicata nelle ultime sedute e solo oggi sfiora i 6 milioni, contro gli 1.5 dello standard, sfiorando in chiusura un ribasso di 8 punti percentuali.

Gli analisti di Banca Akros tagliano il target price da 10 a 9.5 euro , sostenendo che il titolo è caro, mentre i conti sono in linea con le attese, temendo inoltre un afflusso di azioni a deprimere i corsi da parte di Unicredit.

Difficile resistere alla tentazione di contravvenire alle indicazioni degli analisti, scorgendo anche superficialmente i dati di bilancio di Fineco che sfoggia tassi di utile netto superiori al 30% annuo ed una capitalizzazione superiore ai 6 miliardi.

Anche supponendo una riduzione della velocità di crescita degli utili nei prossimi anni, il "motore dei profitti" della Banca più innovativa e diversificata d'Europa, consentirà di ripagare l'investimento nel tempo.

Infatti sulla base di queste premesse e nell'eventualità di una continuazione della crescita del FTSE MIB oltre 22.000 punti, non è illusorio aspettarsi nel medio/lungo periodo prezzi oltre 13.70 euro .

A maggior ragione in caso di ulteriori ribassi sotto quota 10 euro , che rappresentano semplici opportunità per riposizionarsi a prezzi vantaggiosi sul titolo.

Strategie operative su Fineco Bank

Per le posizioni long: nell'eventualità di posizioni in portafoglio continuare a detenere il titolo, approfittando di tutte le "finestre di sconto" che dovessero aprirsi lungo la discesa sotto quota 10.40, 9.80 e 9.30, con un target nel medio termine oltre 11.40 euro .

Per nuove posizioni cumulare più ingressi ai prezzi correnti e lungo la discesa ai supporti indicati, monitorando la forte area di supporto a 8.90 euro ancora molto distante.

Per le posizioni short
: meno rischiosa la strategia ribassista su opzioni, acquistando Put, strike 10 euro , scadenza 19 luglio 2019, nell'eventualità di un cedimento di 9.20 euro , con il duplice vantaggio di rendimento amplificati dalla volatilità in aumento e dalla possibilità di costruire strategie supplementari con le Call.
Home Screener azioni Screener forex Screener cripto Calendario economico Show Come funziona Caratteristiche Grafico Costi Regolamento Moderatori Soluzioni per broker & siti web Widget Librerie grafiche Libreria grafica leggera Centro di supporto Invita un amico Suggerisci funzionalità Blog & Novità Twitter
Profilo Impostazioni profilo Account e fatturazione Invita un amico I miei ticket di supporto Centro di supporto Idee pubblicate Follower Seguiti Messaggi Privati Chat Esci