Marco_Bernasconi

Il mercato USA scende dal record in attesa della decisione...

NASDAQ:IXIC   Indice Nasdaq Composite
Il mercato USA scende dal record in attesa della decisione della Fed sui tassi.


A Wall Street si dice:

“Ascoltate soltanto ciò che il mercato vi dice in questo momento. Dimenticate ciò che pensavate vi stesse dicendo cinque minuti fa.”

Marty Schwartz

Nell’ultima sessione a Wall Street, l’SP 500 è sceso del -0,20%. Nel momento in cui scrivo questa analisi i futures statunitensi sono divergenti: Nasdaq +0,12%, per l’S&P 500 +0,02% e per il Dow Jones -0,04% circa.


Perché il mercato ha chiuso con perdite moderate nell’ultima sessione a Wall Street?

  • I mercati azionari ieri sono stati sotto pressione perché i dati economici statunitensi contrastanti di martedì hanno sollevato alcune domande sulla forza dell’economia.

  • Le azioni sono scese anche in via prudenziale in vista dell’esito della riunione del FOMC che terminerà mercoledì, in cui c’è la possibilità che il FOMC inizi a discutere quando dovrebbe iniziare a ridurre il suo programma di QE da 120 miliardi di dollari al mese. Il FOMC aggiornerà anche le sue previsioni economiche e potrebbe fornire suggerimenti sui tempi del tapering del QE .

  • I titoli minerari sono scesi ieri dopo che il prezzo del rame è calato al minimo degli ultimi 45 giorni.

  • Freeport McMoRan ha chiuso martedì oltre -4% e ha spinto in perdita nell’intero comparto dei titoli minerari.

  • Fastenal ha chiuso martedì oltre -2%. La banca Morgan Stanley ha declassato la società a “under weight” da “weight”, affermando che deve affrontare un difficile percorso a medio termine con la valutazione del titolo vicino al massimo storico.

  • La debolezza del settore delle azioni delle vendite al dettaglio ieri ha pesato negativamente sull’intero mercato a causa dei dati deludenti sulle vendite al dettaglio negli Stati Uniti che hanno suggerito che i consumatori potrebbero spostare una parte maggiore della loro spesa verso i servizi,

  • Etsy ha chiuso oltre il -2%.

  • L Brands e Kroger hanno chiuso oltre il -1%.

  • I dati economici statunitensi di martedì non hanno aiutato il mercato azionario.

  • Le vendite al dettaglio statunitensi di maggio sono diminuite di -1,3% m/me -0,7% m/m escluse auto, più deboli delle attese di -0,8% m/me +0,4% m/m escluse auto.

  • L’indice delle condizioni generali delle imprese manifatturiere dell’indagine Empire di giugno è sceso da -6,9 a 17,4, più debole delle aspettative di 22,7.

  • Il PPI di maggio ex-food & energy è aumentato del +4,8% a/a, proprio sulle aspettative e il massimo dall’inizio della serie di dati nel 2010.

  • L’indice del mercato immobiliare Jun NAHB è sceso inaspettatamente da -2 a un minimo di 10 mesi di 81, più debole delle aspettative di invariato a 83.

Cosa ha invece aiutato il mercato ieri?

  • Un solo dato macro USA è stato positivo ieri, la produzione manifatturiera di maggio è aumentata di +0,9% m/m, più forte delle aspettative di +0,8% m/m.

  • In Europa i commenti della BCE ieri hanno segnalato il supporto alla BCE per mantenere il ritmo dei suoi acquisti di attività.

  • Il membro del consiglio direttivo della Bce , Rehn, ha affermato che “attualmente non ci sono segni di un aumento delle pressioni sui prezzi più ampie” poiché la lentezza rimane elevata e che “condizioni di finanziamento accomodanti sono un elemento chiave nel sostenere la ripresa dell’economia dell’eurozona”.

  • Ieri, un rally di oltre +1% nei prezzi del petrolio ha spinto al rialzo il comparto dei titoli energetici.

  • Diamondback Energy ha chiuso in rialzo di oltre +5%.

  • Exxon Mobil e Marathon Oil hanno chiuso oltre il +3%.

  • Chevron e Devon Energy hanno chiuso oltre il +2%.

Fin da dicembre 2020 prevedendo questi sviluppi ho creato Progetti Di investimento a medio/lungo termine dedicati a questi titoli Petroliferi.

L’investimento sui titoli nel medio periodo 12/15 mesi, che sono oggetto dei miei “Progetti Di investimento a medio/lungo termine” a Wall Street è uno dei più lungimiranti.

PROGETTO Di investimento a medio/lungo termine Giorni da ingresso performance ad oggi

“3/20 – Progetto Di investimento a medio/lungo termine di dicembre 2020 193 rendimento medio +55,07 %
Dei titoli inclusi nel progetto:

  • Technipfmc Plc acquistata a 9,87 valore a ieri 9,96 performance +0,91%

  • Hollyfrontier Corp acquistata a 27,07 valore a ieri 34,96 performance +29,15%

  • Marathon Oil Corp acquistata a 7,07 valore a ieri 13,84 performance +95,76%

  • Occidental Petroleum Corp acquistata a 19,13 valore a ieri 29,20performance +52,64%

  • Diamondback Energy acquistata a 46,14 valore a ieri 90,85 performance +96,90%

Durata media dei portafogli ad oggi 16/06/2021 132 giorni

Rendimento medio portafogli 72,16 %

Progetto Di investimento a medio/lungo termine.

La capacità e la bontà di una strategia di un metodo sono innegabili.

In 132 giorni raggiunto il 72,16% di media.

Non su 1 SOLO titolo

Non su 10 titoli

Ma su ben 50 titoli divisi in 10 diversi progetti diversi.

Il mercato USA scende dal record in attesa della decisione della Fed sui tassi.

Il mercato azionario sta avendo il sostegno dell’ottimismo secondo cui un ritmo più rapido delle vaccinazioni in tutto il mondo contro il Covid porterà a un allentamento delle restrizioni e continueranno a stimolare l’attività economica.

  • L’agenzia sanitaria tedesca Koch Institute ha dichiarato che i decessi giornalieri per Covid in Germania sono scesi a 18 domenica, il numero più basso in 8 mesi.

  • La media di 7 giorni delle nuove infezioni da Covid negli Stati Uniti venerdì è scesa al minimo di 15 mesi a 13.530. A livello globale, le infezioni da Covid sono ora pari a 177 milioni, con morti che superano i 3.829.000.

La mia opinione ed il mio punto sul mercato oggi:

Ieri i titoli azionari non hanno replicato i record del giorno precedente e prudentemente sono in attesa di sentire se la Federal Reserve darà qualche indizio su quando potrebbe mollare il suo massiccio sostegno ai mercati.

È evidente dai dati usciti ieri che l’inflazione si fa sentire più aggressivamente adesso più di quanto gli economisti si aspettassero. I prezzi alla produzione sono stati del 6,6% più alti a maggio rispetto a un anno prima, il dato più alto su dal 2010.

Ricordo però che la Fed ha detto finora che vede l’inflazione in rialzo solo temporaneamente, e annuncerà la sua ultima decisione sulla politica dei tassi oggi pomeriggio.

Il compito della Fed non è facile adesso da un punto di vista dei prezzi, sto vedendo una pressione inflazionistica.

La Fed sta prendendo un rischio calcolato sui tempi e su quando vedremo un livellamento dei prezzi?

Sarebbe bello avere la risposta…

La maggior parte degli economisti si aspetta che la Fed dica di nuovo oggi che l’inflazione più alta è solo temporanea, il che le permetterebbe di mantenere il suo sostegno ai mercati. Io penso che oggi pomeriggio potrebbe forse offrire il primo segno che la Fed sta valutando quando iniziare a rallentare i suoi acquisti di obbligazioni.

Tutto si giocherà su poche parole inserite come commenti…

I livelli dei 3 maggiori indici americani dopo l’ultima sessione di borsa sono:

  • L’S&P 500 è sceso di 8,58punti a 4.246,58 per un -0,20%. L’indice ha raggiunto il massimo storico il 14 giugno.
  • Il Dow Jones è sceso di 94,42 punti a 34.299,34 per un -0,27%. L’indice ha raggiunto il massimo storico il 7 maggio.
  • Il Nasdaq ha perso 101,29 punti, o -0,71%, a 14.072,86. L’indice ha raggiunto il massimo storico il 14 giugno.

Il rendimento del Treasury a 10 anni, che influenza direttamente i tassi di interesse sui mutui e altri prestiti al consumo, ha chiuso a 1,50%.

Il valore dell’oro dal minimo di marzo di 1680$ dollari l’oncia ha guadagnato 180$ ed adesso si attesta sui $1860 dollari.

Il prezzo del greggio americano è salito di 62 centesimi chiudendo a 72,74 dollari al barile.

L’indice di volatilità VIX S&P 500 ieri ha chiuso a 17,02rimbalzando dal minimo di 15,04 nuovo minimo degli ultimi quattro anni.

L'esecuzione di investimenti, posti in essere dovranno essere fatti sotto la supervisione di un professionista di vostra fiducia iscritto all'apposito Albo, saranno quindi a vostro completo rischio, non assumendo personalmente alcuna responsabilità al riguardo. L’operatività descritta è proposta in maniera teorica e allo scopo formativo nei mercati finanziari. L'intento di questa analisi è quindi esclusivamente divulgativo e non costituisce stimolo all'investimento e/o consulenza finanziaria.

Commenti