Marco_Bernasconi

Gli USA ripartono oggi dal minimo di 7 giorni e scenderanno...

NASDAQ:IXIC   Indice Nasdaq Composite
Gli USA ripartono oggi dal minimo di 7 giorni e scenderanno ancora per un po’.

A Wall Street si dice:

“Il solo obiettivo del Trading non è di provare che eravate nel giusto ma di sentire suonare il campanello degli incassi.”
Marty Schwartz

Nell’ultima sessione a Wall Street, l’SP 500 è sceso del -0,75%. Nel momento in cui scrivo questa analisi i futures statunitensi sono negativi: Nasdaq -0,12%, per l’S&P 500 -0,29% e per il Dow Jones -0,37% circa.

Perché il mercato ha chiuso negativo nell’ultima sessione a Wall Street?
  • Gli indici azionari statunitensi venerdì hanno chiuso in ribasso.

  • L’S&P 500 e il Nasdaq 100 sono scesi ai minimi dell’ultima settimana.

  • Le azioni dopo essere partite in rialzo facendo segnare al Dow Jones un massimo relativo all’uscita dei dati delle vendite al dettaglio statunitensi di giugno che sono risultate migliori del previsto. In seguito, le azioni hanno invertito la direzione soprattutto il settore dei i titoli tecnologici quando il dato indicatore del sentiment dei consumatori statunitensi è stato reso noto inaspettatamente sul minimo degli ultimi 5 mesi.

  • I dati economici statunitensi sono stati divergenti per il mercato azionario.

  • Sul lato positivo, le vendite al dettaglio negli Stati Uniti di giugno sono aumentate di +0,6% m/me +1,3% m/m escluse auto, più delle attese di -0,3% m/me +0,4% m/m escluse auto.

  • Al contrario, il sentimento dei consumatori dell’Università del Michigan negli Stati Uniti a luglio è sceso inaspettatamente di -4,7 a un minimo di 5 mesi di 80,8, più debole delle aspettative di un aumento a 86,5.

  • La diffusione della variante delta Covid praticamente in tutto il mondo sta costringendo a rinnovare la politica dei lockdowns in molte regioni dell’Asia e dell’Australia e questo desta ovviamente preoccupazione per un rallentamento della crescita economica globale.

Dicevo prima che un settore particolarmente debole è stato quello dei tecnologici. Tra i titoli peggiori troviamo:

  • Nvidia, che ha chiuso in calo di oltre il -4%.

  • Applied Materials, Lam Research e Marvel Technology che hanno chiuso tutti oltre il -3%.

Il settore turismo, viaggi, crociere è sceso venerdì sulla preoccupazione che la diffusione della variante delta Covid possa impedire la prosecuzione della riapertura dell’economia e ritardare la ripresa dei viaggi e delle crociere.

  • Norwegian Cruise Line Holdings ha chiuso in calo di oltre -5% peggior titolo nell’S&P 500.

  • Southwest Airlines, United Airlines Holdings, American Airlines, Delta Airlines, e Carnival hanno chiuso tutti in calo di oltre il -3%.

  • Gli operatori dei resort di Las Vegas hanno anche loro chiuso in ribasso sulla stessa preoccupazione che la pandemia possa tenere i visitatori lontani.

  • Caesars Entertainment ha chiuso in calo di oltre -4%.

  • Las Vegas Sands, Wynn Resorts Ltd e MGM Resorts International hanno chiuso tutte in calo di oltre il -3%.

Passiamo alle trimestrali che mi preoccupano abbastanza questa volta perché non credo che faranno salire il mercato come successo molte altre volte in passato:

  • Charles Schwab ha chiuso in ribasso di oltre -2% venerdì dopo che la società ha riportato un EPS rettificato per il secondo trimestre di 70 centesimi, più debole del consenso di 75 centesimi.

Cosa invece ha aiutato il mercato nell’ultima sessione?

  • Moderna ha chiuso in rialzo del +10% raggiungendo un nuovo record e miglior titolo del Nasdaq 100. Moderna ha guadagnato oltre il 20% da mercoledì. Moderna ha avuto una spinta dalla notizia che avrebbe sostituito Alexion Pharmaceuticals nell’S&P 500 prima dell’apertura delle negoziazioni il 21 luglio. Ricordo che Moderna è presente con questo ottimo rialzo nel mio portafoglio.

  • Cintas ha chiuso in rialzo di oltre il +4%, miglior titolo dell’S&P 500. La notizia è stata che la banca d’affari Baird oggi ha raccomandato la società a “sovraperforma” da “neutrale” con un obiettivo di prezzo di $ 425.


La mia opinione ed il mio punto sul mercato oggi:

Questa notte in Asia i mercati hanno chiuso in ribasso condizionati dal pessimismo che cresce per l’aumento delle infezioni COVID-19 e dalla prima perdita settimanale di Wall Street dopo tre settimane consecutive di rialzi.

Ho l’impressione che attraverseremo un paio di settimane di mercato debole, non mi aspetto questa volta dalle azioni risultati di sovraperformance degli utili aziendali e credo che invece prevarrà la paura dei diversi fattori di rischio presenti sul piatto come l’inflazione e l’aumento dei casi di COVID-19.

A supporto di questo indico le azioni del produttore di vaccini COVID-19 Moderna che sono salite del 10,3% titolo che continua a piacere per il tema vaccinazione e dopo che la casa farmaceutica è stata aggiunta all’indice S&P 500 , provocando una corsa all’acquisto da parte dei gestori di fondi che propongono portafogli che replicano l’indice.

L’attenzione degli investitori è ora rivolta alla reporting season. La maggior parte delle aziende presenteranno i loro risultati questa settimana e nelle settimane successive. Le aspettative sono alte, con i profitti dello S&P 500 che dovrebbero essere in crescita del 64% rispetto a un anno prima.

Saranno rispettate?

Secondo me sì ma questo non provocherà un’accelerazione dei mercati ma al contrario un calo.
Credo che i titoli avranno una reazione molto negativa in presenza di numeri leggermente sotto il consenso o anche leggermente sopra .

Dall’altra parte un ulteriore aumento dei prezzi sarà abbastanza limitato nei casi in cui le società riescano a soddisfare le attese molto elevate del mercato.


I livelli dei 3 maggiori indici americani dopo l’ultima sessione di borsa sono:

  • L’S&P 500 è sceso di 32,89 punti a 4.327,15 per un -0,75%. Il record storico è stato segnato il 12/07.
  • Il Dow Jones è sceso di 299,17 punti a 34.687,86 per un -0,86%. Il record storico è stato segnato il 12/07.
  • Il Nasdaq 100 ha perso 113,31 punti, o -0,77%, a 14.681,68. Il record storico è stato segnato il 14/07.

L’indice Russell 2000 rappresentativo delle small-cap ha perso il -0,78%, adesso vale 2.142,00.

Il rendimento del Treasury a 10 anni, che influenza direttamente i tassi di interesse sui mutui e altri prestiti al consumo, ha chiuso a 1,289% dall’1,300% del giorno precedente.

Il valore dell’oro dal minimo di marzo di 1680$ dollari l’oncia ha guadagnato 124$ ed adesso si attesta sui $1804 dollari.

Il prezzo del greggio americano è sceso di 74 centesimi chiudendo a 71,07 dollari al barile.

L’indice di volatilità VIX S&P 500 ha chiuso a 18,45 abbastanza distante dal minimo di 14,10 nuovo minimo degli ultimi quattro anni e avvicinandosi al massimo recente dell’ultimo mese di 21,82.

L'esecuzione di investimenti, posti in essere dovranno essere fatti sotto la supervisione di un professionista di vostra fiducia iscritto all'apposito Albo, saranno quindi a vostro completo rischio, non assumendo personalmente alcuna responsabilità al riguardo. L’operatività descritta è proposta in maniera teorica e allo scopo formativo nei mercati finanziari. L'intento di questa analisi è quindi esclusivamente divulgativo e non costituisce stimolo all'investimento e/o consulenza finanziaria.