Flyflok

SPX: ma siamo sicuri che...

SP:SPX   Indice S&P 500
... inflazione, tassi, guerra in Ucraina, tensioni Usa-Cina, recessione (tecnica al momento e con dati contrastanti) dichiarazioni di qualche Mr. VTLP, CEO/ CFO / CIF di qualche emerita VTL Capital Investements faranno fare un altro balzo all'ingiù ai mercati?
Non mi pongo questa domanda per presunzione, sicuramente chi si occupa di finanza e investimenti a certi livelli sa il fatto suo, ma ce la racconta giusta? Sicuramente la raccontava giusta il mio vecchio professore di storia quando insegnava che l'inizio del commercio è stata una svolta epocale nella storia dell'uomo, quando cioè un tizio si è caricato in spalla una mercanzia qualunque ed è andato alla ricerca di un COMPRATORE e successivamente col ricavato andò in cerca di un VENDITORE di un altra mercanzia.
Da allora nulla è cambiato, se i grandi istituzionali vogliono comprare devono trovare dei venditori. E quale modo migliore di trovarli se non spaventandoli? E questo in considerazione del fatto che da quasi venti anni economia reale e mercato azionario sono sempre più dissociati, anche questo per ovvi motivi.
Nei grafici di SPX ho tracciato due ipotesi basandomi sulle onde di Elliot e sull'analisi ciclica. Non sono un grande conoscitore di Elliott , ma un massimo storico seguito da 6 mesi di correzione fino al 26% del valore, può avere solo due soluzioni, o è l'onda III o l'onda V. Quel che ne può seguire è nel grafico.
In basso a destra invece ho riportato l'indice del dollaro (TF mensile) che ha toccato la parte superiore del canale e, a parte il segnale tecnico, penso che si dovrebbe considerare una cosa semplice come la precedente: chi compera titoli USA con un dollaro così forte? Suppongo solo un pazzo, quindi ecco la correlazione, per ripartire bene al mercato serve un dollaro meno forte, e un primo segnale di inversione è arrivato.

La presente è la mia visione e non rappresenta un incentivo ad operare.