Peter_Braganti

WisdomTree - Tactical Daily Update - 30.11.2022

TVC:USOIL   CFD Petrolio WTI
Prima discesa, al 10,0%, dell’inflazione al consume in Europa.
Opec+ verso un nuovo taglio della produzione nella prossima riunione.
Stasera l’atteso discorso di Powell, l’ultimo prima del prossimo FOMC.
Prezzo della case in Usa in decelerazione: recessione vicina?

Ieri, 29 novembre, i listini azionari europei, dopo una partenza positiva favorita dal rimbalzo delle Borse asiatiche, hanno chiuso incerte. Positiva Londra, +0,51%, in calo Francoforte, -0,19%, quasi invariate Milano, +0,10%, Parigi, +0,06%, Madrid, -0,01%, Stoxx 600 -0,1%. Seduta frazionalmente negativa a Wall Street: -0,16% e Nasdaq -0,59%.

La chiara sottoperformance del Nasdaq e’ in parte legata al nuovo calo di Apple , -2,1%, sulle cui sorti incidono le proteste di chi, in Cina , si oppone alla politica Zero-Covid, invocandone un ammorbidimento. La proteste dei lavoratori dello stabilimento di Zhengzhou potrebbero rallentare produzione e consegne di iPhone 14 Pro e 14 Pro Max nel 2023.

A pesare sulla prospettiva dei mercati restano le incertezze sulla crescita cinese e l’atteggiamento che le banche centrali potranno assumere in funzione dei prossimi dati di inflazione. Insieme all’inattesa protesta in Cina , osserviamo da qualche giorno il calo del Dollaro, che per gran parte del 2022 si e’ rafforzato in parallelo alla salita dei tassi d'interesse Usa, ed ora sembra attrarre meno i capitali internazionali.

In questo contesto si spiega la grande attesa per il discorso del Chairman della FED (Banca centrale americana - Federal Reserve ) Jerome Powell, in programma per oggi: Powell fara’ il punto sull'economia e sul mercato del lavoro Usa alla storica “think tank” Brookings Institute, nell'ultimo intervento pubblico prima del blackout period che precede la riunione della FED del 14-15 dicembre.

Gli investitori si aspettano una narrativa “hawkish” (da falco), con la ribadita necessita’ di ulteriori rialzi dei tassi, ma la prospettiva potrebbe ammorbidirsi se, come sostengono gli analisti di JP Morgan AM e Morgan Stanley , il rallentamento dei prezzi indurra’ minor necessita’ di nuove strette monetarie. Non e’ di questo avviso John Williams, Presidente FED di New York, che teme un'inflazione alta fino al 2024.

Nel comparto obbligazionario, lo spread di rendimento tra Btp decennale italiano e omologo Bund tedesco e’ sceso ieri a 189 punti base. In flessione anche il rendimento del BTP decennale che segna 3,82%, circa -7 punti base in meno rispetto alla chiusura di lunedi’ 28.

Inflazione europea: finalmente qualche buon dato! In Germania e’ calata del -0,5% mensile a novembre rispetto ad ottobre, tornando al +10,0% su base annua come a settembre, contro attese di +10,4% e ben al di sotto del +10,8% di ottobre. Anche in Spagna si registra un calo della pressione inflattiva: i prezzi al consumo sono saliti del +6.8% annuale a novembre contro attese di +7.4% ed il +7,3% di ottobre.




Stamane, 30 novembre, riscontri incoraggianti anche dal dato generale della Zona-Euro: l’inflazione media scende a +10,0%, dal +10,4% di ottobre, smentendo, fortunatamente, la profezia della della vigilia formulata dal Presidente dell’ECB (Banca centrale europea), Christine Lagarde, che temeva che la crescita dei prezzi non avesse ancora raggiunto il picco.

L’inflazione negli Stati Uniti potrebbe rallentare anche grazie ai prezzi delle case, che sono in discesa ormai da luglio: secondo l'indice S&P /Case Shiller, i prezzi medi hanno registrato una crescita del +10,6% a settembre, in calo rispetto al +13% di agosto.

Il calendario macro Usa prevede diversi dati rilevanti per oggi, 30 novembre, tra cui la 2’ lettura del GDP del 3’ trimestre, le richieste di mutui, l’aggiornamento ADP sull'occupazione ed il dato sull’inflazione “core” PCE (Personal consumption expenditures), il piu’ osservato dalla FED.

Il prezzo del petrolio, dopo 2 mesi di debolezza che l’avevano portato a fine settimana scorsa ai minimi del 2022 sotto 74 Dollari/barile (WTI), e’ al 3’ giorno di rialzo, sostenuto dall'ipotesi di allentamenti delle misure anti-Covid in Cina e di tagli alla produzione dell'Opec+ (cartello dei maggiori esportatori) nella riunione di fine settimana: il WTI segna +2,2% a 79,9 Dollari.

Il prezzo del metano europeo, sul TTF di Amsterdam, strappa al rialzo e col +9% di stamattina supera i 140 Euro /megawattora (ore 13.00 CET).

In Asia stamane, 30 novembre, le Borse hanno segnato performances eterogenee: Nikkei giapponese -0,21%, mentre su quelle cinesi prevale un cauto rialzo, incuranti del dato PMI (Purchasing Managers Index) manifatturiero sceso a novembre ai minimi da 7 mesi a 48 e del traffico aereo sceso negli ultimi 2 mesi al 35% dei volumi 2019. Shanghai +0,05%, Shenzhen +0,12% Slancio finale a Hong Kong, +2,31%.

I listini azionari europei chiudono la mattinata in buon rialzo, in media +0,7% (ore 13.30 CET), forse giovandosi delle positive novita’ fornite da Eurostat (Ufficio statistico dell’Unione europea) sull'inflazione dell'Euro-Zona, e speranzosa di qualche frase incoraggiante che potrebbe venire stasera sera dal Chairman della FED Powell.

Sul mercato valutario l’Euro mostra i muscoli e nel cross col Dollaro Usa recupera +0,4% a 1,034. Rispetto ai minimi attorno a quota 0,96 di settembre, l’Euro ha recuperato quasi +9%, una performance interpretabile soprattutto come un indebolimento relativo della valuta Usa.

Informazioni importanti
Comunicazioni emesse all’interno dello Spazio economico europeo (“SEE”): Il presente documento è stato emesso e approvato da WisdomTree Ireland Limited, società autorizzata e regolamentata dalla Central Bank of Ireland.
Comunicazioni emesse in giurisdizioni non appartenenti al SEE: Il presente documento è stato emesso e approvato da WisdomTree UK Limited, società autorizzata e regolamentata dalla Financial Conduct Authority del Regno Unito.
Per fare riferimento a WisdomTree Ireland Limited e a WisdomTree UK Limited si utilizza per entrambe la denominazione “WisdomTree” (come applicabile). La nostra politica sui conflitti d’interesse e il nostro inventario sono disponibili su richiesta.
Solo per clienti professionali. Le informazioni contenute nel presente documento sono fornite a titolo meramente informativo e non costituiscono né un’offerta di vendita né una sollecitazione di un’offerta di acquisto di titoli o azioni. Il presente documento non deve essere utilizzato come base per una qualsiasi decisione d’investimento. Gli investimenti possono aumentare o diminuire di valore e si può perdere una parte o la totalità dell’importo investito. Le performance passate non sono necessariamente indicative di performance future. Qualsiasi decisione d’investimento deve essere basata sulle informazioni contenute nel Prospetto informativo di riferimento e deve essere presa dopo aver richiesto il parere di un consulente d’investimento, fiscale e legale indipendente.
Il presente documento non è, e in nessun caso deve essere interpretato come, una pubblicità o qualsiasi altro strumento di promozione di un’offerta pubblica di azioni o titoli negli Stati Uniti o in qualsiasi provincia o territorio degli Stati Uniti. Né il presente documento né alcuna copia dello stesso devono essere acquisiti, trasmessi o distribuiti (direttamente o indirettamente) negli Stati Uniti.
Il presente documento può contenere commenti indipendenti sul mercato redatti da WisdomTree sulla base delle informazioni disponibili al pubblico. Benché WisdomTree si adoperi per garantire l’esattezza del contenuto del presente documento, WisdomTree non garantisce né assicura la sua esattezza o correttezza. Qualsiasi terzo fornitore di dati di cui ci si avvalga per reperire le informazioni contenute nel presente documento non rilascia alcuna garanzia o dichiarazione di sorta in relazione ai suddetti dati . Laddove WisdomTree abbia espresso dei pareri relativamente al prodotto o all’attività di mercato, si ricorda che tali pareri possono cambiare. Né WisdomTree, né alcuna consociata, né alcuno dei rispettivi funzionari, amministratori, partner o dipendenti, accetta alcuna responsabilità per qualsiasi perdita, diretta o indiretta, derivante dall’utilizzo del presente documento o del suo contenuto.
Il presente documento può contenere dichiarazioni previsionali, comprese dichiarazioni riguardanti le attuali aspettative o convinzioni in relazione alla performance di determinate classi di attività e/o settori. Le dichiarazioni previsionali sono soggette a determinati rischi, incertezze e ipotesi. Non vi è alcuna garanzia che tali dichiarazioni siano esatte, e i risultati effettivi possano discostarsi significativamente da quelli previsti in dette dichiarazioni. WisdomTree raccomanda vivamente di non fare indebito affidamento sulle summenzionate dichiarazioni previsionali.
I rendimenti storici ricompresi nel presente documento potrebbero essere basati sul back test, ossia la procedura di valutazione di una strategia d’investimento, che viene applicata ai dati storici per simulare quali sarebbero stati i rendimenti di tale strategia. Tuttavia, i rendimenti basati sul back test sono puramente ipotetici e vengono forniti nel presente documento a soli fini informativi. I dati basati sul back test non rappresentano rendimenti effettivi e non devono intendersi come un’indicazione di rendimenti effettivi o futuri.



Per ulteriori informazioni:

https://bit.ly/wisdomtree-daily-update
Declinazione di responsabilità

Le informazioni ed i contenuti pubblicati non costituiscono in alcun modo una sollecitazione ad investire o ad operare nei mercati finanziari. Non sono inoltre fornite o supportate da TradingView. Maggiori dettagli nelle Condizioni d'uso.