CFI

Ftse Mib: dove, come e quando

INDEX:FTSEMIB   FTSE MIB INDEX
DiFabio Pioli, trader professionista



Ammesso e non concesso (ma d’ altra parte c’è un segnale ribassista in essere) che sia partito un movimento a scendere sull’ indice italiano Ftse Mib, vediamo quale potrebbe essere il suo andamento.



Come scritto nell’ articolo della scorsa settimana “Ftse Mib: rialzo, sarà tutto finito?” noi siamo entrati short, con un segnale che ci ha indicato, già dalla scorsa settimana, che il mercato non è più al rialzo.

Abbiamo anche detto che di sicuro conosciamo ogni regola da seguire per gestire ogni oscillazione che si verificherà dall’ inizio dell’ operazione fino alla fine. Quindi non preoccupiamoci.

Dobbiamo adesso stabilire una netta linea di demarcazione tra operatività e analisi tecnica e, visto che l’ operatività si prende cura di sé stessa e visto che su queste pagine possiamo scrivere solo di analisi tecnica, vediamo cosa l’ analisi tecnica ci dice.

Se il ribasso è già iniziato, possiamo verosimilmente “dipingerlo” come in Figura 1


Fig 1. Future Ftse Mib 40 – Grafico giornaliero.


ovvero che vi sia stato un primo movimento (1 in Figura 1), seguito da un rintracciamento (2 in Figura 2), cui seguirà un ulteriore movimento ribassista a rompere i minimi del precedente (3 in Figura 1).

E qui occorre fermarsi perché di questo terzo movimento sappiamo soltanto due cose: che non potrà essere il più corto e che verrà seguito da un altro rintracciamento (4) e da un ultimo movimento ribassista (5).

Queste informazioni, se ben ci pensiamo, non sono sufficienti per stabilire degli obiettivi perché il fatto che il movimento (o onda 3) non debba essere il più corto significa che o sarà un’ onda molto lunga, magari la più lunga tra le 5 oppure che sarà più corta della 1, con la 5 a sua volta ancora più corta della 3.

Ed è anche per questa conferma che è utile non affidarsi alle previsioni da analisi tecnica ma a quanto il mercato dirà in termini di segnali operativi.

Se poi uno voglia, ed è lecito farlo, “immaginare” dove, scendendo, potrebbe andare il mercato, ecco in Figura 2 disegnati i primi supporti e resistenze che, di certo, se ci si dovesse andare, sarebbero “sentite” dai prezzi: 25.585 punti e 22.100 punti di future.


Fig 2. Future Ftse Mib 40 – Grafico settimanale.


Con l’ ultima specificazione che, mi sia concesso farla, “sentite” non significa, a rigor di logica, né che non saranno tenute né che non saranno rotte.

Ciò, ammesso che vi ci si arriverà, lo si saprà al momento.



















Fabio Pioli comunica che la presente esposizione presenta informazioni che potrebbero potenzialmente suggerire implicitamente o esplicitamente una strategia di investimento riguardante uno o più strumenti finanziari e pareri sul valore o il prezzo attuale o futuro di tali strumenti ed è da intendersi come una comunicazione di marketing.
In quanto tale non rappresenta una ricerca preparata conformemente ai requisiti giuridici volti a promuovere l’ indipendenza di una ricerca in materia di investimenti e non è soggetta a nessun divieto che proibisca le negoziazioni da parte degli analisti e dei soggetti rilevanti prima della diffusione della ricerca in materia di investimenti


Declinazione di responsabilità

Le informazioni ed i contenuti pubblicati non costituiscono in alcun modo una sollecitazione ad investire o ad operare nei mercati finanziari. Non sono inoltre fornite o supportate da TradingView. Maggiori dettagli nelle Condizioni d'uso.