MatteoFarci

OPERAZIONE LONG GBPUSD CON CORRELAZIONE DXY

Long
OANDA:GBPUSD   Sterlina / Dollaro
Ciao, volevo condividere questa entrata long e le mie considerazioni. Ho aperto l'operazione il 10 febbraio, dopo che la grande candela verde del 9 febbraio faceva un breakout su una struttura di prezzo del 2018 (era un supporto sentito dal prezzo nel 2018). Inutile dire che il CABLE vive un periodo rialzista, come d'altronde altre valute, contro il dollaro. Non vedevamo questi valori dal 2018; prima di entrare long, avevo bisogno di un'ulteriore conferma alla mia tesi (rialzista, ovviamente): ho fatto analisi tecnica sul DXY , ossia sull'indice del dollaro americano, che racchiude un paniere di valute contro il dollaro stesso; il trend di quel grafico è ribassista da marzo 2020 (se volete avere conferma, guardate il grafico col ticker DXY ) e quindi, per semplicità, l'ho riportato nel grafico dell'idea, correlandolo con il GBPUSD . E' lampante che la correlazione sia inversa; dopo non aver trovato segnali di possibile inversione di tendenza sul DXY , ho aperto una posizione long, con lo stop loss sotto la candela di rottura della struttura di prezzo di colore nero nel grafico, e take profit su un resistenza sentita dal prezzo sempre nel 2018, che per me è molto importante.
L'operazione ha un rischio rendimento molto interessante, di 4.34.
Andrò a monitorare la mia posizione in maniera molto accurata, basandomi quindi sul grafico del DXY e sulle sue possibili inversioni (che si potrebbero poi riflettere sul GBPUSD ) dal momento che i due sono molto correlati, ma basandomi anche sulle notizie macroeconomiche sulla Gran Bretagna e chiaramente sugli Stati Uniti d'America.
Vi tengo aggiornati!

Commenti

la profezia si è avverata.
Rispondi
MatteoFarci leonardidavide
Rispondi
Ciao. Volevo chiederti: la distanza delle due medie mobili, esattamente cosa ti dice? Hai scritto buona distanza medie mobili. Grazie.
Rispondi
MatteoFarci leonardidavide
@leonardidavide, ciao, le medie mobili vengono utilizzate principalmente per due motivi.. il primo e' per identificare un trend, in quanto le medie misurano appunto la media dell'apertura e della chiusura delle ultime candele (se si prende la media mobile a 50 periodi, si misura la media dell'apertura e della chiusura delle ultime 50 candele, ad esempio...)
Il secondo motivo è per avere ulteriori supporti e resistenze nel grafico, in quanto le medie mobili sono spesso sentite dal prezzo come supporti e resistenze statici e dinamici..
La distanza tra le medie mobili indica la forza di un trend: se la media mobile a 50 è al di sopra della media a 200 e si trova ad una buona distanza da essa, vuol dire che ci troviamo in un forte trend rialzista, viceversa se la media a 200 si trova sopra e a buona distanza dalla media a 50, siamo in presenza di un forte trend ribassista...
L'incrocio tra le medie invece (Golden cross e death cross) fornisce l'indicazione della possibile inversione di tendenza del prezzo.
Spero di esserti stato utile!
Rispondi
leonardidavide MatteoFarci
@MatteoFarci, ok. Grazie.
Rispondi
Home Screener azioni Screener forex Screener cripto Calendario economico Su di noi Caratteristiche Grafico Costi Invita un amico Regolamento Centro di supporto Soluzioni per broker & siti web Widget Librerie grafiche Libreria grafica leggera Blog & Novità Twitter
Profilo Impostazioni profilo Account e fatturazione Amici invitati Coin I miei ticket di supporto Centro di supporto Messaggi Privati Chat Esci