Marco_Bernasconi

LA STATISTICA DEL VENERDI' E' CONTRO IL LONG...BASTERA'?

Long
SP:SPX   Indice S&P 500
Dow rischia OGGI venerdì DI CONFERMARE la serie PIU' LUNGA in 14 anni poiché il coronavirus SPAVENTA i terribili weekend di Wall Street
Le blue chip sono diminuite otto SU NOVE NEGLI ultimi nove venerdì
Le sessioni del venerdì sono state segnate dal terrore tra gli investitori di recente a causa del panorama incerto che l'epidemia di coronavirus ha creato dirigendosi verso i fine settimana.

In effetti, se l'indice blue chip di 124 anni DJIA, -3,57%, chiuderà domani più in basso, avrebbe messo insieme la sua più lunga serie di perdite del venerdì, sette consecutivi, dalla serie di otto perdite consecutive del venerdì terminate a luglio 2006 , secondo Dow Jones Market Data.

"Il venerdì è diventato il giorno più spaventoso della settimana perché sappiamo con un'alta percentuale di certezza che ci saranno più cattive notizie e abbiamo visto come ciò si manifesterà nelle valutazioni azionarie", HA DETTO Art Hogan, capo stratega di mercato di National Securities, .

L'epidemia virale che è stata identificata per la prima volta a Wuhan, in Cina , a dicembre ha ammalato quasi 98.000 persone e finora ha causato almeno 3.300 vittime, diffondendosi in tutto il mondo.

Una serie di restrizioni di viaggio messe in atto da vari governi, nonché politiche di grandi datori di lavoro che raccomandano che i lavoratori riconsiderino i viaggi di lavoro e persino i viaggi personali in alcuni casi hanno un impatto negativo sull'industria dei viaggi e rischiano di intaccare l'economia globale, se non quella domestica, .

Per tale motivo, la Federal Reserve ha ridotto i tassi di interesse di riferimento di martedì di mezzo punto nell'intervallo tra l'1% e l'1,25%, segnando la prima volta che la banca centrale ha effettuato un taglio dei tassi di emergenza dalla crisi finanziaria del 2008. I partecipanti al mercato stanno ora aspettando un altro taglio di mezzo punto alla riunione programmata della Fed il 18 marzo.

La malattia infettiva è un fattore esogeno che gli economisti e gli investitori stanno trovando difficile da modellare, e nei fine settimana è arrivato un maggiore, sebbene in qualche modo previsto, aumento del grado di incidenza al di fuori della Cina e nuovi passi da parte dei governi per limitare l'epidemia, che a sua volta minacciano rallentare l'espansione economica.

I test per la malattia non sono stati avviati con fermezza negli Stati Uniti perché i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie hanno inizialmente distribuito test imperfetti, secondo quanto riportato da USA Today.

Almeno 206 persone sono risultate positive al test COVID-19 negli Stati Uniti e 11 sono morte, a partire da mercoledì, secondo i dati dei Centri di scienza e ingegneria dei sistemi di ingegneria della Johns Hopkins Whiting School.

Grandi aziende tra cui la capogruppo Google Alphabet Inc . GOOGL , -4,83% GOOG , -4,86% e Microsoft MSFT , -2,51% hanno chiesto al personale di lavorare da casa e alle quote dei vettori aerei Delta Inc. DAL, -7,19%, American Airlines AAL , -13,43% e United Airlines Holdings Inc. UAL , -13,25%, così come il sito di viaggio Tripadvisor Inc . TRIP, -8,88%, sono stati martellati dalle cancellazioni dei voli e dalla riduzione dei viaggi di lavoro e personali.

Anche prima che l'ansia del coronavirus raggiungesse il suo apice recente, il Dow è stato negoziato provvisoriamente il venerdì. Finora quest'anno, il benchmark blue-chip è sceso di otto degli ultimi nove venerdì:

PRESTAZIONI DEL VENERDÌ NEL 2020% SI SPOSTA PER LA DJIA
3 gennaio -0,81%
10 gennaio -0,46%
17 gennaio 0,17%
24 gennaio -0,58%
31 gennaio -2,09%
7 febbraio -0,94%
14 febbraio -0,09%
21 febbraio -0,78%
28 febbraio -1,39%
6 marzo?
Fonte: Dow Jones
Giovedì, i mercati sembravano preparare il terreno per un'altra sessione discendente, dato che il Dow ha chiuso a 26.121,28, in calo di 969,58 punti, o 3,6%, mentre l'S & P 500 SPX , -3,39% ha perso 106,18 punti, 3,4%, per finire a 3.023,94. Il COMP Nasdaq Composite , -3,09% è sceso di 279,49 punti, o 3,1%, chiudendo a 8.738,60.

Il grande catalizzatore per i mercati di questo venerdì potrebbe essere qualsiasi segno dello scoppio del nuovo coronavirus che abbia un impatto sui lavori negli Stati Uniti . Gli Stati Uniti hanno probabilmente aggiunto circa 165.000 nuovi posti di lavoro a febbraio dopo un guadagno preliminare di 225.000 nel primo mese dell'anno,
Se ci fosse una grande decelerazione nel ritmo di quelli che erano stati i massicci guadagni nei posti di lavoro, i mercati potrebbero davvero essere in attesa di un altro doloroso venerdì.
• Se apprezzate le mie idee e volete che continui a proporle un LIKE da parte vostra sarebbe il migliore ringraziamento per me.
Grazie
• Diventa mio follower per essere sempre aggiornato sulle news.

Prova gratis il mio copy trading statistico! Testa personalmente il servizio e valuta la qualità dei segnali. https://www.marcobernasconitrading.com/it/prova-gratuita-2
Declinazione di responsabilità

Le informazioni ed i contenuti pubblicati non costituiscono in alcun modo una sollecitazione ad investire o ad operare nei mercati finanziari. Non sono inoltre fornite o supportate da TradingView. Maggiori dettagli nelle Condizioni d'uso.