Forex48_TradingAcademy

USDCAD Quanto durerà' la forza del dollaro?

Short
FOREXCOM:USDCAD   Dollaro / Dollaro canadese
Il pair USD/CAD continua a crescere dopo il forte rimbalzo della scorsa settimana vicino al livello cruciale della media mobile semplice a 200 giorni (SMA) intorno a 1,3400. Martedì segna il terzo giorno consecutivo di crescita. Durante la sessione asiatica, i prezzi spot raggiungono il livello più alto dall'ultimo marzo e gli investitori attendono ulteriori rafforzamenti oltre la soglia di 1,3700 prima di fare nuove scommesse.

Il dollaro statunitense (USD) raggiunge un nuovo massimo di 10 mesi a seguito della crescente accettazione che la Federal Reserve (Fed) manterrà la sua politica restrittiva, supportata dai robusti dati macroeconomici degli Stati Uniti. A questo si aggiungono i commenti della presidente della Fed di Cleveland, Loretta Mester, che confermano le aspettative di mercato secondo cui la banca centrale degli Stati Uniti manterrà tassi di interesse più alti per un periodo prolungato. Questa situazione spinge il rendimento del decennale titolo di stato USA al picco di 16 anni. Inoltre, un tono generale di rischio debole continua a favorire il dollaro statunitense come rifugio sicuro e agisce come sostegno per il pair USD/CAD. Al contrario, il dollaro canadese (CAD) è penalizzato dalle crescenti aspettative che la Banca del Canada (BoC) abbia concluso il ciclo di aumenti dei tassi di interesse.

Statistiche Canada hanno riportato venerdì che la crescita economica del Canada si è fermata a luglio, con il settore manifatturiero che ha registrato il suo più grande calo in oltre due anni. Questo si aggiunge alla contrazione dello 0,2% del PIL a giugno, alimentando le speculazioni che la BoC manterrà i tassi di interesse nonostante l'inflazione persistente. Unitamente ai ribassi nei prezzi del petrolio, ciò indebolisce il dollaro canadese legato alle materie prime e supporta il pair USD/CAD.

I prezzi del petrolio continuano a scendere per il quarto giorno consecutivo, toccando il minimo delle ultime tre settimane. Questo calo potrebbe essere dovuto a prese di profitto a seguito delle preoccupazioni che i venti economici avversi derivanti dai tassi di interesse più alti negli Stati Uniti possano ridurre la domanda di carburante. Tuttavia, segnali di un'offerta globale ridotta dovrebbero limitare il ribasso. In ogni caso, il quadro fondamentale è favorevole per il dollaro statunitense, supportando le prospettive di ulteriori apprezzamenti per il pair USD/CAD. Attualmente a livello H4, si osserva un impulso rialzista che ha portato alla rottura di due importanti massimi precedenti a 1,3704 e 1,355. Questa rottura potrebbe suggerire eventuali opportunità di retracement ribassista, ma personalmente ritengo che il prezzo stia cercando di raggiungere i massimi intorno a 1,38, dove troviamo una zona di resistenza a livello H4. Potrebbe poi effettuare un ritracciamento fino a un retest della zona di supporto e resistenza. Mi piacerebbe sentire cosa ne pensi. Un saluto da Nicola, CEO di Forex48 Trading Academy.

Declinazione di responsabilità

Le informazioni ed i contenuti pubblicati non costituiscono in alcun modo una sollecitazione ad investire o ad operare nei mercati finanziari. Non sono inoltre fornite o supportate da TradingView. Maggiori dettagli nelle Condizioni d'uso.