DomenicoIvanPontillo

Mercato cinese, ha senso entrare ora?

MIL:XCS6   XTRACKERS MSCI CHINA UCITS ETF
MIL:XCS6

Con i mercati americani ai massimi storici ed in un clima di apparente calma dovuto alle parole di Jerome Powell, il quale ha dettato le tempistiche per un eventuale soft tapering da parte della Fed, potrebbe essere interessante cercare opportunità in mercati che hanno visto una correzione importante rispetto ai recenti massimi.
Parlo del mercato azionario Cinese, che non più tardi dello scorso febbraio faceva registrare i suoi massimi, sulla scia delle notizie di crescita record del Pil registrato nel primo trimestre del 2021.
Recentemente, a causa dell’interventismo del governo negli eventi di mercato, nonché alla stretta sulle big tech, abbiamo assistito ad una svolta repressiva dei principali indici cinesi rispetto ai massimi di oltre il 30%.
In ottica di diversificazione e con una parte “satellite” del nostro portafoglio di investimento, potrebbe essere interessante cominciare a costruire una posizione con esposizione al mercato cinese.

In che modo farlo?
Ovviamente comprare un mercato che scende “ad occhi chiusi”, potrebbe avere effetti devastanti, a meno che non si abbia un preciso piano di azione.
In primo luogo è necessario scegliere strumenti di investimento efficienti, come un ETF regionale ma ben diversificato per ridurre al minimo il rischio specifico.
Successivamente potrebbe essere utile pensare all’entrata solamente quando alcuni segnali tecnici confermano la nascita di un nuovo trend rialzista. Possiamo ad esempio attendere l’inversione dei massimi e dei minimi di reazione che da decrescenti dovranno diventare crescenti e magari osservare la conferma definitiva con l’allineamento delle medie mobili.
In questa maniera non entreremo mai sui minimi, ma qualora dovesse svilupparsi un trend rialzista, saremo in grado di beneficiarne per gran parte.

Per la mia analisi ho utilizzato un ETF “XTRAKERS MSCI CHINA UCITS” ( XCS6 ). Si tratta di un ETF a replica fisica di un paniere di 700 aziende cinesi.
Possiamo notare come l’indice, dopo una discesa in area 16,60, stia creando una zona di supporto in corrispondenza di un minimo rilevante confermato anche dall’indicatore ciclico.
Personalmente continuerò a seguire la progressione dei prezzi e qualora la mia strategia segnalerà il setup di ingresso, costruirò gradualmente la mia posizione.



Domenico Ivan Pontillo
Declinazione di responsabilità

Le informazioni ed i contenuti pubblicati non costituiscono in alcun modo una sollecitazione ad investire o ad operare nei mercati finanziari. Non sono inoltre fornite o supportate da TradingView. Maggiori dettagli nelle Condizioni d'uso.