CarloVallotto

RAME: ARRIVANO SEGNALI DI DEBOLEZZA

OANDA:XCUUSD   CFD Rame (US$ / lb)
Il #rame, dopo la lunga corsa al rialzo partita il mese di marzo dello scorso anno, potrebbe aver trovato un livello di resistenza piuttosto ostico. Dal punto di vista fondamentale, il mercato del rame, secondo gli ultimi dati forniti dall'International Copper Study Group (ICSG), dovrebbe vedere un surplus di 79.000 tonnellate quest'anno e di 109.000 tonnellate nel 2022.

Il report spiega come la produzione mondiale di miniere di rame, "corretta per fattori di interruzione storici, dovrebbe aumentare di circa il 3,5% nel 2021 e del 3,7% nel 2022 dopo tre anni in cui è rimasta sostanzialmente invariata".
Secondo gli ultimi dati diffusi dallo Shanghai Futures Exchange, la produzione di 10 metalli non ferrosi - tra cui rame, alluminio, piombo, zinco e nichel - è aumentata dell'11,6% a 5,48 milioni di tonnellate rispetto all'anno precedente.

Questo potrebbe aver spinto alcuni investitori a chiudere parte delle posizioni lunghe. L'aspetto tecnico mostra come i prezzi, nel grafico daily, si stiano allontanando dai massimi a $488.70 raggiunti lo scorso 10 maggio. Al momento i prezzi, che si trovano sotto la Kijun sen del indicatore #Ichimoku, potrebbero continuare a loro fase di correzione fino al primo supporto in area $434.

Commenti