CFI

Ftse Mib: mercato già sbilanciato?

TVC:FTMIB   Milano Italia Borsa Index
Di Fabio Pioli, trader professionista





Con riferimento a questa fase cruciale sui mercati finanziari ed in particolare sul mercato italiano abbiamo più volte detto come allo stato attuale di apparente calma debba per forza succedere una fase di forte volatilità.

Ma se il movimento fosse già iniziato senza che molti se ne siano accorti?

Per prima cosa mi piace osservare la fenomenale razionalità dei movimenti dei prezzi.

Una di queste manifestazioni di geometria è la simmetria dei tempi che spesso si verifica.

Abbiamo infatti già parlato di come, soprattutto in queste circostanze, il rimbalzo del mercato sarebbe potuto durare esattamente quanto è durata la discesa. E se questo fosse accaduto non dandone la parvenza?

Per esserci perfetta simmetria, dopo la discesa durata 19 giorni dal massimo di 25.500 punti al minimo del 16 Marzo di 14.045 punti, sarebbero dovuti trascorrere esattamente altri 19 giorni per avere un nuovo massimo. E per ora così è stato (Figura 1).



Fig 1. Future Ftse Mib 40 – Grafico giornaliero.




Una seconda oggettiva manifestazione è stato un nostro segnale short che si è verificato sotto i 16.500 punti di fib, che non abbiamo potuto inviare ai nostri clienti a causa del divieto agli short della Consob

Cosa significa questo? Può significare niente ma può anche significare tutto.

Può significare niente perché potrebbe essere che il trend generato da questo segnale finisca subito sotto i 16.500 punti (esempio in Figura 2).




Fig 2. Future Ftse Mib 40 – Grafico giornaliero.




Ma può anche significare tutto perché in un mercato che sappiamo avere fatto per ora solo un rimbalzo, un segnale short potrebbe anche essere risolutivo.




Fig 3. Future Ftse Mib 40 – Grafico giornaliero.




E un segnale con probabilità >80% è pur sempre un segnale con probabilità >80%.

Cosa suggeriamo dunque? Come al solito suggeriamo di non fare niente da soli perché, fidatevi, il mercato è troppo difficile per voi; d’ altra parte, in una fase come questa, non si può non fare un piano razionale per evitare il peggio.

Alcuni segni del fatto che il mercato sia già sbilanciato, non sono dunque, come si è visto, risolutivi e tali da far abbandonare l’ ipotesi di rialzo dai prezzi attuali, tuttavia non possono essere trascurati e debbono servire come riflessione per fare elaborare un piano che tenga conto di probabilità a favore, a sfavore, di direzioni e di rischi.
















Fabio Pioli comunica che la presente esposizione presenta informazioni che potrebbero potenzialmente suggerire implicitamente o esplicitamente una strategia di investimento riguardante uno o più strumenti finanziari e pareri sul valore o il prezzo attuale o futuro di tali strumenti ed è da intendersi come una comunicazione di marketing.
In quanto tale non rappresenta una ricerca preparata conformemente ai requisiti giuridici volti a promuovere l’ indipendenza di una ricerca in materia di investimenti e non è soggetta a nessun divieto che proibisca le negoziazioni da parte degli analisti e dei soggetti rilevanti prima della diffusione della ricerca in materia di investimenti