CFI

Ftse Mib: manca qualcosa all'appello

INDEX:FTSEMIB   FTSE MIB INDEX
LONG & SHORT

Fabio Pioli




Cerchiamo di ragionare su qualcosa di fondamentale importanza adesso per il proseguio del mercato italiano: il laterale più che decennale che ha contenuto le oscillazioni del future sull’ indice Ftse Mib tra i 12.000 e i 25.000 punti (Figura 1) è stato rotto al rialzo?



Figura 1 Future FtseMib40 – grafico settimanale.



Il grafico sembrerebbe dire di sì: break di 24.500 punti con tanto di doppio appoggio sulla trend line di rottura e quotazioni che si tengono sopra tali livelli.

E così potrebbe essere. A mio avviso manca però qualcosa: manca un appoggio sui supporti che, in condizioni ordinarie, è il normale punto di partenza (i rialzi non partono dall’ alto, partono dal basso ossia dai supporti).
E tali supporti sono adesso a 23.300 punti (Figura 2)



Figura 2 Future FtseMib40 – grafico settimanale.



Qualcosa non c’è all’ appello. Che questo poi sia un elemento determinante è un altro discorso. L’ esperienza però insegna che in borsa spesso risulta pericoloso trascurare qualsiasi elemento, anche il più piccolo.
























La presente è una comunicazione di marketing e non rappresenta una ricerca preparata conformemente ai requisiti giuridici volti a promuovere l’ indipendenza di una ricerca in materia di investimento e non è soggetta a nessun divieto che proibisca le negoziazioni da parte degli analisti e dei soggetti rilevanti prima della diffusione della ricerca in materia di investimenti

*Fabio Pioli, trader e analista finanziario

Declinazione di responsabilità

Le informazioni ed i contenuti pubblicati non costituiscono in alcun modo una sollecitazione ad investire o ad operare nei mercati finanziari. Non sono inoltre fornite o supportate da TradingView. Maggiori dettagli nelle Condizioni d'uso.