CFI

Ftse Mib: da che parte schierarsi?

TVC:FTMIB   Milano Italia Borsa Index
Di Fabio Pioli, trader professionista







La posta in palio della battaglia di prezzi che si svolge a questi livelli è il prossimo trend di lungo periodo. Si andrà sotto i 14.000 punti di fib o verso i 22.000? Vediamo insieme da che parte schierarsi.

Nell’ articolo della scorsa settimana (“Ftse Mib: aspettiamoci battaglia” abbiamo detto, spero con la massima chiarezza due concetti guida: primo: “il trend ha ancora i contorni di un rimbalzo, fino a prova contraria piuttosto che di un rialzo. Non ci sono segni oggettivi di rialzo”, secondo, che ci sarebbe stata battaglia.

Era facile, unendo entrambi i concetti, ricavare che ci sarebbe stata battaglia tra rialzisti e ribassisti. Un battaglia che dura tutt’ ora e che ha come posta il prossimo trend.

Da che parte schierarsi?

Premetto con affetto, cari piccoli risparmiatori, che voi siete la “carne da macello” del conflitto, i fanti, le forze di terra e quindi sarebbe meglio che in guerra non ci entraste proprio però alcune cose oggettive per, quanto meno, farvi tornare dalle vostre famiglie senza grosse perdite si possono dire e potrebbero essere importanti per i vostri portafogli.

Primo: si tenga in considerazione che la forma del movimento sembrerebbe per ora ribassista in quanto il movimento all’ insù sembra più facilmente scomporsi in 3 sotto-onde anziché 5 (Figura 1).



Fig 1. Future Ftse Mib 40 – Grafico settimanale.



Se così, fosse, non si discute, si andrebbe, con tempistica imprecisata, sotto i 14.000 punti per un nuovo trend ribassista, a seguire quello di Febbraio- Marzo (Figura 2).



Fig 2. Future Ftse Mib 40 – Grafico settimanale.



Ciò basterebbe per fare, come abbiamo fatto noi, un bel piano per scongiurare tale eventualità: il mercato è generosissimo, da tutto il tempo necessario, ma poi si scoccia, il tempo finisce e gli eventi accadono in pochissimi istanti.

Secondo: il rimbalzo è arrivato fino a 20.390 punti. Quindi è proprio quel livello che ci farebbe cambiare idea: sopra tale livello non parleremmo più, quanto meno nell’ immediato, di mercato ribassista ma di mercato al rialzo (Figura 3). Inoltre quelli attuali sono anche supporti importanti.



Fig 3. Future Ftse Mib 40 – Grafico giornaliero.



Noi cosa abbiamo fatto? In che schieramento siamo? Effettivamente noi ci siamo già schierati. Ma noi abbiamo una grande fortuna. A differenza vostra sappiamo già che vinceremo la battaglia in più dell’ 80% dei casi e in meno del 20% dei casi in cui la perderemo abbiamo fin dal principio pattuito il prezzo per la nostra sconfitta. Nessun dramma, nessuna brutta sorpresa.




















Fabio Pioli comunica che la presente esposizione presenta informazioni che potrebbero potenzialmente suggerire implicitamente o esplicitamente una strategia di investimento riguardante uno o più strumenti finanziari e pareri sul valore o il prezzo attuale o futuro di tali strumenti ed è da intendersi come una comunicazione di marketing.
In quanto tale non rappresenta una ricerca preparata conformemente ai requisiti giuridici volti a promuovere l’ indipendenza di una ricerca in materia di investimenti e non è soggetta a nessun divieto che proibisca le negoziazioni da parte degli analisti e dei soggetti rilevanti prima della diffusione della ricerca in materia di investimenti