CarloVallotto

Petrolio, rally finito?

TVC:USOIL   CFD Petrolio WTI
Il prezzo del #petrolio (LCrude) mostra segni di ripresa dopo una lunga fase di incertezza che lo ha trattenuto all'interno di una fascia compresa tra $57.60 e $61. 40 . Ieri è stato diffuso il nuovo Rapporto dell'#OPEC dove vengono indicate le previsioni e tendenze del mercato petrolifero nel suo complesso. L'analisi compiuta dall'Organizzazione ha preso in considerazione i vari aspetti che potrebbero impattare sulle quotazioni, considerando la situazione pandemica e la progressione sul piano dei vaccini come le variabili di maggiore rilevanza.

In particolare l'aumento del numero delle persone vaccinate e la revoca delle misure restrittive nei paesi OCSE avranno un impatto positivo sulla domanda mondiale di petrolio.

Secondo quanto si legge nel rapporto “la principale crescita dei consumi è prevista nel II e III trimestre del 2021" e "si prevede che la benzina diventerà un fattore chiave per la crescita della domanda mondiale di petrolio all'inizio della stagione estiva”. Il gruppo prevede un aumento delle forniture soprattutto da Canada, Norvegia e Brasile.

Il quadro tecnico evidenzia un forte zona di supporto a $57.60: il cedimento di questo livello, se confermato in chiusura di seduta, potrebbe spingere le quotazioni verso i $53.

Commenti

visto la grande volatilita credo anche io in un rintracciamento fisiliologico per poi proseguire il suo trend rialzista ..
+1 Rispondi
Mi dispiace dirlo ma questa view, considerata l'esperienza e le capacita' di chi l'ha condivisa, e' per me altamente insoddisfacente. Raramente mi esprmimo ma sinceramente da Carlo Vallotto mi aspettavo di meglio🙏😃
+1 Rispondi
CarloVallotto cozzamara
@cozzamara, Qui riporto l'esito della riunione dell'OPEC
Rispondi
io credo che sia pronto per decollare invece, potrebbe superare i massimi raggiunti a marzo..
+1 Rispondi
@FusiA21, Che è esattamente quello che ha detto lui.
Dal punto di vista dell'analisi fondamentale si evidenzia come una possibile ripresa degli spostamenti estivi possa solo che far bene alla domanda di petrolio.
Dal punto di vista tecnico il supporto da tenere d'occhio è zona 57,50 e, per l'appunto, siamo molto lontani da quell'area. Se mai quest'ultima dovesse essere presa si potrebbe ragionare per un'inversione, di breve, del trend.

A mio avviso spero che prima di rivedere nuovi massimi ci sia un'ulteriore flessione che permetterà a molti di entrare a mercato altrimenti, come potrebbe accadere, sarà saggio aspettare la rottura di quest'ultimi e vedere quello che c'è stato dall'8 Marzo come un enorme pullback.
+1 Rispondi
CarloVallotto danielenucci93
@danielenucci93, Esatto
Rispondi
Rispettando doverosamente le idee di ognuno, mi trovo d'accordo con Cozzamara: in particolare il livello di 57.60 è assolutamente lontano e l'autore non spiega perchè dovrebbe cedere. Secondo me, esaminando i volumi e in particolare il continuo progressivo aumento giornaliero del POC, è molto probabile che il rally sia tutt'altro che finito.
Rispondi